Connect with us

Published

on

Giù gli inquinanti atmosferici nel Lazio durante i mesi di lockdown. In particolare, le restrizioni hanno portato ad una diminuzione della concentrazione di inquinanti come il biossido di azoto (NO2) nella città di Roma e nell’area nord-occidentale della regione Lazio, fino a quasi dimezzarsi nei mesi del lockdown (marzo-aprile 2020) rispetto allo stesso periodo del 2019.


È quanto emerge dallo studio realizzato e pubblicato su Springer Nature dai ricercatori Cristiana Bassani, Francesca Vichi, Giulio Esposito, Mauro Montagnoli, Marco Giusto e Antonietta Ianniello dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iia) combinando le osservazioni del sensore TROPOspheric Monitoring Instrument (Tropomi) a bordo del satellite Sentinel 5P con le misure acquisite a terra nelle stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria (Arpa) e nella stazione di monitoraggio A. Liberti del Cnr-Iia collocata presso l’area di ricerca Rm1 del Cnr.

La riduzione di NO2 è risultata più alta nelle zone di traffico urbano (-51%) rispetto a quelle di background urbano (-34%) e rurale (-21%) a causa degli effetti delle restrizioni sulle sorgenti di emissioni di questo inquinante – spiega Cristiana Bassani del Cnr-Iia, autrice dello studio – Una maggiore diminuzione è stata osservata nelle concentrazioni del monossido di azoto (NO) con riduzioni del -56%, -48% e -37% rispettivamente nei siti di traffico urbano, background urbano e rurale. Una significativa riduzione, anche se inferiore alle precedenti, è stata osservata per il monossido di carbonio (CO), mentre i livelli di ozono (O3) hanno mostrato una variabilità dipendente dal tipo di sito analizzato, esibendo sia aumenti che diminuzioni in siti urbani (7% in background urbano e 15% in background suburbano) e rurali (-11%)”.

L’analisi ha confermato che il miglioramento della qualità dell’aria non è stato determinato da particolari condizioni meteorologiche, ma dalla forte riduzione del trasporto stradale e delle attività definite non essenziali durante il lockdown.

“Le riduzioni Tropomi ottenute dai pixel urbani estratti (-43%) sono coerenti con la riduzione osservata dall’Agenzia spaziale europea, Esa, (-49%) per la città di Roma. Inoltre, le riduzioni satellitari hanno mostrato un calo di NO2 maggiore nelle aree urbane (-43%) che nei siti rurali (-17%) come determinato anche dalle misure di concentrazione a terra”, spiega Bassani.

“I risultati di questo studio fanno parte del lavoro teso a definire un sistema di monitoraggio dell’inquinamento dell’aria composto da prodotti atmosferici satellitari e da misure a terra. L’elevata risoluzione spaziale del sensore Tropomi si attesta come valido supporto per monitorare la qualità dell’aria dallo spazio, fornendo maggiori dettagli dell’area urbana caratterizzata da una mescolanza di traffico e background, ed anche per esaminare l’influenza delle sorgenti di emissione delle aree urbane sulle zone rurali circostanti in cui il contributo locale all’inquinamento è spesso trascurabile”, aggiunge.

LE ULTIME NOTIZIE

Kawah Ijen: turista cinese muore cadendo nel cratere mentre scatta un selfie


Una donna di 31 anni cade accidentalmente nel cratere del vulcano mentre tenta di scattare una foto a bordo vulcano...
Read More
Kawah Ijen: turista cinese muore cadendo nel cratere mentre scatta un selfie

Tribunale Torino: condanna Balocco per pratica commerciale scorretta sul Pandoro griffato Ferragni


Il Tribunale di Torino accoglie il ricorso del Codacons e condanna Balocco per aver ingannato i consumatori sulla campagna benefica...
Read More
Tribunale Torino: condanna Balocco per pratica commerciale scorretta sul Pandoro griffato Ferragni

Inchiesta Beccaria Milano: violenze nei confronti dei detenuti, 21 Agenti Coinvolti


Magistrati denunciano un sistema consolidato di violenze e maltrattamenti da parte di agenti penitenziari contro i detenuti minorili presso l'istituto...
Read More
Inchiesta Beccaria Milano: violenze nei confronti dei detenuti, 21 Agenti Coinvolti

Russia: arrestato il vice ministro della Difesa Ivanov per Corruzione


Timur Vadimovich Ivanov è stato arrestato con l’accusa di corruzione In una mossa che ha scosso le alte sfere del...
Read More
Russia: arrestato il vice ministro della Difesa Ivanov per Corruzione

Oklahoma City: 5 persone trovate morti, si indaga per omicidio


La polizia di Oklahoma City indaga sulla morte di cinque persone, di cui almeno due bambini, in circostanze sospette In...
Read More
Oklahoma City: 5 persone trovate morti, si indaga per omicidio

Milano: 3 giovani in carcere per aggressione e furto di un Rolex


La polizia di Milano arresta tre individui per rapina aggravata e lesioni contro un tabaccaio, con il furto di un...
Read More
Milano: 3 giovani in carcere per aggressione e furto di un Rolex

Iran: Raisi minaccia Israele, “Se ci attaccano non rimarrà niente di loro”


Presidente iraniano avverte su possibile attacco israeliano a Iran: "Improbabile che rimarrà qualcosa dello Stato Ebraico" Durante un intervento all'università...
Read More
Iran: Raisi minaccia Israele, “Se ci attaccano non rimarrà niente di loro”

Ue: nuovo patto stabilità approvato da Parlamento


La votazione sulla riforma del patto di stabilità al Parlamento Europeo evidenzia divisioni tra gli eurodeputati italiani Il Parlamento Europeo...
Read More
Ue: nuovo patto  stabilità approvato da Parlamento

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza