LiberoReporter

Nuovo raid Baghdad, 6 morti ma no comandante milizie e usa smentisce azione

Aggiornamento ore 8 – Fonti locali assicurano che questa notte c’è stato un bombardamento Usa in zona Camp Taji, ma gli Stati Uniti smentiscono di aver bombardato la zona questa notte, così come invece fonti della PMF la coalizione iracheno-iraniana smentisce che a bordo dei convogli colpiti questa notte vi erano a bordo alti ufficiali, ma confermano l’uccisione di 6 tra medici e paramedici dell’organizzazione.

ore 2 – Al Jazeera, secondo la tv satellitare araba, il raid sarebbe stato condotto ancora dagli Stati Uniti e avrebbe avuto come obiettivo un convoglio di auto delle forze paramilitari con a bordo un comandante della PMF (Popular Mobilization Forces) Hashd al-Shaabi. Tra i sei morti quindi ci sarebbe un altro comandante delle forze irachene di mobilitazione popolare sciite e filo-iraniane, dopo l’uccisione ieri notte di Abu Mahdi al-Muhandes, insieme al generale iraniano Suleimani. Altre vittime potrebbero invece essere dei sanitari e  medici della stessa organizzazione.

La notizia della prima ora

Non c’è ancora nulla di ufficiale, ma alcuni media mediorientali stanno facendo rimbalzare la notizia che un convoglio di auto è stato oggetto di un nuovo raid e che due vetture sono saltate in aria con sei uomini a bordo, con buona probabilità, alti ufficiali delle milizie filo iraniane in Iraq. Zona a nord della capitale irachena. Notizia ancora non verificata e in evoluzione.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends