Connect with us

Published

on

La procura di Milano è orientata a richiedere il processo con rito immediato per Alessandro Impagnatiello, l’uomo accusato dell’omicidio della compagna Giulia Tramontano. La giovane donna, al settimo mese di gravidanza, è stata uccisa a coltellate nel suo appartamento a Senago. Dopo aver esaminato tutti gli elementi raccolti, la procura potrà nuovamente contestare la premeditazione, che era stata esclusa dal gip Angela Minerva. Il termine per richiedere il processo con rito immediato è di sei mesi dalla misura cautelare.

Le indagini su Impagnatiello hanno rivelato un altro aspetto inquietante: il suo carattere ossessivo per la pulizia e l’ordine. Man mano che le ore passano, emergono dettagli sul tragico evento avvenuto nell’appartamento di via Novella la sera di sabato 27 maggio, e le prove scientifiche confermano la sua confessione.

L’uomo ha ucciso la compagna nel salone, dove sono state trovate le tracce di sangue più evidenti grazie al luminol. Successivamente, ha adagiato il corpo nella vasca da bagno e ha tentato di appiccarvi un incendio utilizzando dell’alcol. La ricerca sul web del termine “ceramica bruciata vasca da bagno”, effettuata circa un’ora prima del delitto, secondo la procura, indica una premeditazione.

La sua “ossessione” per la pulizia è stata evidente anche il giorno successivo, quando ha ripulito le scale. Alcuni testimoni riferiscono di aver sentito rumori sordi che potrebbero confermare l’ipotesi che abbia trascinato il corpo da solo. Ha anche eseguito una pulizia approfondita dell’appartamento, evidenziando una cura maniacale. I carabinieri, durante la perquisizione alla ricerca di tracce e del coltello utilizzato per uccidere Giulia, hanno notato questa attenzione estrema.

Gli elementi emersi, uniti ai tempi degli eventi, sembrano escludere l’ipotesi che qualcuno abbia potuto aiutarlo. Secondo la procura, “l’omicidio è stato compiuto interamente da lui e non ci sono elementi o riscontri che indichino il coinvolgimento di altre persone nell’occultamento del corpo o nella pulizia dell’appartamento. Possiamo dire che il caso è chiuso.”

LE ULTIME NOTIZIE

Prima notte in carcere per Giacomo Bozzoli

Prima notte in carcere per Giacomo Bozzoli

Giacomo Bozzoli, condannato all'ergastolo per l'omicidio dello zio Mario e la distruzione del suo cadavere nel forno della fonderia di...
Read More
Locanda Dorica: non una semplice cena ma un viaggio tra i sapori

Locanda Dorica: non una semplice cena ma un viaggio tra i sapori

Velletri è una città che fa parte del comprensorio dei Castelli Romani, una delle meno appariscenti, che riserva però alcune...
Read More
Tragedia in un impianto di smaltimento rifiuti a Cagliari: morto un 42enne

Tragedia in un impianto di smaltimento rifiuti a Cagliari: morto un 42enne

Ennesimo incidente mortale sul lavoro nella zona industriale di Macchiareddu, Cagliari. Un uomo di Iglesias è stato travolto da un...
Read More
Allerta Meteo: Temporali al Nord, Caldo Africano al Centro-Sud

Allerta Meteo: Temporali al Nord, Caldo Africano al Centro-Sud

Il passaggio di un fronte freddo scatena temporali e grandinate al Nord, mentre il Centro-Sud affronta temperature roventi Il passaggio...
Read More
Volla: accoltellamento tra minorenni, 15enne ferito gravemente

Volla: accoltellamento tra minorenni, 15enne ferito gravemente

Movida violenta alle porte di Napoli, un 16enne arrestato per tentato omicidio Un grave episodio di violenza tra minorenni a...
Read More
Italia sotto la morsa del caldo africano: temperature roventi fino a fine luglio

Italia sotto la morsa del caldo africano: temperature roventi fino a fine luglio

Gli esperti meteo prevedono un’ondata di calore senza precedenti con picchi fino a 40°C, afa insopportabile e stabilità atmosferica prolungata...
Read More
Storica svolta in Fabbrica di San Pietro: due donne entrano tra i sampietrini

Storica svolta in Fabbrica di San Pietro: due donne entrano tra i sampietrini

Lisa e Miriana, con studi artistici alle spalle, sono le prime donne ad essere ammesse tra i manutentori della Basilica...
Read More
Allerta meteo arancione Lombardia e Alto Adige: rischio temporali e grandinate

Allerta meteo arancione Lombardia e Alto Adige: rischio temporali e grandinate

Il Dipartimento della Protezione Civile avvisa su forti temporali con rischio idrogeologico nelle regioni settentrionali Domani, 12 luglio, è prevista...
Read More

(con fonte AdnKronos)

telefoni ricondizionati

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza