Connect with us

Published

on

Padre e figlio raccontano le atrocità commesse nel kibbutz di Nir Oz: uccisioni e violenze sessuali tra le vittime civili

Due terroristi di Hamas, padre e figlio, hanno rivelato agli investigatori israeliani come hanno ucciso e violentato civili innocenti dopo aver partecipato all’assalto del 7 ottobre. Jamal Hussein Ahmad Radi, 47 anni, e suo figlio Abdallah, 18 anni, sono stati catturati dalle forze dell’IDF a Gaza e interrogati sulle atrocità commesse in un kibbutz vicino al confine.

Nelle riprese video della loro confessione, ottenute dal MailOnline, gli uomini descrivono in modo agghiacciante l’omicidio di civili innocenti nelle loro case, il rapimento di altri e lo stupro brutale delle donne che hanno trovato, affermando di averle poi uccise subito dopo. I dettagli delle violenze sessuali e dei successivi omicidi sono emersi nelle settimane dopo l’attacco che ha causato la morte di oltre 1.200 persone e ha scatenato la ritorsione da parte delle forze israeliane a Gaza.

Nel filmato pubblicato dall’edizione online del Daily Mail, i due membri di Hamas sono vestiti con tute da ginnastica grigie e manette, seduti davanti a una bandiera israeliana mentre vengono interrogati da un membro di lingua araba del servizio di sicurezza Shin Bet in un luogo segreto.

Radi, padre di sette figli e membro del servizio di sicurezza di Hamas, catturato a marzo a Gaza, descrive come lui, suo figlio e altri terroristi hanno fatto irruzione nel kibbutz di Nir Oz. Senza alcun segno visibile di rimorso, afferma: “In ogni casa in cui abbiamo trovato qualcuno, lo abbiamo ucciso o rapito”. Incalzato ulteriormente, aggiunge: “Nella prima casa ho trovato una donna e suo marito, gli abbiamo sparato e uccisi… avevano circa 40 anni”.

Poi confessa di aver violentato una donna, affermando: “Stava urlando, piangeva, ho fatto quello che ho fatto, l’ho violentata. L’ho minacciata con la mia pistola per toglierle i vestiti, ricordo che indossava pantaloncini di jeans, questo è tutto. Non so cosa le sia successo, sono stato lì un quarto d’ora e poi me ne sono andato.”

Suo figlio Abdallah, aggiunge ulteriori dettagli, dichiarando che suo padre ha ucciso la donna: “Mio padre l’ha violentata, poi l’ho fatto io e poi mio cugino e poi ce ne siamo andati, ma mio padre ha ucciso la donna dopo che avevamo finito di violentarla. Prima di questa donna avevamo violentato anche un’altra ragazza, ho ucciso due persone, ho violentato due persone e ho fatto irruzione in cinque case.”

Questo contenuto potrebbe violare le nostre politiche di utilizzo
Ci siamo sbagliati? Puoi comunicarcelo mettendo Non mi piace a questa risposta.

2/2

 

 

Questa risposta è migliore o peggiore?

Migliore

Peggiore

Uguale

 

 

LE ULTIME NOTIZIE

Giorgia Meloni balla la pizzica al G7 di Borgo Egnazia VIDEO
Il presidente del Consiglio italiano condivide un momento di festa sui social durante il G7 La presidente del Consiglio Giorgia...
Read More
Summit di Buergenstock: il documento finale per la Pace in Ucraina
Ottanta Paesi si impegnano su sicurezza nucleare, alimentare e prigionieri nel rispetto della Carta delle Nazioni Unite La Carta delle...
Read More
Euro 2024: gruppo D, l’Olanda ha la meglio sulla Polonia 2-1
Gli olandesi fanno propri i tre punti del match di apertura del proprio girone contro la Polonia L'Olanda inizia il...
Read More
Putin aperto ai negoziati…  ma non con Zelensky: le richieste del Cremlino
Il leader russo Vladimir Putin non esclude la possibilità di negoziati con l'Ucraina, ma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky non...
Read More
Summit per la Pace in Ucraina: Meloni riafferma sostegno italiano a Kiev
Meloni: "L'Italia ha fatto la sua parte e continuerà a farla" La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha ribadito il...
Read More
Tennis, Berrettini sconfitto in finale a Stoccarda da Draper
Il tennista romano cede al giovane inglese dopo una battaglia di tre set, perdendo così la sua sesta finale in...
Read More
Angri: 35enne muore dissanguato dopo colpo con arma da fuoco
Indagini in corso: la Procura di Nocera Inferiore interroga i testimoni per identificare il responsabile Un 35enne, noto alle forze...
Read More
Omicidio a Bologna: fermato un cittadino ucraino di 38 anni
L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato con l'accusa di aver ucciso un connazionale per motivi passionali La...
Read More

(con fonte AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza