LiberoReporter

Cts al governo: ecco dossier su Variante Delta e Green pass




Allerta dell’Italia per la variante Delta, ma anche Green pass da rilasciare solo dopo le due dosi di vaccino e potenziamento della campagna vaccinale “soprattutto per gli over 60 – anche identificando attraverso il sistema sanitario nazionale chi non ha ancora ricevuto l’immunizzazione”. Questo secondo il Corriere della Sera quanto contenuto fra i punti strategici del documento che il Comitato tecnico-scientifico consegnerà al governo nelle prossime ore, quando la cabina di regia potrebbe approvare il decreto che sancirà l’obbligo della certificazione digitale verde per i luoghi a rischio assembramento.

“Il verbale messo a punto dopo la riunione di venerdì scorso, che ha esaminato il monitoraggio settimanale – scrive il Corsera -, contiene ‘l’allerta per l’evidente incremento dei casi dovuti alla variante Delta, connotata da maggior contagiosità e capacità d’indurre manifestazioni anche gravi o fatali in soggetti non vaccinati o che hanno ricevuto una sola dose di vaccino’ e suggerisce tutte le possibili soluzioni proprio per fermare la risalita della curva epidemiologica”. Tra le priorità, si legge ancora, “‘il tracciamento di tutti i casi e il loro sequenziamento’ proprio per isolare i positivi e rintracciare i contatti”.

La cabina di regia del governo, si spiega ancora, “servirà a stilare la lista dei luoghi dove il green pass diventerà obbligatorio. E sembra ormai scontato che oltre a stadi, palestre, eventi, concerti, luoghi dello spettacolo, treni, aerei e navi, l’elenco includerà anche le discoteche con capienza al 50% e i ristoranti al chiuso”.

Tra gli obiettivi del Cts, spiega quindi il Corriere della Sera, anche vaccinare il maggior numero di cittadini, “indispensabile è farlo per chi ha più di 60 anni e per chi mostra fragilità. La raccomandazione degli scienziati è chiara: ‘Valutare ogni possibile intervento finalizzato a utilizzare sistemi automatici di incrocio di registri (assistiti dal Sistema sanitario nazionale e vaccinati) al fine di identificare, nel minor tempo possibile, i soggetti a maggior rischio per ragioni anagrafiche che non hanno ancora ricevuto il vaccino’. L’obiettivo è esplicito: rintracciare queste persone e spiegare loro, grazie all’aiuto dei medici di base, ‘i vantaggi derivanti dalla vaccinazione e i rischi di sviluppo di patologia grave o, addirittura, fatale connessi alla mancata immunizzazione'”, si legge.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Contanti, da 1 gennaio 2022 limite pagamento e sanzioni


Meno contanti e più pagamenti tracciabili. Questo è l’obiettivo dell’entrata in vigore, il 1° gennaio 2022, dei nuovi limiti all’uso...
Read More
Contanti, da 1 gennaio 2022 limite pagamento e sanzioni

Usa: sparatoria in un centro commerciale in Idaho, fermata una persona


Sei persone, tra cui un agente di polizia, sono rimaste ferite in una sparatoria in un centro commerciale dell'Idaho. Su...
Read More
Usa: sparatoria in un centro commerciale in Idaho, fermata una persona

Sparo sul set “Rust”, assistente regia era già stato licenziato per incidente con pistola


L'assistente alla regia del film 'Rust', che ha consegnato la pistola di scena con cui Alec Baldwin ha sparato e...
Read More
Sparo sul set “Rust”, assistente regia era già stato licenziato per incidente con pistola

Indagine Engie-TheFork, 90% dei ristoratori ha fatto scelte green


Il 90% dei ristoratori, negli ultimi tre anni, ha adottato scelte più attente e rispettose dell’ambiente nel proprio ristorante, mentre...
Read More

Santopadre (Frosinone), uomo ucciso da colpo di fucile


Omicidio a Santopadre nel frusinate. Un uomo è stato ammazzato con un colpo di fucile. Sulla dinamica di quanto accaduto...
Read More
Santopadre (Frosinone), uomo ucciso da colpo di fucile

“Colmare scollamento ricerca e industria”


"Gli atenei e le società hanno una responsabilità, c’è uno scollamento tra chi fa ricerca, chi fa industria e chi...
Read More
“Colmare scollamento ricerca e industria”

Morti in corsia: assolta Daniela Poggiali “fatto non sussiste”. L’ex infermiera torna libera


Assolta perché il fatto non sussiste. Torna libera Daniela Poggiali, l'ex infermiera di Lugo in provincia di Ravenna, imputata per...
Read More
Morti in corsia: assolta Daniela Poggiali “fatto non sussiste”. L’ex infermiera torna libera

Clima, nel ‘Youth4Climate Manifesto’ le proposte dei giovani


E’ on line sul sito del ministero della Transizione ecologica il primo 'Youth4Climate Manifesto' che raccoglie le idee e le...
Read More
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends