Connect with us

Flash

Isernia, maestra asilo sospesa: insultava e picchiava bimbo



Un’insegnante di una scuola d’infanzia di Isernia è stata sospesa per quattro mesi dall’insegnamento per maltrattamenti. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal giudice delle indagini preliminari di Isernia, su richiesta della Procura, e notificato questa mattina alla donna. Gli accertamenti sono scattati a seguito della denuncia sporta, lo scorso 12 febbraio, dalla madre di un bimbo di quattro anni che frequenta l’asilo. La donna ha segnalato che, a partire dal mese di dicembre 2021, il figlio mostrava evidenti “segni di malessere, come crisi di pianto, incubi notturni, stati di paura, che lo facevano svegliare dal sonno urlando e piangendo e lo spingevano a isolarsi. Il piccolo, inoltre, aveva riferito alla madre che “la maestra quando stava a scuola lo picchiava”.

La madre dell’alunno, il 10 febbraio 2022, qualche giorno prima di sporgere denuncia, è stata testimone diretta di un episodio vessatorio, avendo avuto modo di notare, “nel recarsi a scuola, la maestra in questione rincorrere tra i banchi della classe il figlio che, una volta raggiunto, veniva afferrato, messo a testa in giù e percosso con uno schiaffo sul culetto. Dopo che il bambino riusciva a sottrarsi all’insegnante veniva nuovamente raggiunto da quest’ultima che agitava le mani verso il minore, come se lo stesse percuotendo, urlandogli che doveva andare via dalla classe”.

I militari carabinieri di Isernia, ricevuta la denuncia, hanno attivato la procedura prevista dalla legge 69/2019, il cosiddetto “Codice rosso”. Sono partite le verifiche da parte dei militari che hanno consentito “di raccogliere – spiega in una nota il procuratore di Isernia, Carlo Fucci – ulteriori elementi di prova che permettevano di disporre le intercettazioni di conversazioni e comunicazioni tra presenti, con contestuale ripresa video all’interno dell’aula”.

Tra il 7 marzo e il 6 aprile, quindi, è stato documentato con i filmati e registrato quanto accadeva in classe. E, in un mese, sono stati “captati 42 episodi significativi” nei quali l’insegnante usava “espressioni ingiuriose verso il bambino”, del tipo “perché non te ne vai, ma quanto sei brutto…; definendo il minore al culmine di una lite con un suo compagno di classe “animale” ; “non mi chiamo maestra…. perché non sono grassa come lei e come te”; “qua devi stare…. Qua solo perché sei un animale…tu non sei un bambino come gli altri sei un animaletto” …”. Ha intimidito il piccino minacciandolo con… “io ti spezzo le braccia”; “se ti permetti di correre però ti giuro ti vengo a prendere per i capelli e ti porto dal preside”; … ti prendo per il collo e ti appendo come i polli”; “io ti ammazzo””.

La docente incitava poi i compagni di classe alla violenza nei confronti del bambino: il 28 marzo dapprima “istiga alcuni compagni ad aggredirlo e successivamente, dopo che si sono consumate tre aggressioni in suo danno, ne giustifica i responsabili attribuendo solo al malcapitato la responsabilità dell’accaduto”. La maestra è sotto inchiesta per maltrattamenti con l’aggravante che si tratta di un minorenne. La Procura evidenzia in “situazioni simili” c’è  “la necessità di rivolgersi in tempi rapidi alle forze dell’ordine e alla Procura per l’attivazione di indagini tempestive ed utili per verificare i fatti, le eventuali responsabilità e così determinare l’interruzione di condotte illecite particolarmente pericolose nei confronti di persone indifese come i bambini”.

LE ULTIME NOTIZIE

Ambiente. Pilato (Università Parma): “Carne coltivata potrebbe ridurre impatto ambientale produzioni zootecniche”

Premiate le migliori 10 tesi di laurea su temi ESG nell’ambito dell’evento internazionale “ESG Challenge Iren 2023”, durante il quale...
Read More

Ucraina, ostilità in aumento a Kherson: evacuazioni in corso

Sono in corso da oggi a lunedì le operazioni di evacuazione a Kherson, dalla riva sinistra del fiume Dnpr, dove...
Read More
Ucraina, ostilità in aumento a Kherson: evacuazioni in corso

Livorno, incendi a ripetitori contro 5G e ‘Nuovo ordine mondiale’: arrestato

Sarebbero stata le teorie sul 'Nuovo ordine mondiale', di cui antenne 5G e misure anticovid sarebbero una delle concrete espressioni,...
Read More
Livorno, incendi a ripetitori contro 5G e ‘Nuovo ordine mondiale’: arrestato

Energia. ESG, Del Fabbro (Iren): “C’è bisogno di rilanciare politica energetica ed ambientale basata su buon senso”

Si è tenuto a Genova l’evento internazionale “ESG Challenge Iren 2023”, durante il quale sono state presentate le sfide ritenute...
Read More

Energia. ESG, Armani (Iren): “Rinnovabili scelta di indipendenza”

Gianni Vittorio Armani, Amministratore delegato di Iren, è intervenuto a margine della “ESG Challenge Iren 2023”, l’evento internazionale tenutosi a...
Read More

Qatar 2022, Olanda-Usa e Argentina-Australia aprono gli ottavi

Chiusa la fase a gironi, i Mondiali entrano nella fase a eliminazione diretta. In campo, per i primi due ottavi...
Read More
Qatar 2022, Olanda-Usa e Argentina-Australia aprono gli ottavi

Meteo, in arrivo l’anticiclone ‘Orso Russo’

Sta arrivando il temibile e gigantesco 'Orso Russo' in Europa. O forse sarebbe più corretto dire che sta prendendo forma,...
Read More
Meteo, in arrivo l’anticiclone ‘Orso Russo’

Iran, gareggiò senza velo: demolita casa dell’atleta Elnaz Rekabi

Demolita, per ordine delle autorità, la casa di famiglia dell'atleta iraniana Elnaz Rekabi che lo scorso ottobre, in Corea del...
Read More
Iran, gareggiò senza velo: demolita casa dell’atleta Elnaz Rekabi

(AdnKronos)

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza