Connect with us

Published

on

“L’Italia può e deve avere un ruolo guida a livello europeo nella lotta alla criminalità organizzata”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel suo intervento al convegno su finanza e lotta alla mafia organizzato dalla Dia a Milano. “Siamo all’avanguardia nella legislazione antimafia e nella protezione dei testimoni e dei loro familiari, uno strumento fondamentale per la giustizia sin dai tempi del maxiprocesso – ha ricordato Draghi -. Lo ha riconosciuto il primo ministro olandese Mark Rutte in una sua recente visita a Roma, quando ha annunciato che i ministri olandesi verranno in Italia per imparare dai nostri esperti. L’esperienza accumulata in tre decenni di lotta alle mafie ci ha dotato di strumenti sofisticati, dalle applicazioni più varie”, ha aggiunto.

Ma oggi la mafia è cambiata e – ha scandito il premier – “rispetto a trent’anni fa, ha assunto forme nuove, ma altrettanto temibili. “Non viviamo più l’incubo dello stragismo, del terrorismo di stampo mafioso. Le mafie – ha detto – si insinuano nei consigli d’amministrazione, nelle aziende che conducono traffici illeciti – al Nord e nel Mezzogiorno. Inquinano il tessuto economico, dal settore immobiliare al commercio all’ingrosso. Controllano il territorio con la violenza, soffocano la libera concorrenza”. Tra gli insegnamenti di Giovanni Falcone, ha ricordato Draghi, “c’è quello, essenziale, di ‘seguire la traccia dei soldi’. Dobbiamo continuare a farlo per proteggere l’economia italiana, i cittadini, le imprese”.

“Il contrasto alla criminalità organizzata non è solo necessario per la nostra sicurezza. E fondamentale per costruire una società più giusta”, ha sottolineato il presidente del Consiglio. “Le cosche come quelle della ‘ndrangheta – ha scandito il capo del governo – si sono diffuse nel Nord Italia, in Lombardia, in Piemonte, in Liguria, in Veneto, in Valle d’Aosta, in Trentino Aldo Adige. Qui si è radicata la ‘mafia imprenditrice’, come ha denunciato il questore di Milano Petronzi. Si impossessa di aziende in difficoltà, si espande in nuovi settori, ricicla denaro sporco, rende inefficaci i servizi, danneggia l’ambiente”.

“La lotta all’illegalità impone anche una miglior tutela della spesa pubblica. Dobbiamo fermare e punire chi cerca di drenare fondi pubblici a vantaggio di società mafiose. Le indagini giudiziarie e l’attività investigativa sono una parte essenziale di questo sforzo”.

E “per proteggere i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – ha assicurato Draghi – semplifichiamo le procedure, miglioriamo il sistema di contrasto alle infiltrazioni, rafforziamo i controlli. Ampliamo gli strumenti a disposizione dei prefetti, come la prevenzione collaborativa, senza creare nuovi ostacoli per le imprese. Lo facciamo – ha chiarito – per difendere la straordinaria opportunità che il Pnrr ci offre, la nostra credibilità verso i cittadini e i partner europei”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Caro carburante: prezzi in rialzo per benzina e diesel
Correzioni al rialzo dei prezzi dei carburanti: aumenti di Q8 e nuove quotazioni internazionali in salita I prezzi dei carburanti...
Read More
Israele: Idf utilizza catapulta medievale nel conflitto con Hezbollah
Un'arma antica per una nuova strategia: l'uso della catapulta che lancia palle di fuoco nel conflitto tra Israele e Hezbollah...
Read More
Giovanni Toti resta ai domiciliari: respinta richiesta revoca misura cautelare
Il governatore ligure, accusato di corruzione, continuerà a scontare la detenzione domiciliare Il governatore della Liguria, Giovanni Toti, arrestato per...
Read More
Libera Ilaria Salis: revocata detenzione domiciliare in Ungheria
La deputata italiana di Avs, accusata di aggressione, è stata scarcerata e potrà tornare in Italia per assumere il suo...
Read More
Mar Mediterraneo: nuovi Organismi Marini, corso su pericoli e rimedi
Vermocane, meduse e tracina... La piattaforma Consulcesi Club offre un corso di aggiornamento per il trattamento delle intossicazioni e dei...
Read More
Euro 2024: al via oggi in Germania, dove vedere match in tv e streaming 
La competizione parte oggi, 14 giugno, con grandi aspettative per le squadre partecipanti   Iniziano oggi, venerdì 14 giugno 2024,...
Read More
Arriva il Bel Tempo in Italia, il super caldo è dietro l’angolo
Un weekend di sole e temperature gradevoli prima dell'ondata di caldo africano Dopo giorni di incertezza, il bel tempo finalmente...
Read More
Attacco Houthi nel Golfo di Aden: ferito marinaio su nave mercantile
Cresce la tensione nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden a causa delle azioni dei ribelli Houthi sostenuti dall'Iran...
Read More

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza