Connect with us

Published

on

50° Anniversario del Golpe in Cile: La Memoria di un Paese Diviso

Gabriel Boric, il presidente più giovane e di sinistra

Gabriel Boric, il presidente cileno più giovane e di sinistra nato dopo il golpe militare guidato da Augusto Pinochet, sta per commemorare il 50° anniversario dell’evento. Insieme a leader di Argentina, Colombia, Messico e Uruguay, Boric parteciperà a una cerimonia solenne. Mentre la democrazia in Cile è solida, il paese rimane diviso sulla memoria, e i parenti di circa 1.400 “desaparecidos” della dittatura non hanno mai avuto i loro corpi ritrovati.

La promessa di Boric: un “piano nazionale di ricerca”

Boric ha promesso di istituire un “piano nazionale di ricerca” per scoprire la verità sulla sorte dei “desaparecidos”. Recentemente, ha unito i suoi predecessori, tra cui Sebastian Pinera e Michelle Bachelet, per impegnarsi a mettere da parte le differenze politiche in occasione dell’anniversario e a preservare la democrazia e rispettare la costituzione.

La divisione sulla memoria e la polarizzazione politica

Tuttavia, il clima politico polarizzato si riflette nella commemorazione dell’anniversario. Il conservatore Pinera ha annunciato che non parteciperà agli eventi ufficiali, e le autorità hanno invitato i cittadini a evitare il centro di Santiago per garantire una celebrazione pacifica.

La divisione sulla memoria si inserisce in un contesto di crescente polarizzazione politica in Cile. Il governo di sinistra di Boric ha perso il referendum per riformare la costituzione l’anno precedente, mentre l’estrema destra, vicina ai nostalgici del golpe, ha guadagnato terreno alle elezioni di maggio.

L’11 settembre 1973: il colpo di stato e la dittatura

L’11 settembre 1973, il colpo di stato iniziò con l’occupazione del porto di Valparaiso da parte della marina cilena. Il presidente socialista Salvador Allende, dopo un ultimatum, rifiutò di arrendersi e morì durante il golpe. La dittatura che ne seguì fu caratterizzata da violenza e repressione, con migliaia di persone uccise, torturate o scomparse.

L’eredità della dittatura e la lotta per la giustizia

Nonostante il ritorno alla democrazia, l’eredità della dittatura rimane, con almeno 40.000 vittime riconosciute. Molti casi non hanno ancora avuto giustizia o verità. La commemorazione dell’anniversario evidenzia la sfida di affrontare il passato in modo condiviso e storico.

LE ULTIME NOTIZIE

Allarme Aviaria tra le foche del fiume San Lorenzo
Un'insolita mortalità colpì le foche del Quebec. Ricercatori dei CDC americani evidenziano l'infezione da virus aviario H5N1. Nel 2022, un'insolita...
Read More
Morte del Presidente Iraniano Raisi: profilo, successione e reazioni
Il leader iraniano muore in un incidente in elicottero. Mohammad Mokhber assume la presidenza ad interim, con nuove elezioni previste...
Read More
Maltempo in Italia: temporali e nubifragi in arrivo
Previsioni meteo: piogge intense e temporali in arrivo su gran parte del Centro-Nord fino a martedì. Rischio di allagamenti ed...
Read More
Sciame Sismico ai Campi Flegrei: continuano scosse nella notte
Scosse registrate durante la notte con magnitudo fino a 2.3. Il Comune di Pozzuoli e l'Osservatorio Vesuviano monitorano la situazione...
Read More
Incidente elicottero presidente Iran Raisi: nessun passeggero vivo
20 maggio 2024, ore 6:00 - Tragedia Aerea in Iran: Nessun Superstite Trovato Questa mattina, Pir-Hossein Kolivand, Capo della Mezza...
Read More
Russia punta a Chasiv Yar per consolidare proprio controllo in Ucraina orientale
Analisi dell'Institute for the Study of War evidenzia una strategia russa a lungo termine L'offensiva russa in Ucraina, che ha...
Read More
Netanyahu ha bloccato contatti con 007 USA, Smotrich lancia ultimatum a Hezbollah
Il premier israeliano da inizio guerra ha sempre bloccato gli incontri tra intelligence e politici americani. Il ministro delle Finanze...
Read More
Premier slovacco Robert Fico fuori pericolo di vita dopo tentato assassinio
Le condizioni restano gravi, ma migliora il quadro clinico del premier Il premier slovacco Robert Fico non è più in...
Read More

(con fonte AdnKronos)

telefoni ricondizionati

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza