LiberoReporter

Per i sudcoreani Kim Jong-un è in coma, potere alla sorella Kim Yo-jong

Ne sono convinti in Corea del Sud: il leader del “regno eremita”, il nordcoreano Kim Jong-un, sarebbe in coma e questo vuoto di potere non può durare troppo a lungo. Ecco perché, secondo Chang Song-min, stretto collaboratore dell’ex presidente sudcoreano Kim Dae-jung, in queste ore ci starebbe avvenendo il passaggio di consegne della leadership del paese nelle mani della sorella Kim Yo-jong. Sempre secondo Song-min, non vi è una vera e propria struttura completa della successione, ma si è reso necessario “portare alla ribalta la sorella per evitare pericolosi vuoti di potere”. Non sarebbe comunque finita la vita di Kim Jong-un – ha ancora dichiarato Chang Song-min. Per tutto il 2020 e fino a questo momento, sono sempre state più insistenti le voci sulle pessime condizioni di salute del dittatore nordocoreano.

 

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends