LiberoReporter

Meteo: Italia spazzata da venti e pioggia, situazione critica in Liguria

Si attenua il maltempo sulla Liguria centro-occidentale ma le piogge continuano ad interessare lo Spezzino dove si registra l’esondazione del Vara. Si sono attenuati invece i fenomeni sul Genovese orientale, dopo la situazione alluvionale che in mattinata ha interessato la zona di Sestri Levante provocando l’esondazione del Petronio a Riva Trigosio. Piogge intense interessano ora Lombardia, Emilia centro-orientale e Triveneto. Maltempo anche al Centro-Sud con diretto coinvolgimento della Sardegna e del versante tirrenico dove si sono nuovamente intensificati piogge e temporali e gli accumuli pluviometrici hanno raggiunto i 130mm nelle ultime 24 ore in Campania sul Casertano.

AGGIORNAMENTO ORE 14,00. DISAGI IN LIGURIA, 20 CM DI NEVE A SESTRIERE. Condizioni di forte maltempo stanno interessando parte del Nord Italia. In Liguria forti piogge si sono estese dal Ponente al Levante (ACCUMULI SINO A 200-250 mm) con cedimenti stradali e alberi caduti, mentre una tromba d’aria ha investito il Genovese scoperchiando i tetti di alcune abitazioni a Lavagna. A Sanremo sono stati soccorsi due giovani bloccati in auto in un sottopasso allagato e una persona è stata sfollata dal proprio appartamento a causa delle numerose infiltrazioni dovute alla pioggia. Nell’entroterra sanremese si è aperto un cratere sulla strada dei Due Valloni e diversi alberi sono caduti sulle auto parcheggiate a Ventimiglia. Sempre a Sanremo, a causa delle piogge, un frana si è verificata in via Duca D’Aosta, strada che conduce alla frazione di Poggio. Sta salendo la portata dei corsi d’acqua sulla regione, soprattutto sulla zona tra Genova e Sestri Levante. Nel tratto tra Casarza Ligure e Riva Trigoso è straripato il Petronio, non ci sono stati danni a persone. Bloccate alcune vie e la galleria per Moneglia. Circa 60 persone sfollate a causa di una voragine nel Sanremese. Sfollati anche nello Spezzino per l’esondazione del Vara.

Forte maltempo in atto anche su Emilia occidentale e bassa Lombardia con rovesci, temporali anche intensi ed accumuli pluviometrici fino a 150mm sull’Appennino Tosco-Emiliano occidentale e conseguente ingrossamento dei corsi d’acqua.

AGGIORNAMENTO ORE 8. Una vecchia perturbazione interessa le regioni centro-meridionali provocando condizioni di maltempo con piogge e rovesci anche temporaleschi su Lazio, Campania, Abruzzo, Molise e alta Puglia. Notevoli gli accumuli pluviometrici sul versante tirrenico con i pluviometri che hanno raccolto fino a quasi 100mm di pioggia questa notte sul Frusinate, 139mm in Campania sul Casertano. Contemporaneamente una nuova intensa perturbazione giunta dall’Atlantico ha già raggiunto le regioni settentrionali e la Sardegna riattivando condizioni di maltempo anche intenso con piogge e temporali sulla Liguria anche piuttosto violenti che si sono scaricati sull’entroterra genovese, dove gli accumuli pluviometrici superano i 60mm.

Il nuovo fronte si è rapidamente esteso al Triveneto generando condizioni di intenso maltempo con piogge battenti che in Lombardia sulle vallate bergamasche hanno accumulato quasi 70mm di pioggia nella notte tra sabato e domenica. Piogge e temporali hanno raggiunto inoltre Trentino, ovest Veneto ed Emilia occidentale con qualche fenomeno che si è spinto fino all’alta Toscana.

Meno coinvolto il Nordovest in questo passaggio perturbato, ad eccezione della Liguria. Il Piemonte rimane infatti in ombra pluviometrica e le precipitazioni rimangono molto deboli ed isolate, ma sulle Alpi piemontesi e valdostane la neve ha fatto la sua comparsa anche sotto i 1500m nella notte, imbiancando località come Bardonecchia e Sestriere.

PROSSIME ORE. Il vecchio sistema frontale agirà ancora su Campania, Basilicata e alta Puglia generando piogge e rovesci anche temporaleschi che si attenueranno temporaneamente in serata. Qualche pioggia inoltre su Calabria ionica e Sicilia. La nuova perturbazione provocherà invece maltempo su Triveneto, est Lombardia, Emilia, est Liguria, Toscana e Sardegna con piogge e temporali in estensione a Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, entro sera fino a Campania, alta Puglia e nord Sicilia con fenomeni che assumeranno anche forte intensità sul versante tirrenico. Tende a schiarire verso sera al Nordovest, salvo addensamenti e precipitazioni che persisteranno sui confini alpini. Attenzione ai venti, previsti molto forti da sudovest sui bacini occidentali con possibili mareggiate sulle coste sarde occidentali, su quelle tirreniche e del Salento occidentale. La Protezione Civile ha emesso un’allerta arancione su Levante Ligure, Sardegna nordoccidentale, basso Lazio e Campania per possibili criticità idrogeologiche. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la tendenza per la prossima settimana clicca qui.

(fonte e dati: 3bmeteo.com)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends