Connect with us

Published

on

Il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Ghebreyesus, ha dichiarato in una conferenza stampa a Ginevra che l’emergenza Covid è finita. Tuttavia, ha sottolineato che il virus è ancora presente e sta uccidendo persone in tutto il mondo. Inoltre, esiste ancora il rischio che nuove varianti possano emergere e causare nuove ondate di casi e decessi. Tedros ha esortato i paesi a non abbassare la guardia, ma a continuare a proteggere la loro popolazione e a mantenere i sistemi di prevenzione in atto.

Il direttore generale ha anche fatto un resoconto dei tre anni trascorsi dall’inizio dell’epidemia, ricordando che l’Oms aveva dichiarato l’emergenza sanitaria pubblica di livello internazionale nel gennaio 2020, quando erano stati segnalati meno di 100 casi di Covid al di fuori della Cina e nessun decesso. Da allora, il virus ha causato quasi 7 milioni di morti, ma il numero reale potrebbe essere molto più alto. Tedros ha sottolineato l’importanza di continuare a combattere il virus e di proteggere la salute delle persone in tutto il mondo.

L’ULTIMO BOLLETTINO DELL’ITALIA – Continuano a scendere i contagi Covid in Italia, mentre i morti registrano una lieve risalita. Nella settimana dal 28 aprile al 4 maggio, secondo l’ultimo bollettino del ministero della Salute, si sono registrati 20.822 nuovi casi di Covid-19 in calo del 10% rispetto alla settimana precedente quando erano 23.132. Sono stati 166 i morti in 7 giorni, con un aumento del 6,4% rispetto alla settimana precedente quando erano 156. In lievissimo calo il tasso di positività per Covid-19 in Italia nell’ultima settimana. Si attesta al 6,4%, 0,5 punti percentuali in meno rispetto alla settimana precedente (6,9%). Continuano a diminuire, inoltre, i test eseguiti in 7 giorni: il bollettino riporta un totale di 324.660 tamponi, pari al 2,5% in meno rispetto alla settimana precedente (333.138).

SOCIETA’ ITALIANA D’IGIENE – “L’uscita dalla pandemia non vuol dire che il virus non circola” ha detto Roberta Siliquini, presidente della Società italiana d’Igiene, medicina preventiva di sanità pubblica (Siti). “Si tratta di una dichiarazione ufficiale che permette di ridare, ai singoli Stati, una più ampia autonomia nelle misure. Mentre, con una dichiarazione di emergenza pandemica, ogni Paese doveva comunque sottostare a regole internazionali”. “Sappiamo tutti – continua Siliquini – che il virus continua a circolare. Certamente l’impatto che ha nella popolazione è estremamente ridotto, rispetto a quello che ci ricordiamo tutti, grazie alle elevatissime coperture vaccinali che, nel nostro Paese, siamo riusciti ad avere. Certamente bisogna mantenere misure di precauzione, soprattutto in presenza di persona fragili, anziane, che vanno protette, e in luoghi estremamente affollati”.

VAIA – “L’Oms ha finalmente certificato quello che ripeto ormai da tempo: la pandemia è finita. Questa dichiarazione ha anche un risvolto fortemente simbolico ed emozionante per tutti, soprattutto per chi, come noi, lo ha vissuto in prima fila”. Così Francesco Vaia, direttore generale dell’Inmi Spallanzani, simbolo italiano della lotta al Covid-19, dopo il pronunciamento dell’Oms. “È stata una lotta durissima che però abbiamo vinto. Lo abbiamo fatto rimanendo uniti. Lo abbiamo fatto grazie ai sacrifici di medici e sanitari, all’incessante e determinante lavoro dei ricercatori, alla forza e al coraggio di milioni di italiani”, ha ricordato.

“Adesso è tempo di riprendere in mano le nostre vite senza dimenticare quello che la pandemia ci ha insegnato: la necessità di un piano di prevenzione efficace, un potenziamento del nostro Servizio sanitario nazionale non più rinviabile, l’esigenza di una forte integrazione ospedale-territorio e della valorizzazione del capitale umano, la centralità degli stili di vita salutari. Così facendo, usciremo dalla pandemia ancora più forti. Le istituzioni, ciascuna con le proprie responsabilità e in una visione sindemica, si adoperino affinché non accada più”, conclude Vaia.

BASSETTI – “Era ora, meglio tardi che mai” commenta Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive ospedale San Martino di Genova, all’Adnkronos Salute.”Lo aspettavamo perché ieri ero rimasto perplesso da una dichiarazione sibillina. Mentre oggi l’Oms ha fatto la scelta giusta. Bene così”.

LE ULTIME NOTIZIE

Sperimentazione bodycam capitreno Trenitalia in Emilia Romagna: Sicurezza su rotaia

Sperimentazione bodycam capitreno Trenitalia in Emilia Romagna: Sicurezza su rotaia

Trenitalia avvia la sperimentazione delle bodycam per i capitreno in Emilia Romagna. Una trentina di loro parteciperanno volontariamente a questa...
Read More
Lunghe attese uffici pubblici: gli over 64 i più penalizzati, secondo la Cgia

Lunghe attese uffici pubblici: gli over 64 i più penalizzati, secondo la Cgia

Il ritorno ai servizi pubblici post-Covid ha portato a tempi di attesa prolungati negli uffici pubblici italiani, soprattutto per gli...
Read More
Cedolare Secca al 26% per affitti brevi multipli dal 1° Gennaio 2024 in Italia

Cedolare Secca al 26% per affitti brevi multipli dal 1° Gennaio 2024 in Italia

Dal 1° gennaio 2024, l'aliquota della cedolare secca per contratti di locazione breve in Italia resta al 21% per il...
Read More
Continua Omaggio a Navalny: tanti russi depongono fiori sulla sua tomba

Continua Omaggio a Navalny: tanti russi depongono fiori sulla sua tomba

La Polizia Consente il Tributo Vicino alla Sepoltura di Navalny, Arresti in 20 Città durante le Proteste Dopo il funerale...
Read More
Sabotaggio ferroviario a Pompei: un frigorifero abbandonato sulla rotaia

Sabotaggio ferroviario a Pompei: un frigorifero abbandonato sulla rotaia

Presidente di Eav: "Atti di Sabotaggio e Terrorismo, Sicurezza Rafforzata" Nella serata di ieri, a Pompei, nei pressi di un...
Read More
Nizza Monferrato: 50enne ucciso, figlia di 19 anni fermata per omicidio

Nizza Monferrato: 50enne ucciso, figlia di 19 anni fermata per omicidio

accoltellamento in famiglia, l'aggressione nel contesto di un litigio acceso Nizza Monferrato, provincia di Asti - In un drammatico episodio...
Read More
Sequestro materiali eredità Agnelli: Tribunale riesame accoglie in parte ricorso

Sequestro materiali eredità Agnelli: Tribunale riesame accoglie in parte ricorso

Restituiti in Parte i Materiali Sequestrati, Riconosciuto 'Vizio di Motivazione' Il tribunale del riesame di Torino ha emesso una decisione...
Read More
Maltempo in Italia: Prevista neve record, critiche condizioni meteo in arrivo

Maltempo in Italia: Prevista neve record, critiche condizioni meteo in arrivo

Le previsioni meteo indicano una forte nevicata, con accumuli eccezionali fino a 150 cm in alcune zone Il maltempo continua...
Read More

(con fonte AdnKronos)

telefoni ricondizionati

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza