Connect with us

Ambiente

Coltivazione di caffè sostenibile, Nestlé lancia Nescafé Plan 2030

Nescafé, marchio di caffè Nestlé, presenta la sua strategia per contribuire a rendere la coltivazione di caffè più sostenibile: il Nescafé Plan 2030, un programma che intende promuovere l’agricoltura rigenerativa, ridurre le emissioni di gas serra e migliorare i mezzi di sussistenza delle comunità agricole. L’azienda investirà nel Nescafé Plan 2030 oltre un miliardo di franchi svizzeri entro il 2030.

Il Gruppo Nestlé da diversi anni è impegnato nella transizione verso un sistema alimentare rigenerativo e si pone il traguardo di raggiungere zero emissioni nette di gas serra entro il 2050. “Il cambiamento climatico sta mettendo sotto pressione le aree di coltivazione del caffè – ha affermato David Rennie, Head of Nestlé Coffee Brands – Facendo leva sull’esperienza decennale del Nescafé Plan, stiamo accelerando il nostro lavoro per contribuire ad affrontare i cambiamenti climatici e le sfide sociali ed economiche nelle catene del valore di Nescafé “. “In qualità di marchio di caffè leader nel mondo, Nescafé mira ad avere un impatto concreto sulla coltivazione del caffè a livello globale – ha detto Philipp Navratil, Head of Nestlé’s Coffee Strategic Business Unit – Vogliamo che i coltivatori di caffè prosperino tanto quanto vogliamo che il caffè abbia un impatto positivo sull’ambiente. Le nostre azioni possono contribuire a guidare il cambiamento dell’intera industria del caffè”.

L’agricoltura rigenerativa è un approccio all’agricoltura che mira a migliorare la salute e la fertilità del suolo, nonché a proteggere le risorse idriche e la biodiversità. Avere suoli più sani significa renderli più resistenti agli impatti dei cambiamenti climatici e poter aumentare i raccolti, contribuendo a migliorare i mezzi di sussistenza degli agricoltori. Dunque, Nescafé fornirà agli agricoltori formazione, assistenza tecnica e piantine di caffè ad alto rendimento per aiutarli a passare a pratiche di coltivazione rigenerativa. Non solo. In Messico, Costa d’Avorio e Indonesia, Nescafé sperimenterà anche un programma di sostegno finanziario per aiutare gli agricoltori ad accelerare la transizione verso l’agricoltura rigenerativa. L’obiettivo è raggiungere: 100% di caffè di provenienza responsabile entro il 2025; 20% del caffè da metodi di agricoltura rigenerativa entro il 2025 e il 50% entro il 2030.

L’agricoltura rigenerativa contribuisce anche all’abbattimento dell’anidride carbonica nell’atmosfera e alla riduzione delle emissioni di gas serra. Ecco perché è una parte fondamentale della roadmap verso le Zero Emissioni Nette del Gruppo Nestlé. In questo senso, Nescafé mira a contribuire all’impegno per dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2030 e raggiungere quota zero entro il 2050.

In Italia l’impegno di Nescafé per la sostenibilità da oggi si consolida anche grazie all’apertura della Nestlé Coffee Academy, il nuovo spazio realizzato presso la sede di Assago di Nestlé e certificato Campus Sca (Specialty Coffee Association), completamente dedicato al mondo del caffè. La Nca è aperta a dipendenti, clienti e fornitori per ampliare le proprie conoscenze tecniche sul caffè, scoprire i nuovi trend di consumo e imparare a conoscere i processi dietro la filiera di questa bevanda. In questo spazio, infatti, si studia il caffè verde e la filiera produttiva, si osserva come un singolo chicco può assumere aspetto, consistenza, odore e sapore diversi a seconda del livello di tostatura, si provano diverse tipologie di macinatura, una per ogni tipo di estrazione, espresso o filtro. E infine si impara ad assaggiare e valutare il caffè. Tutto ciò con l’obiettivo di sensibilizzare le persone sull’importanza di scegliere un caffè che faccia bene anche al Pianeta.

LE ULTIME NOTIZIE

Ucraina, ministero Difesa: “Nessun treno con cannoni italiani per Kiev”
"In merito a un video circolato su alcuni social media e rilanciato dal sito del quotidiano 'La Repubblica', dal titolo...
Read More
Perù: dopo tentativo golpe, Castillo destituito e arrestato. Boluarte ora presidente
Dopo il tentativo di golpe, il presidente del Perù Pedro Castillo è stato destituito dal Parlamento con una maggioranza schiacciante...
Read More
Influenza australiana 2022, quanto durano i sintomi e quando arriva il picco
L'influenza australiana 2022 è arrivata in Italia e metterà k.o. centinaia di migliaia di persone nelle prossime settimane con sintomi...
Read More
Marco Pantani, Antimafia: “Possibili altre ipotesi sulla morte”
"L’inchiesta condotta dal IV Comitato ha fatto affiorare singolari e significative circostanze che rendono possibili altre ipotesi sulla morte" di...
Read More
Cosa non si inventano a Napoli, false multe sulle auto con Iban non del Comune
False multe sui parabrezza delle auto in sosta a Napoli. A mettere in guardia i concittadini è la polizia municipale...
Read More
Manovra 2023, sono ben 3.104 gli emendamenti depositati
Sono complessivamente 3.104 gli emendamenti alla Manovra 2023 depositati in commissione Bilancio alla Camera. Di questi la maggioranza ne ha...
Read More
Come sarà il 2023 per giorni festivi? Sarà un anno ricco di “Ponti”: ecco le date
Il 2023 sarà un anno ricco di ponti grazie alle festività che cadono in giorni 'strategici'. I weekend lunghi non...
Read More
A Utqiagvik, la comunità più settentrionale dell'Alaska, lunedì mattina si sono raggiunti i 4,4°C. Secondo il Centro internazionale di ricerca...
Read More

(AdnKronos)

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza