Connect with us

In Evidenza

Super green pass, da tabaccherie a edicole: ecco dove non serve




Super green pass quasi sempre obbligatorio in Italia, ma non ovunque. Alcune delle categorie che rientreranno nel Dpcm in stesura – legato all’ultimo decreto che ha introdotto la settimana scorsa l’obbligo vaccinale per gli over 50 – sono infatti realtà in cui non sarà richiesto il certificato verde ‘rafforzato’ (quello che possono esibire i vaccinati o guariti da Covid), ma per le quali basterà l’esito di un tampone negativo, dunque il passaporto vaccinale di base, per poter accedervi. Tra queste, negozi alimentari, tabacchi, supermercati – esclusi naturalmente i centri commerciali – le edicole. E ancora lo studio del medico, ma anche quello del veterinario, le caserme dove poter sporgere denuncia se si è vittime di un reato.

Il Dpcm, riferiscono fonti di governo, dovrebbe essere pronto entro le prossime 24 ore.

DOVE SERVE

Dal 10 gennaio si è intanto allungata la lista dei luoghi dove non basta più il certificato verde base (che si ottiene anche con tampone) ma serve quello rafforzato, rilasciato solo a chi è vaccinato o guarito dal covid. Trasporti e mezzi pubblici, ma anche alberghi, ristoranti all’aperto, piscine, piste da sci e stadi: sono entrate in vigore le nuove misure decise con il decreto legge del 29 dicembre.

Il Super green pass è richiesto in zona bianca, gialla e arancione per accedere ad attività e servizi. Fino al 31 marzo 2022 (fine dello stato d’emergenza) l’uso della certificazione rafforzata è esteso anche alla ristorazione al banco nei locali al chiuso. A partire da oggi, lunedì 10 gennaio, fino al 31 marzo 2022, è esteso anche alle seguenti attività:

– al chiuso per piscine, palestre e sport di squadra;

– musei e mostre (a oggi, l’accesso a questi luoghi è consentito con il Green Pass base in zona bianca e gialla);

– al chiuso per i centri benessere; centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);

– parchi tematici e di divertimento;

– al chiuso per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia);

– sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Fino al 31 marzo 2022 i visitatori potranno accedere alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice soltanto muniti di Green pass rafforzato e test antigenico rapido o molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti l’accesso, con esito negativo, oppure vaccinazione con terza dose.

COSA CAMBIA DAL 20 GENNAIO

L’uso del Green pass base è allargato a coloro che accedono ai servizi alla persona e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali fatte salve eccezioni che saranno individuate con atto secondario per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona, si legge sul sito del governo. Quindi per andare in banca, dal parrucchiere o dall’estetista o nei centri commerciali sarà comunque necessario il Green pass semplice, ovvero l’obbligo – finora non previsto – di essere vaccinati, guariti o in possesso dell’esito di un tampone negativo.

SUPER GREEN PASS E LAVORO

Il nuovo decreto introduce inoltre l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green pass rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro a partire dal 15 febbraio prossimo fino al 15 giugno 2022. Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale è esteso al personale universitario così equiparato a quello scolastico. “L’obbligo non sussiste in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore, nel rispetto delle circolari del Ministero della salute in materia di esenzione dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2; in tali casi la vaccinazione può essere omessa o differita. L’avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale, comprovata dalla notifica effettuata dal medico curante, determina il differimento della vaccinazione”. Chi non è ancora vaccinato dovrà effettuare la prima dose del vaccino entro il 31 gennaio per ottenere un Green Pass rafforzato valido a partire dal 15 febbraio.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Omicron 5, Organizzazione mondiale sanità: “Variante prevalente nel mondo”


La sottovariante BA.5 si afferma come la Omicron prevalente sul Pianeta, secondo l'ultimo rapporto settimanale Covid dell'Organizzazione mondiale della sanità....
Read More
Omicron 5, Organizzazione mondiale sanità: “Variante prevalente nel mondo”

Roaming in Ue: ecco le regole per chiamate e dati


Roaming dati gratis in Europa, cosa significa? Che gli utenti di telefonia mobile che viaggiano all'interno dell'Unione possono continuare a...
Read More
Roaming in Ue: ecco le regole per chiamate e dati

WhatsApp: rendersi invisibili? A breve sarà possibile


Whatsapp sempre più in incognito. Dopo che molti utenti hanno chiesto di nascondere il proprio status 'online', l’app di messaggistica...
Read More
WhatsApp: rendersi invisibili? A breve sarà possibile

Pamplona, torna la corsa dei tori annullata per il Covid


Torna la tradizionale corsa dei tori organizzata a Pamplona, nel nord della Spagna, per la Festa di San Firmino, annullata...
Read More
Pamplona, torna la corsa dei tori annullata per il Covid

M5S, maggioranza eletti per uscita dal governo


La maggioranza degli interventi di parlamentari M5S nel corso dell’assemblea congiunta con il leader Giuseppe Conte è per l’uscita dal...
Read More
M5S, maggioranza eletti per uscita dal governo

Svezia, muore accoltellata durante evento politico: un arresto


Una donna di circa 60 anni è stata accoltellata a Visby in Svezia durante lo svolgimento di un evento politico...
Read More
Svezia, muore accoltellata durante evento politico: un arresto

Johnson non molla nonostante ministri in pressing per dimissioni


Diversi ministri britannici a Downing Street per vedere il premier Boris Johnson, mentre salgono le pressioni perché si dimetta. Secondo...
Read More
Johnson non molla nonostante ministri in pressing per dimissioni

Concerto Maneskin a Roma, “nessuna ipotesi di rinvio”


“Non è all'esame alcuna ipotesi di rinvio del concerto dei Maneskin al Colosseo. Si adotteranno tutte le precauzioni e gli...
Read More
Concerto Maneskin a Roma, “nessuna ipotesi di rinvio”

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends