Connect with us

Published

on

L’incertezza politica negli Stati Uniti e in Europa getta ombre sul summit del 75mo anniversario dell’Alleanza Atlantica

Un pronunciato senso di vulnerabilità e ansia incombe sul vertice della NATO, che si tiene da oggi 9 luglio 2024 a giovedì 11 luglio a Washington in occasione del 75mo anniversario dell’Alleanza. Lo spettro di un potenziale ritorno dell’ex presidente Donald Trump tormenta molti degli alleati europei degli Stati Uniti e incombe sul summit mentre crescono i dubbi sulle possibilità del presidente Joe Biden di essere rieletto.

Durante il suo primo mandato, Trump ha ripetutamente espresso critiche nei confronti della NATO e nel recente dibattito di Atlanta non ha chiarito se, nel caso fosse eletto, ritirerà gli Stati Uniti dall’Alleanza.

I diplomatici europei stanno già preparando piani di emergenza in vista di una futura Amministrazione Trump. Molti dubitano che gli USA possano effettivamente ritirarsi dalla NATO, ma temono che il tycoon riduca gli impegni degli Stati Uniti nei confronti dell’Alleanza e mini l’unità transatlantica. A questi timori si aggiungono quelli legati alla fragilità di Biden, la cui candidatura alla Casa Bianca appare sempre più in bilico.

“Queste elezioni stanno facendo più di quanto Vladimir Putin e Xi Jinping potessero sperare per screditare la democrazia americana – ha commentato sui social Sergey Radchenko, storico della Johns Hopkins School of Advanced International Studies – Sono preoccupato per l’immagine proiettata verso il mondo esterno. Non è un’immagine di leadership. È un’immagine di declino terminale”.

Anche in Europa le recenti consultazioni hanno portato alla ribalta le forze populiste e di estrema destra, comprese alcune accomodanti nei confronti del Cremlino e scettiche nei confronti della NATO, anche se in Francia c’è stata una mobilitazione per respingere la destra.

In ogni caso, la situazione sulle due sponde dell’Atlantico promette di influenzare gli incontri di questa settimana a Washington. “Il vertice è passato da essere uno spettacolo orchestrato a una delle riunioni più ansiose dei tempi moderni”, ha detto la settimana scorsa un alto funzionario dell’Amministrazione Biden all’editorialista del Washington Post, David Ignatius.

La guerra in Ucraina è destinata a dominare il summit. Nonostante l’insistenza di Kiev e l’entusiasmo di alcuni dei suoi vicini dell’Europa orientale, l’adesione dell’Ucraina alla NATO è fuori discussione. Al suo posto, i singoli Stati stanno siglando con Kiev accordi di sicurezza bilaterali e lavorando per accelerare i trasferimenti di armi e aiuti militari.

I diplomatici a Washington sono consapevoli che Trump potrebbe scegliere di tagliare il sostegno militare a Kiev e temono uno scenario in cui la Casa Bianca in mano al leader repubblicano possa tacitamente consentire alla Russia di consolidare il proprio controllo sui territori occupati militarmente. Ecco perché sia l’Amministrazione Biden che alcuni governi in Europa stanno cercando disperatamente di garantire un sostegno “a prova di Trump” all’Ucraina nel breve e medio termine.

Meloni e Crosetto negli Usa

La Presidente del Consiglio Giorgia Meloni è giunta a Washington per partecipare al vertice NATO, che si terrà dal 9 all’11 luglio. Meloni è stata accolta alla base militare di Andrews dall’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia, e dal Rappresentante Permanente d’Italia presso il Consiglio Atlantico, Marco Peronaci.

Anche il Ministro della Difesa Guido Crosetto è presente nella capitale statunitense per il vertice. Crosetto ha sottolineato l’importanza di una NATO forte e dinamica, capace di espandersi e di promuovere i valori fondamentali dell’Alleanza: democrazia, diritto internazionale e dialogo. “I tempi che abbiamo davanti sono probabilmente più difficili di quelli che abbiamo alle spalle, quindi serve una NATO che sappia farsi portatrice dei valori che l’hanno costruita, costruendo ponti piuttosto che distruggendoli,” ha dichiarato Crosetto.

LE ULTIME NOTIZIE

Proiettile che ha ferito Trump a 6 millimetri dal cranio: “Miracolo che sia vivo”
L'ex presidente degli Stati Uniti si sta riprendendo dopo l'attentato di sabato scorso a Butler, Pennsylvania Il proiettile che ha...
Read More
Microsoft: “Aggiornamento CrowdStrike, colpiti 8,5 milioni dispositivi Windows”
La società di Redmond fornisce aggiornamenti e supporto dopo il tilt informatico globale "Attualmente stimiamo che l’aggiornamento di CrowdStrike abbia...
Read More
Raid aerei israeliani in Yemen: colpiti gli Houthi dopo attacco drone a Tel Aviv
Escalation di tensioni dopo il lancio di un drone verso Israele. Netanyahu agli Houthi: "Non sottovalutateci". Colpita la città portuale...
Read More
GP d’Ungheria 2024: Lando Norris in Pole Position, McLaren Dominante
Prima fila tutta McLaren con Norris e Piastri. Verstappen in terza posizione, Sainz quarto La pole position del GP d'Ungheria...
Read More
Tragedia a Codevilla (PV): 55enne muore cadendo da tetto di un capannone
L'incidente mortale è avvenuto questa mattina sulla strada provinciale 1 Bressana-Salice. Intervenuti carabinieri, tecnici dell'Ats e il 118 Un uomo...
Read More
Tradotta in carcere la 49enne italiana che abbandonò e fece morire la madre
La donna aveva lasciato la madre invalida e non autosufficiente da sola per andare in vacanza, causando la sua morte. Trovati appunti...
Read More
“Disastro” globale Microsoft-CrowdStrike: ritorno normalità non sarà a breve
Ripresa lenta dopo il down globale dei sistemi informatici: il caos colpisce banche, ospedali e compagnie aeree. La soluzione al...
Read More
Blinken: “Iran vicino a produrre materiale fissile per Armi Nucleari”
Il Segretario di Stato americano avverte della capacità dell'Iran di ottenere materiale fissile in poche settimane L'Iran è probabilmente in...
Read More

(con fonte AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza