Connect with us

Published

on

“Serata amara per alcuni tifosi interisti in trasferta a Porto, nonostante il pareggio che ha qualificato l’Inter agli ottavi di finale della Champions League. Circa un migliaio di tifosi dell’Inter, tutti con regolare biglietto, sono rimasti fuori dai cancelli dello stadio do Dragao, mentre all’interno si stava svolgendo la partita di Champions Porto-Inter. La beffa nonostante nel pomeriggio fosse stato trovato un accordo tra le due società di calcio, con la supervisione della polizia locale, per “problemi” prima legati alla modalità di acquisto dei tagliandi e poi a questioni di ordine pubblico”. Lo scrive Altroconsumo sul suo sito.

“Molti tifosi, non appartenenti a gruppi organizzati e arrivati a proprie spese, avevano scoperto in mattinata che nuove limitazioni imposte dalle autorità portoghesi avrebbero impedito loro l’ingresso: ‘colpa’ del loro acquisto sui canali ufficiali del Porto e quindi non nel settore ospite. A rigor di regolamento, parliamo di una una scelta che normalmente avrebbe l’intento di limitare i rischi nelle partite, ma che in questo caso lascia molti dubbi: non ci sono stati, infatti, mai scontri tra le due tifoserie. Nel pomeriggio di ieri era infatti giunta notizia che sarebbe stato impedito l’accesso allo stadio solo a coloro che avevano comprato i biglietti nella curva dei portoghesi. Invece i tifosi interisti, una volta arrivati allo stadio, sono stati rimpallati da un tornello all’altro in file infinite e, una volta arrivati alla macchinetta di convalida, il proprio tagliando risultava “disattivato”. Risultato? In molti sono riusciti a entrare solo a partita iniziata oppure si sono dovuti accontentare di posti diversi da quelli da loro regolarmente acquistati”.

“Una disavventura che però contrasta con i diritti di chi ha acquistato regolarmente il proprio biglietto sui canali ufficiali. C’è infatti un diritto al rimborso del biglietto e i tifosi interessati potrebbero aver diritto anche al risarcimento di altri danni subiti e delle altre spese legate al viaggio. Noi di Altroconsumo siamo accanto a questi tifosi e daremo loro tutto il supporto per far valere i loro diritti”.

“Se sei tra i tifosi coinvolti -conclude l’associazione- Altroconsumo ti dà una mano a chiedere rimborso ed eventuali altri risarcimenti. Prenota ora la tua consulenza: sarai richiamato da un nostro esperto che ti spiegherà come fare”.

LE ULTIME NOTIZIE

Putin minaccia la NATO e l’Europa: avvertimenti sul conflitto in Ucraina

Putin minaccia la NATO e l’Europa: avvertimenti sul conflitto in Ucraina

Il presidente russo Vladimir Putin mette in guardia l'Occidente riguardo alle implicazioni di un coinvolgimento più profondo in Ucraina Vladimir...
Read More
Tre condanne per violenza sessuale di gruppo su Campionessa Olimpionica

Tre condanne per violenza sessuale di gruppo su Campionessa Olimpionica

Il gup di Roma infligge pene di 5 anni e 4 mesi a tre calciatori sardi per l'aggressione avvenuta nel...
Read More
Borrell (Ue): “Ucraina Ha Diritto di Difendersi Colpendo la Russia”

Borrell (Ue): “Ucraina Ha Diritto di Difendersi Colpendo la Russia”

L'Alto Rappresentante dell'Ue sostiene l'uso di armi europee sul territorio russo, suscitando reazioni contrastanti in Italia L'Ucraina ha il "diritto...
Read More
Pronto soccorso 2023: attesa media “mostruosa”, tempo permanenza 31 ore

Pronto soccorso 2023: attesa media “mostruosa”, tempo permanenza 31 ore

I dati dell'Osservatorio Simeu rivelano un aumento del 25% dei tempi di attesa in pronto soccorso rispetto al 2019 e...
Read More
Gallo di Petriano (PU): operaio muore schiacciato da un macchinario

Gallo di Petriano (PU): operaio muore schiacciato da un macchinario

In un'azienda di componenti per mobili, un giovane di 33 anni perde la vita in un tragico incidente. indagini in...
Read More
Meloni inaugura centro sportivo Delphinia a Caivano

Meloni inaugura centro sportivo Delphinia a Caivano

Il premier visita il luogo simbolo delle violenze sui minori, accompagnata da don Patriciello e dal vescovo Spinillo Parole chiave:...
Read More
Torino, fermato 29enne marocchino per terrorismo: è membro dell’ISIS

Torino, fermato 29enne marocchino per terrorismo: è membro dell’ISIS

Elmandi Halili, già noto per la propaganda jihadista in italiano, è stato fermato dalla polizia dopo un'indagine della Digos torinese...
Read More
Nuove Regole per gli Autovelox: Decreto del MIT Diventa Legge

Nuove Regole per gli Autovelox: Decreto del MIT Diventa Legge

Stop agli Autovelox Selvaggi: misure più severe per prevenire abusi e garantire la sicurezza stradale. Il decreto non sana la...
Read More

(con fonte AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza