0

Ambiente

Enea, ripartono i consumi di energia (+1,5%) ma anche le emissioni (+0,2%)

Ripartono i consumi di energia dopo il calo record del 2020 (-10%) causato dalla pandemia da Covid-19: grazie alla forte crescita di marzo (+15%), nel I trimestre 2021 la domanda segna un +1,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nonostante i cali di gennaio e febbraio (-4% ciascuno). Tuttavia, anche se nel periodo aprile-giugno è ipotizzabile una crescita a due cifre, per il 2021 si stima un recupero di solo un terzo dei consumi ‘persi’ nel 2020. È quanto emerge dall’ultimo numero dell’Analisi trimestrale del sistema energetico nazionale dell’Enea che evidenzia anche il netto peggioramento (-18% nel I trimestre 2021 rispetto al IV trimestre del 2020) dell’indice della transizione energetica Ispred che monitora sicurezza, prezzi e decarbonizzazione.


“Le cause del peggioramento congiunturale dell’Ispred sono la ripresa dei consumi, l’innalzamento degli obiettivi europei per la salvaguardia del clima, ma anche i segnali di una ripresa delle emissioni di CO2 (+0,2% nel primo trimestre). Tutto ciò comporta un sostanziale allontanamento della traiettoria di decarbonizzazione del sistema”, spiega Francesco Gracceva, il ricercatore Enea che coordina l’Analisi.

“Un altro segnale negativo si registra sul fronte sicurezza, dove permangono la forte criticità nel settore della raffinazione e gli alti costi per la gestione in sicurezza del sistema elettrico. Sul lato prezzi, invece, si conferma la positiva riduzione della forbice fra l’Italia e il resto d’Europa per l’elettricità e per il gas naturale, sia all’ingrosso che al dettaglio”, aggiunge Gracceva.

Ma il peggioramento dell’indice Ispred, rileva l’Enea, “non è l’unico elemento di allarme che emerge dall’Analisi. I dati più recenti evidenziano che l’Italia sta accumulando ritardi sul fronte delle tecnologie low carbon rispetto a grandi Paesi come Germania, Francia e Spagna, ma anche di dimensioni più ridotte come Danimarca, Olanda, Austria, Svezia e Belgio”.

“Ad esempio, Germania, Francia, Austria e Svezia si stanno sempre più specializzando nel campo delle batterie e della mobilità elettrica, comparto nel quale abbiamo un indice di specializzazione dello 0,6, rispetto all’1,4 della Germania e dell’1,8 di Giappone e Corea. L’unico settore ad alta specializzazione del nostro Paese è il solare termico”, sottolinea Gracceva.

Più in dettaglio, l’Analisi rimarca che, nonostante la variazione negativa del Pil nel primo trimestre (-1,4% su base annua), i consumi sono cresciuti sia per la forte ripresa della produzione industriale (+8%) e, in particolare dei beni più energivori, sia per il clima più rigido di gennaio e febbraio.

Per l’insieme del 2021, si prevede un rimbalzo non molto inferiore rispetto a quello del Pil (+4,5% secondo il Def di aprile 2021). Ma l’incremento potrebbe essere maggiore con una ripresa della mobilità e, quindi dei consumi petroliferi, più prossima ai valori pre-crisi”, afferma Gracceva.

In termini di fonti di energia primaria, a fronte del calo dei consumi di petrolio (-9% tendenziale) sono in aumento tutte le altre: gas naturale (+5%), rinnovabili (+5%), importazioni nette di elettricità (+6%) e anche il carbone (+17%, dati parziali, comunque ben al di sotto del I trimestre 2019). Inoltre, la minore domanda di energia nei trasporti (-9%), che resta su valori molto inferiori a quelli pre-pandemia, è stata più che compensata dai maggiori consumi di industria (+7%), civile (+3%) e usi non energetici (+22%).

LE ULTIME NOTIZIE

Maltempo sull’Italia, 11 Regioni oggi in allerta gialla


Ancora maltempo sull'Italia: oggi, sabato 1 ottobre 2022, è allerta gialla in 11 regioni. Il sistema perturbato già attivo sulla...
Read More
Maltempo sull’Italia, 11 Regioni oggi in allerta gialla

Cnn: Usa verso Comando in Germania per armi e addestramento Kiev


Passati più di sette mesi dall'invasione russa dell'Ucraina, il Pentagono lavora alla formazione di un nuovo comando, con sede in...
Read More
Cnn: Usa verso Comando in Germania per armi e addestramento Kiev

Sondaggio rivela, è l’ibrida l’auto più desiderata dagli italiani


E' l’alimentazione ibrida sia in abbinamento a un motore a benzina che diesel quella preferita dagli automobilisti italiani, che non...
Read More

Istat: inflazione, carrello spesa +11,1% mai così alta dal 1983


A Settembre accelerano i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona (da +9,6% a +11,1%)...
Read More
Istat: inflazione, carrello spesa +11,1% mai così alta dal 1983

Omicidio Willy, motivazioni sentenza: “Da fratelli Bianchi cieca furia”


"L'irruzione dei fratelli Bianchi sulla scena di una disputa sino ad allora solo verbale, e comunque in fase di spontanea...
Read More
Omicidio Willy, motivazioni sentenza: “Da fratelli Bianchi cieca furia”

Ucraina, incassata annessione Putin detta le condizioni per i negoziati


Vladimir Putin condiziona la pace in Ucraina e la fine della guerra all'accettazione, da parte di Kiev, dell'annessione di altre...
Read More
Ucraina, incassata annessione Putin detta le condizioni per i negoziati

Ucraina, risoluzione Onu contro annessioni: scontato il veto di Mosca


Come previsto, la Russia ha posto il veto alla risoluzione del Consiglio di Sicurezza Onu che condanna l'annessione dei territori...
Read More
Ucraina, risoluzione Onu contro annessioni: scontato il veto di Mosca

Auto elettriche, verso quota 65 milioni entro 2030 in Europa


Dopo diversi anni di previsioni abbastanza ottimistiche sull'adozione dei veicoli elettrici o Ev (Electric vehicle), la eMobility ha finalmente raggiunto...
Read More

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends