LiberoReporter

Salute e sostenibilità i criteri di scelta quando facciamo la spesa

Salute e sostenibilità costituiscono driver sempre più determinanti nelle scelte di acquisto di prodotti alimentari da parte dei consumatori italiani ed europei, con la rilevanza di questi fattori che è aumentata dall’inizio della pandemia. È questo il quadro fornito dal nuovo report di Deloitte The Conscious Consumer, analisi che raccoglie il parere di oltre 17.000 consumatori in 15 Paesi europei: Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e UK.

Salute (86%) e sostenibilità (70%) costituiscono criteri di scelta sempre più strategici nell’alimentazione dei consumatori europei e italiani, un trend che si è rafforzato nel corso degli ultimi 12 mesi. I consumatori italiani si dicono più interessati all’influenza che l’alimentazione può avere sulla propria salute (69%) e hanno cambiato i propri comportamenti d’acquisto alla luce delle nuove priorità: più verdura (64%) e meno carne (51%), prediligendo prodotti locali (64%). A ciò si aggiunge anche l’aumento della preparazione dei pasti a casa (54%) e il risparmio di packaging, impiegato ad esempio nel delivery (47%).

“Nel giro di un anno, i consumatori italiani si sono maggiormente interessati sull’influenza che l’alimentazione può avere sulla salute. La spesa è sempre più guidata dai valori dei consumatori: ne sono la prova l’orientamento verso alimenti che siano salutari, provenienti dal territorio e preparati in casa, nel il tentativo di ridurre gli sprechi”, commenta Eugenio Puddu, Consumer Products Sector Leader di Deloitte Italia.

Il prezzo rimane un fattore chiave nelle scelte di acquisto

Se sostenibilità e soprattutto salute diventano i nuovi driver determinanti nelle scelte di acquisto dei prodotti alimentari, non bisogna però dimenticare il fattore prezzo (70%). Sebbene il peso di ciascun fattore che veicola le decisioni in fatto di spesa sia importante, la salute rappresenta il principale driver quando i consumatori si trovano a dover scegliere tra i tre. Infatti, l’80% dei consumatori italiani la predilige al prezzo e il 91% alla sostenibilità.

Nonostante il 61% dei consumatori dichiari che il prezzo li influenzi di più della sostenibilità, il 78% degli intervistati italiani afferma di essere disposto a pagare almeno il 5% in più per alimenti sostenibili, ma anche per generi alimentari locali (79%), biologici e fair trade (entrambi 76%).

La scelta dei prodotti che meglio rispecchiano i bisogni dei consumatori passa anche dall’informazione sui temi di salute e benessere in ambito alimentare. Nell’informarsi, i consumatori italiani si affidano soprattutto agli esperti di settore e al web, seguiti dalle strutture e dal personale sanitario.

Dai supermercati i consumatori si aspettano un ruolo attivo

Pur fornendo diretto accesso ai generi alimentari, i supermercati vengono considerati come punto di riferimento solo dall’11% degli italiani, mentre sono reputati fonti attendibili dal 17% degli intervistati. Inoltre, i consumatori italiani si aspettano che i supermercati svolgano un ruolo più attivo nel guidare le scelte salutari e sostenibili, specialmente mediante l’informazione e l’educazione alimentare (66%), ma anche escludendo i prodotti che non fanno bene alla salute dall’assortimento (51%).

“I consumatori si attendono delle azioni concrete da parte dei supermercati, oltre che dalle istituzioni. I supermercati dovrebbero ricoprire un ruolo più attivo nel guidare verso scelte salutari e sostenibili. Il loro impegno dovrebbe passare anche attraverso la scelta dei prodotti a scaffale. In Italia, quasi sette consumatori su dieci pensano che le caratteristiche di impatto ambientale come le informazioni sull’insalubrità dovrebbero essere riportate chiaramente sulle confezioni. Inoltre, il 51% dei consumatori italiani è d’accordo con l’esclusione dei prodotti poco salubri dagli assortimenti dei supermercati.” conclude Enrico Cosio, Retail, Wholesale & Distribution Sector Leader di Deloitte Italia.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

“Allo studio ulteriori misure strutturali”


Sul caro bollette "il Governo è intervenuto a più riprese attraverso misure aventi carattere di urgenza" e "non va sottovalutato...
Read More

Per il Quirinale votino anche i positivi, passa un odg FdI-FI


Con 349 voti a favore e 4 contrari la Camera ha approvato gli ordini del giorno presentati da Fratelli d'Italia...
Read More
Per il Quirinale votino anche i positivi, passa un odg FdI-FI

5G: negli Usa pioggia di voli cancellati


Negli Stati Uniti è ormai una 'epidemia' di voli cancellati, a causa dei timori delle compagnie aeree circa le possibili...
Read More
5G: negli Usa pioggia di voli cancellati

Cartelle esattoriali 2022, si cambia: basta aggio e non solo, tutte le novità


Addio all'aggio nelle cartelle esattoriali. Dal 2022 gli oneri di riscossione scompaiono e lo sconto per il contribuente è del...
Read More
Cartelle esattoriali 2022, si cambia: basta aggio e non solo, tutte le novità

Silvestri: “Omicron indebolita, pericolo è variante più feroce a ottobre”


"E' una questione numerica. Quando le epidemie sono un fuoco che si propaga velocissimo, a un certo punto non trovano...
Read More
Silvestri: “Omicron indebolita, pericolo è variante più feroce a ottobre”

Viareggio, si barrica in casa e spara dalla finestra: un ferito


Un uomo di 45 anni si è barricato in casa e, per motivi ancora non chiari, si è messo a...
Read More
Viareggio, si barrica in casa e spara dalla finestra: un ferito

Spari in strada a Nizza, un morto durante operazione polizia


Una persona è morta a Nizza in una sparatoria in strada nel centro della città. A sparare, un agente di...
Read More
Spari in strada a Nizza, un morto durante operazione polizia

Mangiagalli Milano: Gravidanza e Covid, “22 letti pieni, 90% non vaccinate”


"A settembre avevamo 2, 4 o zero signore al giorno ricoverate con gravidanza in corso e infezione da Covid. Adesso",...
Read More
Mangiagalli Milano: Gravidanza e Covid, “22 letti pieni, 90% non vaccinate”
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends