LiberoReporter

Omc, Ravenna per tre giorni capitale dell’energia

Ravenna per tre giorni capitale europea dell’energia. Al Pala De Andrè della città romagnola è in corso l’Omc, la conferenza Mediterranea sull’energia, primo appuntamento in presenza dopo la pandemia in cui tutti i principali attori del settore energetico si stanno confrontando sui grandi temi che sono nell’agenda mondiale da qui ai prossimi decenni. Dalla transizione verso un futuro con meno emissioni e crescita sostenibile, al cambiamento climatico.

“La sfida per il futuro in tema di rinnovabili è quella di assicurare la loro crescita – spiega Alessandro Puliti Chief Operating Officer Natural Resources of Eni – noi abbiamo un obiettivo di aver installato 60 GigaWatt da fonti rinnovabili entro il 2050 e il raggiungimento di questo target è fondamentale nella nostra strategia di decarbonizzazione”.

Meno combustibili fossili e più energie rinnovabili è obiettivo comune a tutti gli attori che lavorano nel campo dell’energia, per questo fare sistema diventa fondamentale.”Tutti sanno – continua Puliti – che le rinnovabili sono fonti intermittenti e non programmabili e quindi vanno implementate con fonti di energia che invece possano sopperire a questa difficoltà almeno fino a quando non si riusciranno a mettere in azione sistemi di ‘energy storage’ (conservazione) chiaramente la generazione da gas avrà ancora un ruolo molto importante”.

Unico modo per consentire al Pianeta di rigenerarsi e di assorbire naturalmente CO2 è la conservazione delle foreste. In caso di disboscamento eccessivo tutti gli obiettivi per i prossimi anni non verranno raggiunti. “Su questo abbiamo target importanti – ha continuato Puliti – 40-50 milioni di tonnellate di CO2 l’anno assorbite entro il 2050. E’ un aspetto molto importante perché la mancanza della conservazione delle foreste rischia di vanificare tutti gli sforzi fatti per la decarbonizzazione”.

Capitolo pandemia. Questi mesi hanno colpito tutti i settori, anche quello energetico. Ma sia a livello di strategia che a livello di attività sul campo il settore non ha subito alcun rallentamento. “Posso garantire che Eni non si è mai fermata – ha concluso Alessandro Puliti – abbiamo continuato a lavorare con i protocolli di sicurezza per i lavoratori , e non si è fermato nemmeno lo sforzo verso la transizione energetica”.

LE ULTIME NOTIZIE

Covid oggi Germania, polizia interviene contro no vax in Sassonia


La polizia tedesca è intervenuta per disperdere diverse manifestazioni no vax nel land orientale della Sassonia, uno delle regioni del...
Read More
Covid oggi Germania, polizia interviene contro no vax in Sassonia

Manovra 2022, Cgil e Uil: “Sciopero generale 16 dicembre”


Sciopero generale di 8 ore per il prossimo 16 dicembre, con manifestazione nazionale a Roma e il contemporaneo svolgimento di...
Read More
Manovra 2022, Cgil e Uil: “Sciopero generale 16 dicembre”

Emergenza neve: attivata procedura a Milano per mercoledì 8 dicembre


Maltempo a Milano, il Comune ha attivato la procedura per l'emergenza neve, in vista dell'ondata di maltempo in arrivo da...
Read More
Emergenza neve: attivata procedura a Milano per mercoledì 8 dicembre

Vaccino bambini 5-11 anni, a Roma 15 dicembre Vax-Day


Vax-Day a Roma il 15 dicembre per i vaccini covid riservati ai bambini della fascia 5-11 anni. A quasi un...
Read More
Vaccino bambini 5-11 anni, a Roma 15 dicembre Vax-Day

Vaccino covid, per guariti vaccinati richiamo dopo 5 mesi


Sì alla dose booster di vaccino anti covid per le persone che sono vaccinate e che hanno anche alle spalle...
Read More
Vaccino covid, per guariti vaccinati richiamo dopo 5 mesi

Olimpiadi Pechino, Usa annunciano boicottaggio diplomatico


L'Amministrazione Biden non invierà alcun rappresentante diplomatico alle Olimpiadi invernali del 2022 che si terranno a Pechino in segno di protesta...
Read More
Olimpiadi Pechino, Usa annunciano boicottaggio diplomatico

Variante Omicron, allarme Sudafrica: “Contagi covid da record”


Impennata di contagi covid in Sudafrica e variante Omicron sempre più diffusa. Il presidente Cyril Ramaphosa lancia l'allarme con una...
Read More
Variante Omicron, allarme Sudafrica: “Contagi covid da record”

Irpef: cosa prevede riforma e quanto si pagherà in base al reddito


Riforma Irpef, sarà nella busta paga di marzo 2022 che i lavoratori dipendenti avranno l’occasione di verificare per la prima...
Read More
Irpef: cosa prevede riforma e quanto si pagherà in base al reddito
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends