LiberoReporter

Emergenza pandemia: Veneto-Piemonte verso zona rossa, Lazio rischia arancione




Piemonte e Veneto verso la zona rossa con misure, restrizioni e regole ancora più stringenti. Lazio verso la zona arancione. Sono queste le regioni più a rischio un cambio di colore a causa dell’aumento dei contagi di Covid e la diffusione delle varianti, mentre il Tar ha confermato la Basilicata in zona rossa. Il governo Draghi, che lavora a un nuovo Dpcm, attende per oggi nuovi dati. Domani uscirà il monitoraggio dell’Iss che porterà all’adozione di nuove ordinanze. Se tutto il Paese si avvia verso una stretta, che dovrebbe portare una zona rossa nei weekend in tutta Italia e a una zona gialla rafforzata con misure ad hoc per Pasqua come è stato per Natale, già oggi alcune regioni preannunciano settimane ancora più difficili a causa dell’andamento del contagio.

PIEMONTE: “RT A 1.41”

In Piemonte, il passaggio alla fase più alta di rischio è dato quasi per scontato e i numeri non lasciano molto spazio alle interpretazioni. “L’Rt in Piemonte è salito a 1.41. Non abbiamo ancora il report ma da Roma l’Iss ci ha anticipato il dato”, ha reso noto il governatore Alberto Cirio. Nella regione preoccupa la pressione a cui sono sottoposti gli ospedali, tanto da imporre uno stop ai ricoveri di pazienti con altre patologie. Gli stessi medici, ieri, hanno chiesto che venga istituita immediatamente la zona rossa per la regione.

ZAIA: “VENETO SUL FILO DEL RASOIO”

I dati peggiorano anche in Veneto, dove il presidente Luca Zaia ha detto a chiare lettere che la regione da lui governata è “sul filo del rasoio tra arancione e rosso”. Il Veneto registra oggi 1.677 i nuovi contagi e altri 22 morti, con un tasso di positività al 3,90%. Per Zaia la speranza è che la regione “resti in zona arancione”, ma a preoccupare è l’aumento dei pazienti ricoverati per Covid: “Oggi siamo al 14% di coefficiente di riempimento dell’area non critica – spiega il governatore veneto – e del 12% nelle terapie intensive”.

LAZIO: “DATI IN NETTO PEGGIORAMENTO”

Allarme anche nel Lazio, dove oggi l’Unità di Crisi guidata dall’assessore alla Sanità Alessio D’Amato ha riferito di dati “in netto peggioramento”. “I dati del contagio sono in aumento e raggiungono i livelli di due mesi fa, con un trend di crescita rispetto alle due settimane precedenti”, sottolinea l’Unità di Crisi della Regione. “Lo scenario è previsto in netto peggioramento -si legge ancora in una nota-, bisogna mantenere altissimo il livello di guardia. Non è possibile concedersi nessuna distrazione, il virus con le sue varianti sta riprendendo vigore, la priorità è quella di interrompere ora la catena di trasmissione”.

BASILICATA RESTA IN ZONA ROSSA

In attesa dei verdetti per le regioni che rischiano un cambio di fascia, arriva la conferma della Basilicata in zona rossa. Il Tar della regione ha infatti respinto il ricorso presentato da dieci avvocati lucani contro l’ordinanza del Ministero della salute che sulla base dei dati epidemiologici ha stabilito la classificazione dell’intera regione in zona rossa dall’1 al 15 marzo. Gli avvocati hanno impugnato il provvedimento ritenendo che l’introduzione della zona rossa avrebbe dovuto escludere i Comuni nei quali il regime restrittivo non è giustificato perché non c’è una situazione epidemiologica che motivi le limitazioni. Per il Tar l’impugnazione è “infondata” perché è da escludere che il Ministero della salute nelle sue ordinanze “abbia la possibilità di differenziare al suo interno il territorio regionale”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Variante Omicron Italia, guarito il ‘paziente zero’


E' guarito dal Covid-19 il professionista casertano che per primo in Italia è risultato positivo alla variante Omicron del virus....
Read More
Variante Omicron Italia, guarito il ‘paziente zero’

Champions League, Juve-Malmoe 1-0: agli ottavi da primi nel girone


La Juventus supera il Malmoe a Torino per 1-0 e conquista la vetta del gruppo H di Champions League grazie...
Read More
Champions League, Juve-Malmoe 1-0: agli ottavi da primi nel girone

Champions, Atalanta-Villarreal rinviata a domani per neve


La partita di Champions League tra Atalanta e Villarreal è stata rinviata a domani a causa della fitta nevicata sulla...
Read More
Champions, Atalanta-Villarreal rinviata a domani per neve

Ciclone e Neve nel weekend: ecco dove


Maltempo sull'Italia. E' infatti in azione una nuova perturbazione che, alimentata da aria fredda e sospinta da venti forti meridionali,...
Read More
Ciclone e Neve nel weekend: ecco dove

F-35 Royal Navy caduto in mare: arrestato membro equipaggio che girò video


Secondo il sito inglese Uk Defence Journal (Sito web indipendente che pubblica notizie e analisi sulla difesa britannica e internazionale),...
Read More
F-35 Royal Navy caduto in mare: arrestato membro equipaggio che girò video

Massimo Ferrero: “Perché non sono ai domiciliari?”


"Perché i giudici non mi fanno stare ai domiciliari? Non ho nessuna intenzione di scappare". E' quanto ha detto Massimo...
Read More
Massimo Ferrero: “Perché non sono ai domiciliari?”

Biden a Putin su Ucraina: “Se Russia attacca, sanzioni mai viste”


Joe Biden torna ad ammonire Vladimir Putin sull'Ucraina, all'indomani della videoconferenza che hanno avuto i due leader. Il presidente americano...
Read More
Biden a Putin su Ucraina: “Se Russia attacca, sanzioni mai viste”

Giove, Saturno e Venere si allineano, vivi l’evento il 17 dicembre su Youtube


Giove, Saturno e Venere si allineano in un 'abbraccio planetario'. L'Istituto Nazionale di Astrofisica accende i riflettori sull’Allineamento planetario che...
Read More
Giove, Saturno e Venere si allineano, vivi l’evento il 17 dicembre su Youtube
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends