LiberoReporter

Omicidio carabiniere Cerciello: Elder e Hjort a processo il 26 febbraio prossimo

Andranno a processo il 26 Febbraio 2020 davanti alla prima Corte d’Assise di Roma Finnegan Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjort, i due americani che stanno attualmente scontando a Regina Coeli il carcere preventivo per l’omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega.
Lo ha stabilito il Giudice per le indagini preliminari Chiara Gallo, accogliendo così la richiesta della Procura di un giudizio immediato.
I due cittadini americani, rispettivamente di 20 e 19 anni, sono accusati di concorso in omicidio, lesioni, tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.
Il caso ha avuto ampia risonanza mediatica, anche per la nazionalità dei due imputati.

Cosa accadde quel giorno

Il Carabiniere Mario Cerciello, che non indossava la divisa, venne ucciso nella notte tra il 26 ed il 27 Luglio scorsi con ben undici coltellate davanti all’ingresso di un locale situato nel quartiere Prati, a poche centinaia di metri dal l’hotel Le Meridien dove alloggiavano i due turisti.
I due erano stati truffati nell’acquisto di una dose di droga e si erano vendicati impadronendosi della borsa di Sergio Brugiatelli, che per riaverla, e senza nemmeno accennare alla partita di droga, aveva appunto telefonato ai Carabinieri.
I due giovani aspettavano il Brugiatelli per restituirgli la borsa in cambio della droga, ma all’appuntamento si presentarono invece i due Carabinieri.
Fu Elder ad accoltellare il povero Mario Cerciello.

GDP

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends