Connect with us

Published

on

I rappresentanti permanenti dell’UE concordano sull’utilizzo dei proventi derivanti dai beni congelati della Banca Centrale Russa per sostenere l’Ucraina, con un focus sul sostegno militare e macrofinanziario

Gli Stati membri dell’Unione Europea hanno raggiunto un’intesa di principio sull’utilizzo degli extraprofitti derivanti dai beni congelati della Banca Centrale Russa, con l’obiettivo di sostenere l’Ucraina durante il periodo di guerra. Questo accordo è stato anticipato da fonti a Bruxelles e confermato dalla presidenza di turno belga.

Si precisa che questa iniziativa riguarda non il capitale stesso, ma i proventi generati dai beni congelati nel corso del tempo, come ad esempio gli interessi dei bond. Questi proventi, non potendo essere trasferiti al legittimo proprietario a causa delle sanzioni, rimangono nei bilanci delle società di clearing, come Euroclear e Clearstream. In sostanza, si tratta di sanzioni che colpiscono indirettamente le società di clearing, che traggono utili dal congelamento di tali asset.

L’accordo prevede che il 90% dei proventi verrà destinato alla European Peace Facility per finanziare gli aiuti militari all’Ucraina, mentre il restante 10% andrà alla Ukraine Facility per sostenere l’assistenza macrofinanziaria allo Stato ucraino durante il conflitto.

La commissione trattenuta dalle società di clearing per la gestione di tali asset è stata fissata all’0,3%, una percentuale inferiore rispetto alle ipotesi precedenti. Si stima che gli extraprofitti ammontino a circa 3 miliardi di euro all’anno.

La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha accolto con favore l’accordo politico, sottolineando che l’utilizzo di tali fondi per sostenere l’Ucraina rappresenta un simbolo di solidarietà europea e un’impegno per la sicurezza dell’intera regione.

Se tutto procederà secondo i piani, la prima tranche di finanziamenti all’Ucraina derivante dagli extraprofitti dovrebbe essere erogata entro il mese di luglio 2024. Il Belgio, dove ha sede Euroclear, ha già previsto l’allocazione di parte dei proventi derivanti dalle tasse sul reddito delle imprese per gli aiuti militari a Kiev, dimostrando un impegno tangibile nella risposta alla crisi in corso.

LE ULTIME NOTIZIE

La Russia perderà la guerra se l’Occidente mobiliterà le sue risorse
Gli analisti dell'ISW ritengono che il Cremlino non possa sconfiggere l'Ucraina e l'Occidente unito La Russia rischia di perdere la...
Read More
Euro 2024: Ucraina in rimonta sulla Slovacchia 2-1 e sogna Ottavi di Finale
Una vittoria preziosa per l'Ucraina che aggancia la Slovacchia e la Romania (che ancora deve giocare la sua seconda partita)...
Read More
Tennis: Bolelli e Vavassori in finale del doppio all’ATP di Halle
Gli azzurri superano i tedeschi Hanfmann e Koepfer in due set Simone Bolelli e Andrea Vavassori si sono qualificati per...
Read More
Strage di Mestre: autobus giù da cavalcavia, sotto accusa sterzo del bus
Le perizie tecniche confermano il cedimento meccanico come causa dell'incidente Il tragico incidente del 3 ottobre a Mestre, in cui...
Read More
Ancora una tragedia sul lavoro in Lombardia
Un operaio di 35 anni muore incastrato in un macchinario a Rivarolo Mantovano Un tragico incidente sul lavoro si è...
Read More
Roma: giornalista Reuters Balmer denuncia problema dei Taxi
"Roma: ho aspettato 50 minuti per un taxi. Niente. Nessuno. Mi sono arreso. Roma non merita turisti perché non ha...
Read More
Tragedia ad Arezzo: femminicidio nella notte
Nella notte ad Arezzo si è consumata una tragedia con un femminicidio. Un uomo ottantenne ha ucciso sua moglie, settantaduenne,...
Read More
Condizioni meteorologiche estreme Italia: caldo al Sud e temporali al Nord
L'Italia sta vivendo condizioni meteorologiche estreme con una netta divisione tra il Nord e il Sud della Penisola. Caldo Record...
Read More

(con fonte AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza