Connect with us

Published

on

Nella guerra Russia-Ucraina “un cambio di scenario nel Mar Nero dipende dalla causa dell’affondamento del Moskva. Se si fosse trattato di incidente, il danno sarebbe soprattutto al prestigio russo oltre che materiale, per la perdita di una nave così potente. Se invece la nave fosse stata colpita da missili Neptune, come affermano gli ucraini, le conseguenze sarebbero molto più gravi sotto il profilo strategico“. Lo afferma all’Adnkronos l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi, ex capo di stato maggiore della Marina Militare, all’indomani dell’affondamento dell’incrociatore lanciamissili ‘Moskva’ nel Mar Nero.

“Vorrebbe dire che la flotta russa non avrebbe più completa libertà di movimento nelle acque prospicienti la costa – sottolinea De Giorgi – vista la minaccia dei missili Neptune. L’ipotesi di operazioni anfibie sarebbe indubbiamente più ardua e potenzialmente onerosa in termini di perdite di mezzi e di uomini”.

“E’ verosimile che la Russia provvederà a rinforzare la flotta del Mar Nero aumentando le unità con capacità di difesa aerea per tenere conto della minaccia dei missili Neptune. – evidenzia ancora l’ammiraglio – Ciò sarebbe possibile nonostante la Turchia abbia bloccato il transito dei Dardanelli alle navi militari dei Paesi in guerra, in ottemperanza al trattato di Montreux, tramite una clausola che consente alle navi militari di uno stato che si affaccia sul Mar Nero di raggiungere la propria base. Sarebbe quindi sufficiente che la Russia assegnasse le eventuali navi aggiuntive alla base navale di Sebastopoli in Crimea per ottenere il via libera al transito”.

Sull’ingresso della Finlandia e della Svezia nella Nato “va premesso – spiega De Giorgi – che il processo di ammissione di nuovi Paesi alla Nato è piuttosto lungo, essendo articolato in fasi successive. L’ingresso alla Nato avviene su invito espresso all’unanimità dai Paesi partner. In passato ci sono stati casi in cui un Paese si è opposto. La Turchia pose il veto all’ingresso di Cipro e la Grecia bloccò l’ingresso della Macedonia. Non è quindi una questione destinata a risolversi nel brevissimo termine. Non si tratta di una questione indolore. Certamente l’ipotesi di allargamento della Nato alla Finlandia e alla Svezia verrebbe vissuta come un vulnus da parte della Russia, da sempre affetta dalla sindrome dell’accerchiamento – conclude De Giorgi – La prima conseguenza sarà l’ulteriore innalzamento della tensione lungo una frontiera che sembra destinata a diventare la nuova cortina di ferro fra la Russia e il resto dell’Europa”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Draghi: “Serve nuova visione per Europa nell’era della competizione globale”
L'ex presidente della BCE richiama alla necessità di un'Unione Europea più unita e ambiziosa per affrontare sfide globali Mario Draghi,...
Read More
Violati principi di sicurezza alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: avvertimento dell’AIEA
Il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica avverte che gli attacchi recenti mettono a rischio la sicurezza nucleare Il...
Read More
Violento incendio alla Borsa di Copenaghen: crolla la guglia del 17mo secolo
Le fiamme devastano l'edificio storico, mentre i soccorritori cercano di salvare le opere d'arte all'interno Un violento incendio ha colpito...
Read More
Arresti domiciliari per corruzione nell’Agenzia delle Entrate di Roma
Tre funzionari dell'Agenzia delle Entrate accusati di corruzione e accesso abusivo a sistema informatico Tre funzionari dell'Agenzia delle Entrate di...
Read More
Per Israele la vendetta è un piatto che va servito freddo… O forse no
Israele si prepara a rispondere all’attacco iraniano, navigando tra la pressione interna e la complessità dei luoghi eventuali da colpire...
Read More
Revisione processo Strage di Erba: difesa cerca di smontare verdetto storico
La difesa di Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati per la strage di Erba, cerca di ribaltare il verdetto storico...
Read More
Nuove scosse ai Campi Flegrei: monitoraggio e esercitazioni in programma
Tre scosse di terremoto si sono verificate oggi nella zona dei Campi Flegrei, seguite da un programma di monitoraggio e...
Read More
Pareggi in Serie A: Fiorentina-Genoa 1-1 e Atalanta-Verona 2-2
La Fiorentina pareggia con il Genoa mentre l'Atalanta impatta contro il Verona nella 32esima giornata di Serie A La Fiorentina...
Read More

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza