LiberoReporter

Covid: 3 regioni a rischio alto, varianti preoccupano




Lieve peggioramento generale dell’epidemia di coronavirus, aumento delle regioni a rischio alto, preoccupazione per le varianti covid. E’ il quadro delineato nella bozza del monitoraggio sull’andamento di Covid-19 in Italia. Il documento, redatto da Istituto superiore di sanità (Iss) e ministero della Salute, è relativo alla settimana 25-31 gennaio con dati aggiornati al 3 febbraio.

“Si osserva un lieve generale peggioramento dell’epidemia, con un aumento nel numero di regioni classificate a rischio alto (3 rispetto a 1) e con la riduzione delle regioni a rischio basso in questa settimana (7 rispetto alle 10 del report precedente), in un contesto preoccupante per il riscontro di varianti virali di interesse per la sanità pubblica in molteplici regioni italiane, che possono portare ad un rapido incremento dell’incidenza”, si legge nel documento

“In questa fase delicata dell’epidemia – si sottolinea – questi iniziali segnali di contro-tendenza potrebbero preludere ad un nuovo rapido aumento diffuso nel numero di casi nelle prossime settimane, qualora non venissero rigorosamente messe in atto adeguate misure di mitigazione sia a livello nazionale che regionale. L’attuale quadro a livello nazionale sottende forti variazioni inter-regionali. In alcuni contesti, un nuovo rapido aumento nel numero di casi potrebbe rapidamente portare ad un sovraccarico dei servizi sanitari in quanto si inserirebbe in un contesto in cui l’incidenza di base è ancora molto elevata e sono ancora numerose le persone ricoverate per Covid-19 in area critica”.

Sono tre le Regioni-Province autonome (Bolzano, Puglia e Umbria) con una classificazione di rischio alto (era una la settimana precedente), undici (Abruzzo, Campania, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Molise e Toscana) con rischio moderato (di cui il Molise ad alto rischio di progressione a rischio alto nelle prossime settimane), e sette (Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Sardegna, Sicilia, Valle d’Aosta e Veneto) con rischio basso”. E’ quanto emerge dalla bozza del monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero della Salute sui dati relativi al periodo 25-31 gennaio.

Una Regione (Umbria) e una provincia (Bolzano) hanno un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2 – precisa il report – Le altre Regioni e province hanno un Rt puntuale compatibile con uno scenario tipo uno, ma 5 regioni riportano il valore medio attorno all’1 (Abruzzo; Friuli-Venezia Giulia; Liguria; Marche e Toscana)”.

“Si mantiene stabile il numero di Regioni/Province autonome che hanno un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica (8 Regioni/Pa)”, rileva il report. “Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale si colloca sotto la soglia critica (26%)“, si sottolinea. “Complessivamente, il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in diminuzione da 2.372 (26 gennaio) a 2.214 (2 febbraio); il numero di persone ricoverate in aree mediche è anche in diminuzione, passando da 21.355 (26 gennaio) a 20.317 (2 febbraio)”.

“Tale tendenza a livello nazionale – si precisa tuttavia nel report – sottende forti variazioni interregionali, con alcune Regioni dove il numero assoluto dei ricoverati in area critica e il relativo impatto, uniti all’incidenza, impongono comunque misure restrittive.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Covid oggi Germania, polizia interviene contro no vax in Sassonia


La polizia tedesca è intervenuta per disperdere diverse manifestazioni no vax nel land orientale della Sassonia, uno delle regioni del...
Read More
Covid oggi Germania, polizia interviene contro no vax in Sassonia

Manovra 2022, Cgil e Uil: “Sciopero generale 16 dicembre”


Sciopero generale di 8 ore per il prossimo 16 dicembre, con manifestazione nazionale a Roma e il contemporaneo svolgimento di...
Read More
Manovra 2022, Cgil e Uil: “Sciopero generale 16 dicembre”

Emergenza neve: attivata procedura a Milano per mercoledì 8 dicembre


Maltempo a Milano, il Comune ha attivato la procedura per l'emergenza neve, in vista dell'ondata di maltempo in arrivo da...
Read More
Emergenza neve: attivata procedura a Milano per mercoledì 8 dicembre

Vaccino bambini 5-11 anni, a Roma 15 dicembre Vax-Day


Vax-Day a Roma il 15 dicembre per i vaccini covid riservati ai bambini della fascia 5-11 anni. A quasi un...
Read More
Vaccino bambini 5-11 anni, a Roma 15 dicembre Vax-Day

Vaccino covid, per guariti vaccinati richiamo dopo 5 mesi


Sì alla dose booster di vaccino anti covid per le persone che sono vaccinate e che hanno anche alle spalle...
Read More
Vaccino covid, per guariti vaccinati richiamo dopo 5 mesi

Olimpiadi Pechino, Usa annunciano boicottaggio diplomatico


L'Amministrazione Biden non invierà alcun rappresentante diplomatico alle Olimpiadi invernali del 2022 che si terranno a Pechino in segno di protesta...
Read More
Olimpiadi Pechino, Usa annunciano boicottaggio diplomatico

Variante Omicron, allarme Sudafrica: “Contagi covid da record”


Impennata di contagi covid in Sudafrica e variante Omicron sempre più diffusa. Il presidente Cyril Ramaphosa lancia l'allarme con una...
Read More
Variante Omicron, allarme Sudafrica: “Contagi covid da record”

Irpef: cosa prevede riforma e quanto si pagherà in base al reddito


Riforma Irpef, sarà nella busta paga di marzo 2022 che i lavoratori dipendenti avranno l’occasione di verificare per la prima...
Read More
Irpef: cosa prevede riforma e quanto si pagherà in base al reddito
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends