Connect with us

Published

on

Israele ha recentemente ritirato tutte le truppe di terra dal sud della Striscia di Gaza, segnando una svolta significativa dopo quattro mesi consecutivi di intensi combattimenti nell’area di Khan Younis. Questa mossa è stata riportata dal Times of Israel, che ha evidenziato che ora solo la brigata Nahal rimane presente nell’enclave palestinese. La brigata Nahal ha il compito specifico di proteggere il Corridoio Netzarim, un passaggio vitale che attraversa Gaza dalla regione di Beeri, nel sud di Israele, fino alla costa. Questo corridoio consente alle Forze di Difesa Israeliane (IDF) di condurre operazioni nel nord e nel centro di Gaza, e impedisce ai palestinesi di fare ritorno alla parte settentrionale della Striscia. Inoltre, agevola il lavoro delle organizzazioni umanitarie nel fornire aiuti direttamente nella parte settentrionale di Gaza.

Nel frattempo, il ministro della Difesa Yoav Gallant ha dichiarato che Israele ha completato i preparativi per rispondere a qualsiasi scenario che potrebbe svilupparsi riguardo all’Iran. Questa dichiarazione è stata rilasciata in seguito a una valutazione condotta da Gallant insieme al capo delle operazioni delle IDF, il maggiore generale Oded Basiuk, e il capo dell’intelligence militare, il maggiore generale Aharon Haliva. La tensione è alta a seguito di un raid su Damasco che ha causato la morte di un importante comandante dei Pasdaran iraniani, con l’Iran che minaccia rappresaglie contro Israele.

Nel contesto di questa situazione, Seyyed Yahya Safavi, consigliere della Guida Suprema dell’Iran Ali Khamenei, ha affermato che “nessuna delle ambasciate del regime sionista è più al sicuro”, in risposta al raid contro il consolato iraniano a Damasco. Inoltre, Israele ha chiuso alcune delle sue ambasciate nel timore di possibili attacchi di rappresaglia.

Intanto, continuano le tensioni con razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele. Cinque razzi sono stati sparati dalla zona di Khan Younis, da dove sono state ritirate le truppe israeliane.

La situazione è in evoluzione, e Israele sta continuando i suoi sforzi diplomatici anche in Europa. Il ministro degli Esteri Israeliano, Israel Katz, ha fatto visita a Roma con una delegazione di familiari degli ostaggi detenuti da Hamas a Gaza. Durante la visita, Katz ha incontrato rappresentanti del governo italiano, incluso il ministro degli Esteri Antonio Tajani e il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, oltre a leader della comunità ebraica.

Il Regno Unito ha anche espresso il suo sostegno a Israele, sebbene il ministro degli Esteri britannico David Cameron abbia sottolineato che questo sostegno non è incondizionato e ha posto l’accento sul rispetto del diritto internazionale umanitario da parte di Israele.

LE ULTIME NOTIZIE

Putin minaccia la NATO e l’Europa: avvertimenti sul conflitto in Ucraina
Il presidente russo Vladimir Putin mette in guardia l'Occidente riguardo alle implicazioni di un coinvolgimento più profondo in Ucraina Vladimir...
Read More
Tre condanne per violenza sessuale di gruppo su Campionessa Olimpionica
Il gup di Roma infligge pene di 5 anni e 4 mesi a tre calciatori sardi per l'aggressione avvenuta nel...
Read More
Borrell (Ue): “Ucraina Ha Diritto di Difendersi Colpendo la Russia”
L'Alto Rappresentante dell'Ue sostiene l'uso di armi europee sul territorio russo, suscitando reazioni contrastanti in Italia L'Ucraina ha il "diritto...
Read More
Pronto soccorso 2023: attesa media “mostruosa”, tempo permanenza 31 ore
I dati dell'Osservatorio Simeu rivelano un aumento del 25% dei tempi di attesa in pronto soccorso rispetto al 2019 e...
Read More
Gallo di Petriano (PU): operaio muore schiacciato da un macchinario
In un'azienda di componenti per mobili, un giovane di 33 anni perde la vita in un tragico incidente. indagini in...
Read More
Meloni inaugura centro sportivo Delphinia a Caivano
Il premier visita il luogo simbolo delle violenze sui minori, accompagnata da don Patriciello e dal vescovo Spinillo Parole chiave:...
Read More
Torino, fermato 29enne marocchino per terrorismo: è membro dell’ISIS
Elmandi Halili, già noto per la propaganda jihadista in italiano, è stato fermato dalla polizia dopo un'indagine della Digos torinese...
Read More
Nuove Regole per gli Autovelox: Decreto del MIT Diventa Legge
Stop agli Autovelox Selvaggi: misure più severe per prevenire abusi e garantire la sicurezza stradale. Il decreto non sana la...
Read More

(con fonte AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza