LiberoReporter

Parlamento Eu: sì a utilizzo Recovery Bond per contrastare conseguenze Covid-19

Il Parlamento Europeo ha approvato a maggioranza, nella plenaria a Bruxelles, una risoluzione comune sulle misure necessarie a contrastare le conseguenze della pandemia di Covid-19, che prevede tra l’altro l’utilizzo di Recovery Bond legati al bilancio Ue. La risoluzione è passata con 395 voti a favore, 171 contrari e 128 astenuti, con 694 voti espressi.

Sia la maggioranza che sostiene il governo Conte che l’opposizione si sono divise nel voto sulla risoluzione. Secondo il roll call, a favore hanno votato gli eurodeputati del Pd (gruppo S&D) e Nicola Danti di Italia Viva (gruppo Re; a favore anche Sandro Gozi, eletto in Francia con Renaissance), come quelli di Forza Italia (gruppo Ppe). Si è astenuta la maggioranza (11) degli europarlamentari del Movimento Cinque Stelle (Non Iscritti), ma in tre (Ignazio Corrao, Rosa D’Amato e Piernicola Pedicini) hanno votato contro. Hanno votato contro, infine, sia gli eurodeputati della Lega che quelli di Fratelli d’Italia.

“Oggi al Parlamento europeo abbiamo invitato la Commissione europea a proporre un massiccio pacchetto per la ripresa e per la ricostruzione. Abbiamo ottenuto un risultato positivo sui Recovery Bond, che chiedevamo da tempo: si tratta di uno strumento garantito dal bilancio comunitario, ampiamente condiviso, e che, pertanto, avrà maggiore efficacia rispetto a superati eurobond proposti dai Verdi ma irrealizzabili. La polemica sui nomi la lasciamo agli altri: Forza Italia bada ai risultati concreti” ha detto Silvio Berlusconi, che oggi ha preso parte ai lavori dell’Europarlamento.

 

 

(AdnKronos)

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends