Connect with us

Published

on

Posizioni contrapposte e irremovibili non lasciano presagire nulla di buono

Hamas ha dichiarato la necessità di una “risposta definitiva” da parte di Israele prima dell’inizio del mese sacro di Ramadan, programmato per il 10 marzo. La richiesta è stata comunicata ai mediatori, insieme alla decisione di non procedere con lo scambio di prigionieri senza l’annullamento dell’operazione militare a Rafah, annunciata da Israele. Rafah è diventata rifugio per oltre un milione di sfollati.

Hamas ha specificato la richiesta di un “piano chiaro per il rientro, senza restrizioni, degli abitanti del nord della Striscia di Gaza”. Questa condizione è stata presentata insieme alle richieste di cessate il fuoco e ritiro completo delle forze israeliane da Gaza.

La Risposta di Israele e la Richiesta di Informazioni sui Militari Detenuti

Israele ha chiesto ai mediatori maggiori informazioni sulle condizioni dei militari detenuti nella Striscia di Gaza ed ha anche respinto il rilascio dei detenuti palestinesi indicati da Hamas, complicando il processo di negoziazione.

Accuse di Violenze e Crimini Sessuali

La rappresentante speciale delle Nazioni Unite per la violenza sessuale nei conflitti, Pramila Patten, ha riferito che gli ostaggi trattenuti a Gaza da Hamas sono stati soggetti a “violenze sessuali, tra cui stupri, torture sessuali, trattamenti crudeli, inumani e degradanti”. Il rapporto ha sottolineato che questi abusi potrebbero ancora essere in corso. L’Hostages Family Forum ha risposto al rapporto, invitando il primo ministro Benjamin Netanyahu a garantire un accordo per il rilascio. Il forum ha espresso preoccupazione per la crudeltà subita dagli ostaggi e ha esortato il governo a porre fine agli atti orribili.

Hamas ha dichiarato alla BBC che è “praticamente impossibile” fornire una lista definitiva degli ostaggi ancora in vita nella Striscia di Gaza. La difficoltà deriva dalla diversa collocazione degli ostaggi in zone differenti e gruppi separati. Hamas ha ribadito la richiesta di un cessate il fuoco, sottolineando che non accetterà un accordo senza la fine della guerra e il completo ritiro delle forze israeliane da Gaza.

LE ULTIME NOTIZIE

Tensioni Mediorientali: Israele al crocevia tra guerra e diplomazia
La recente escalation di attacchi tra Israele e gli alleati iraniani solleva questioni di sicurezza nazionale e richiede una risposta...
Read More
Italia conferma condanna attacchi Iran a Israele: Meloni convoca G7
La premier Meloni esprime forte preoccupazione per la destabilizzazione della regione e sospende alcuni impegni, mentre il ministro Tajani sottolinea...
Read More
Presidente Di Segni: attacco Iran a Israele, “Minaccia all’occidente, silenzio Onu inaccettabile”
Noemi Di Segni, presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI), denuncia la gravità dell'attacco iraniano a Israele e la mancanza...
Read More
USA chiariscono: nessun sostegno a un attacco israeliano all’Iran
In seguito agli attacchi iraniani, il presidente Biden ha confermato la non partecipazione degli USA in un’eventuale offensiva israeliana contro...
Read More
LIVE attacco Iran a Israele: droni e missili verso stato ebraico, 99% intercettato
AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE Ore 9:00 - Successo dell'IDF nell'intercettare il 99% dei missili e dei droni lanciati contro Israele....
Read More
Polemica tra Fedez e Massimo Gramellini: parole al vetriolo tra i due
Le parole tra il rapper e il cronista sul caso della cover di Berlusconi e non solo La controversia innescata...
Read More
Israele: è allerta totale, tutto pronto per contrastare attacco Iran
Israele vara nuove regole di sicurezza mentre l'esercito si prepara a contrastare una presunta azione di Teheran. Consultazioni anche negli...
Read More
Valencia 2024, i piani eco-sostenibili della Capitale Verde Europea
Nel 2024 Valencia brilla sotto i riflettori internazionali come la Capitale Verde Europea, un titolo che non solo onora la...
Read More

(con fonte AdnKronos)

telefoni ricondizionati

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza