LiberoReporter

Fogli al vento – Opere e opinioni di un marinaio (alieno) dicembre 2019

 16.00

NOVITA’ EDITORIALE DICEMBRE 2019

Ecco a voi la seconda “fatica” dell’Ammiraglio Giuseppe Lertora
E’ uscito il nuovo libro
FOGLI AL VENTO

Opere e opinioni di un marinaio (alieno)
Editore: CCLC
ISBN 9788890534362
Prezzo € 16,00
Pagine: 408

Descrizione

Dalla prefazione del libro…

In questo periodo della mia vita che assomiglia all’autunno dei cicli stagionali, assisto più pacatamente e senza fretta allo spettacolo delle foglie caduche sparse naturalmente dal vento fresco che finiscono per sedimentarsi e stratificarsi a terra, ma onestamente per questi miei Fogli, anch’essi autunnali, desidererei un diverso, più nobile, destino.
Sarebbe un peccato, forse, se le lettere qui raccolte in parte ed i fogli scritti sui diversi argomenti e in tempi differenti, si disperdessero al vento, non venissero raccolti magari in qualcosa di solidificato, e riempire – pur senza velleità – un volumetto come questo che, in qualche modo, potrebbe rappresentare la continuità e insieme la diversità dal precedente “Lettere salmastre”.

Intendiamoci, si tratta di Fogli al vento, non di un’opera maestra, ma di un compendio di vissuti e di opinioni personali variegate seguito, nella seconda parte, da articoli pubblicati su materie marinare e non, scritti in vari momenti su tematiche talvolta assai differenti che non hanno trovato spazio in precedenza, ma non per questo – a mio avviso – meno interessanti ed intriganti. In effetti, come noto agli amici che mi leggono da tempo, costituiscono un modesto contributo di pensiero, fatto di critiche costruttive sugli argomenti più disparati che mi hanno “sollecitato” a scrivere, al fine di fornire un ventaglio più ampio di informazioni e di opinioni per integrare le conoscenze nei vari settori sociali di competenza e tentare – o almeno illudersi di supportare al meglio delle possibilità – anche con critiche talvolta del tutto “contro”, le pertinenti decisioni che in qualche misura toccano tutti quanti. Le lettere, spesso attuali in quanto scritte di getto, confidano nella residuale ma ancora esistente Libertà di espressione e di libera opinione, pur nella consapevolezza che alcune sono state scritte con “l’inchiostro rosso” per lo stupore e la rabbia che certi progetti, leggi, fatti e comportamenti hanno provocato in quanto in aperto contrasto col mio pensiero; sono convinto che le opinioni, qualunque esse siano, hanno titolo per essere accettate democraticamente ed in modo aperto, ma ciascuno è nel pieno diritto di commentarle anche aspramente, quando palesemente balzane, almeno per sentirsi a posto con la propria coscienza: il silenzio, di fronte a palesi storture, è assai più colpevole di una critica accesa.

Conscio comunque che molti di quei fogli, letti e commentati puntualmente da parecchi amici, sono stati e saranno tuttavia dispersi da altri vanamente nel vento, e finiranno nei cassetti di scrivanie, quando non direttamente nei cestini, con una scrollata di spalle dei supponenti destinatari, politici in particolare, ma non solo. Se, invece, quei Fogli prefiguravano innescare degli approfondimenti o delle inchieste perché toccavano argomenti sensibili e nervi scoperti, o indicavano delle precise responsabilità personali, allora probabilmente sono stati intercettati al volo, appena editi ed estirpati dal vento, per stracciarli o bruciarli, enucleandoli dalle varie rassegne stampa con stizzose reazioni indotte dalla sola lettura impertinente dei titoli, fin dalle prime righe, capaci di provocare ad alcuni destinatari perfino l’orticaria nel prendere atto delle critiche pur essendo sempre debitamente supportate da razionali, con relative proposte e conclusioni. […]

[…] Meglio non pensare troppo a tutti quei perché, ma quando certi argomenti superano la soglia della decenza, allora la penna si posa e scivola quasi automaticamente su quei fogli che, per l’alieno, rappresentano sempre una valvola di sfogo, un’occasione per esternare il proprio pensiero, ma anche delle oggettive preoccupazioni.
Meglio essere stranieri ed estranei a quel mondo, fuori dal coro e dalla corrente degli “yes-man”: con tanti grattacapi in più, ma con la coscienza a posto, più pulita per non aver condiviso simili sconcezze.

Giuseppe LERTORA

 

=================

FOGLI AL VENTO
Opere e opinioni di un marinaio (alieno)

Autore: Ammiraglio Giuseppe Lertora
Editore: CCLC
ISBN 9788890534362
Prezzo € 16,00
Pagine: 408

Informazioni aggiuntive

Peso 0.550 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

ACQUA SALATA
AMBIENTE
EVENTI
MOTORI
Scienza

Back to Top

Pin It on Pinterest