LiberoReporter

Parlamento Eu: sì a utilizzo Recovery Bond per contrastare conseguenze Covid-19

Il Parlamento Europeo ha approvato a maggioranza, nella plenaria a Bruxelles, una risoluzione comune sulle misure necessarie a contrastare le conseguenze della pandemia di Covid-19, che prevede tra l’altro l’utilizzo di Recovery Bond legati al bilancio Ue. La risoluzione è passata con 395 voti a favore, 171 contrari e 128 astenuti, con 694 voti espressi.

Sia la maggioranza che sostiene il governo Conte che l’opposizione si sono divise nel voto sulla risoluzione. Secondo il roll call, a favore hanno votato gli eurodeputati del Pd (gruppo S&D) e Nicola Danti di Italia Viva (gruppo Re; a favore anche Sandro Gozi, eletto in Francia con Renaissance), come quelli di Forza Italia (gruppo Ppe). Si è astenuta la maggioranza (11) degli europarlamentari del Movimento Cinque Stelle (Non Iscritti), ma in tre (Ignazio Corrao, Rosa D’Amato e Piernicola Pedicini) hanno votato contro. Hanno votato contro, infine, sia gli eurodeputati della Lega che quelli di Fratelli d’Italia.

“Oggi al Parlamento europeo abbiamo invitato la Commissione europea a proporre un massiccio pacchetto per la ripresa e per la ricostruzione. Abbiamo ottenuto un risultato positivo sui Recovery Bond, che chiedevamo da tempo: si tratta di uno strumento garantito dal bilancio comunitario, ampiamente condiviso, e che, pertanto, avrà maggiore efficacia rispetto a superati eurobond proposti dai Verdi ma irrealizzabili. La polemica sui nomi la lasciamo agli altri: Forza Italia bada ai risultati concreti” ha detto Silvio Berlusconi, che oggi ha preso parte ai lavori dell’Europarlamento.

 

 

(AdnKronos)

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends