LiberoReporter

Guaidò trascina il Venezuela nell’Operazione per la Libertà

Martedì 30 Aprile 2019: il giorno più lungo del Venezuela. All’alba parte una diretta video di Juan Guaidò dalla base militare La Carlota, nei dintorni di
Caracas. Il Presidente autoproclamato, riconosciuto da tutto il mondo occidentale tranne l’Italia, ha alle spalle i militari venezuelani passati dalla sua parte e il suo amico Leopold Lopez, oppositore politico appena liberato dai soldati. Guaidò da’ inizio “alla fase finale Operazione per la Libertà”, invitando il popolo a scendere di nuovo in piazza. E il popolo l’ha seguito in tutto il Venezuela e in particolare nella capitale Caracas.
Nicholas Maduro parla di golpe e fa mandare dalle truppe rimastegli fedeli i blindati contro la folla. Gli fanno eco in Italia i senatori Cinquestelle che si schierano con Mosca, al contrario di Matteo Salvini, ed esprimono “profonda preoccupazione per il tentativo di colpo di stato in corso in Venezuela”.
Stiamo freschi.

Giancarlo De Palo

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends