Connect with us

Published

on

Gli Stati Uniti cercano di frenare l’escalation tra Israele e Iran, mentre le tensioni regionali continuano a crescere. Il presidente turco fa la voce grossa, mentre colpisce i curdi accusa Israele di atti provocatori… Da che pulpito viene la predica

In un momento di crescente tensione in Medio Oriente, Israele si trova a dover decidere se e come rispondere all’attacco dell’Iran. Gli Stati Uniti, tuttavia, stanno cercando di evitare un’escalation nella regione. Questo è il messaggio che Washington ha inviato al governo del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, recapitato nelle ultime ore dal segretario di Stato Antony Blinken.

Blinken, il capo della diplomazia americana, ha parlato con Benny Gantz, ministro del Gabinetto di guerra israeliano, e ha chiarito che gli Stati Uniti non desiderano vedere un’escalation nella regione. Tuttavia, come ha sottolineato il Dipartimento di Stato, Blinken ha anche ribadito che la decisione di rispondere all’Iran è una scelta che Israele deve fare come stato sovrano.

Israele, da parte sua, sembra intenzionato a mantenere l’Iran in uno stato di attesa snervante. Questa strategia è stata confermata dal gabinetto di guerra israeliano, che si è recentemente riunito. Secondo fonti citate dal Times of Israel, la risposta di Israele potrebbe avvenire “all’interno o all’esterno dell’Iran”, suggerendo che Israele potrebbe colpire il territorio di Teheran o prendere di mira un alleato della repubblica islamica.

L’Italia ha espresso solidarietà a Israele in questo periodo di crisi. Il ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani ha invitato Israele alla prudenza e ha espresso preoccupazione per l’escalation delle tensioni. Il ministro della Difesa Guido Crosetto ha ribadito l’amicizia dell’Italia con Israele e ha sottolineato l’importanza di agire nel rispetto del diritto internazionale per evitare ulteriori violenze.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, mal sopporta come Israele si sta muovendo e lancia potenti accuse per la situazione a Gaza, dimenticando che proprio lui fa esattamente la stessa cosa contro i curdi, che sono sotto costante mira del sultano. Erdogan ha criticato l’occidente per non aver condannato le azioni provocatorie di Israele e ha evidenziato il ruolo della Turchia nel limitare le vendite di materiale militare ad Israele già prima dei recenti eventi. Un altro bue che dice cornuto all’asino.

TS

LE ULTIME NOTIZIE

Meloni sospende il redditometro: “Voglio valutare meglio la norma”
Al Festival dell'Economia di Trento, la premier annuncia una revisione del provvedimento, sottolineando l'importanza di un fisco giusto e mirato...
Read More
Sanità, nuove misure per ridurre le liste di attesa: visite anche nel weekend
Il decreto del ministro Schillaci prevede l'estensione degli orari, un sistema unico di prenotazione, e sanzioni per le liste bloccate...
Read More
Esplosione bombola di GPL a Conselve: gravi ustioni per madre e figlia
Una donna di 32 anni e la sua bambina di 3 anni ricoverate in condizioni critiche dopo l'esplosione che ha...
Read More
Morta l’anziana ferita da un proiettile vagante sulla Prenestina
La donna di 81 anni, colpita ieri pomeriggio a Roma, non ce l'ha fatta. Gli investigatori sono sulle tracce dei...
Read More
La Corte dell’Aja Ordina a Israele di Fermare l’Offensiva a Rafah
La Corte internazionale di giustizia interviene per migliorare la situazione umanitaria a Rafah, chiedendo un cessate il fuoco e l'apertura...
Read More
Ondata di calore in India: temperature record e problemi di approvvigionamento
L'ondata di calore soffocante continua a colpire il nord dell'India, con temperature percepite oltre i 50 gradi e gravi disagi...
Read More
Decreto “Salva Casa”: Semplificazione e Liberalizzazione del Settore Edilizio
Un nuovo decreto per rendere il mercato immobiliare più accessibile e snellire le procedure burocratiche L’obiettivo del decreto "salva casa"...
Read More
Toti difende se stesso e ‘modello Genova’, presto richiesta revoca domiciliari
Giovanni Toti si difende dalle accuse di corruzione e voto di scambio. Presto sarà presentata richiesta di revocare gli arresti...
Read More

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza