Connect with us

Primo Piano

Prezzo gas, proposta Italia, Polonia, Belgio e Grecia all’Ue



Italia, Polonia, Belgio e Grecia hanno preparato un non-paper, un documento che non impegna i proponenti ma mette in circolo delle idee utili al dibattito, in cui delineano le caratteristiche che dovrebbe avere un price cap sul gas ‘dinamico’. Non si tratta di un vero e proprio tetto, bensì di un “corridoio”, una banda di oscillazione per i prezzi del gas all’ingrosso (non al dettaglio), da applicarsi a tutte le transazioni all’ingrosso sul gas nell’Ue, non solo su quello importato dalla Russia e non solo su quello usato per la produzione di energia elettrica.

Si tratterebbe di un corridoio “dinamico”, come detto dal ministro Roberto Cingolani che aveva anticipato la preparazione di “bullet point” destinati a ispirare la proposta della Commissione, basato su un valore di riferimento calcolato usando parametri esterni, come “il prezzo del greggio, del carbone e/o i prezzi del gas nel Nordamerica e in Asia) e che permetterebbe “fluttuazioni”, nella misura per esempio del “5%”, verso l’alto o verso il basso, rispetto al valore centrale. Valore che sarebbe “fissato e regolarmente rivisto”, sulla base delle variazioni del paniere di riferimento.

Lo scopo principale di un tetto mobile così concepito è “ridurre” la speculazione, scoraggiandola, “mitigare la pressione inflazionistica” (i rincari dell’energia sono alla base dell’elevata inflazione degli ultimi mesi), “gestire le aspettative” del mercato e “limitare i profitti eccessivi” che vengono oggi realizzati nel settore.

La ‘ratio’ della proposta, a tratti molto tecnica ma comprensibile anche ai non specialisti nelle sue caratteristiche principali, è quella di venire incontro da un lato alle esigenze dei Paesi che non intendono, o non possono permettersi, di pagare il gas a qualsiasi prezzo, come l’Italia e molti altri, dall’altro alle preoccupazioni dei Paesi nordici, come Olanda e Germania. Berlino e L’Aja temono che, se il prezzo del gas venisse fissato in Europa ad un livello troppo basso, le navi che trasportano il gas naturale liquefatto facciano rotta “verso l’Asia”, come ha detto anche oggi Mark Rutte. I Paesi più ricchi temono molto di più la carenza di gas che il caro gas.

Con un corridoio di prezzo parametrato anche sui prezzi del gas in Asia, il rischio di vedere le navi metaniere sparire verso Oriente non ci sarebbe, perché il prezzo sui mercati europei resterebbe ‘agganciato’ a quello sui mercati asiatici. Il non paper delinea anche tre scenari per il funzionamento del ‘corridoio’: uno in cui non ci sono rischi di carenza di gas, come è stato nei mesi scorsi, uno di carenza “potenziale” di carenza e un altro di carenza effettiva.

Nel secondo verrebbero consentite anche transazioni Otc (over the counter, fuori mercato) al di sopra del limite superiore del corridoio di oscillazione del prezzo, che comporterebbero l’utilizzo di strumenti derivati (i Cfd, contratti per differenza). Il corridoio sarebbe quindi anche “flessibile”, oltre che mobile, adattabile alle differenti circostanze che potrebbero verificarsi.

LE ULTIME NOTIZIE

Ambiente. Pilato (Università Parma): “Carne coltivata potrebbe ridurre impatto ambientale produzioni zootecniche”

Premiate le migliori 10 tesi di laurea su temi ESG nell’ambito dell’evento internazionale “ESG Challenge Iren 2023”, durante il quale...
Read More

Ucraina, ostilità in aumento a Kherson: evacuazioni in corso

Sono in corso da oggi a lunedì le operazioni di evacuazione a Kherson, dalla riva sinistra del fiume Dnpr, dove...
Read More
Ucraina, ostilità in aumento a Kherson: evacuazioni in corso

Livorno, incendi a ripetitori contro 5G e ‘Nuovo ordine mondiale’: arrestato

Sarebbero stata le teorie sul 'Nuovo ordine mondiale', di cui antenne 5G e misure anticovid sarebbero una delle concrete espressioni,...
Read More
Livorno, incendi a ripetitori contro 5G e ‘Nuovo ordine mondiale’: arrestato

Energia. ESG, Del Fabbro (Iren): “C’è bisogno di rilanciare politica energetica ed ambientale basata su buon senso”

Si è tenuto a Genova l’evento internazionale “ESG Challenge Iren 2023”, durante il quale sono state presentate le sfide ritenute...
Read More

Energia. ESG, Armani (Iren): “Rinnovabili scelta di indipendenza”

Gianni Vittorio Armani, Amministratore delegato di Iren, è intervenuto a margine della “ESG Challenge Iren 2023”, l’evento internazionale tenutosi a...
Read More

Qatar 2022, Olanda-Usa e Argentina-Australia aprono gli ottavi

Chiusa la fase a gironi, i Mondiali entrano nella fase a eliminazione diretta. In campo, per i primi due ottavi...
Read More
Qatar 2022, Olanda-Usa e Argentina-Australia aprono gli ottavi

Meteo, in arrivo l’anticiclone ‘Orso Russo’

Sta arrivando il temibile e gigantesco 'Orso Russo' in Europa. O forse sarebbe più corretto dire che sta prendendo forma,...
Read More
Meteo, in arrivo l’anticiclone ‘Orso Russo’

Iran, gareggiò senza velo: demolita casa dell’atleta Elnaz Rekabi

Demolita, per ordine delle autorità, la casa di famiglia dell'atleta iraniana Elnaz Rekabi che lo scorso ottobre, in Corea del...
Read More
Iran, gareggiò senza velo: demolita casa dell’atleta Elnaz Rekabi

(AdnKronos)

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza