Connect with us

Published

on

Rafael Nadal trionfa per la seconda volta in carriera all’Australian Open, a 13 anni di distanza dal suo primo successo. Il 35enne spagnolo, numero 5 del mondo e sesta testa di serie, sconfigge in rimonta il 25enne russo Daniil Medvedev, numero 2 del ranking Atp e del seeding, con il punteggio di 2-6, 6-7 (5-7), 6-4, 6-4, 7-5 dopo cinque ore e 24 minuti di partita. Per Nadal si tratta del 21° titolo del Grande Slam, uno in più dei suoi grandi rivali Roger Federer e Novak Djokovic.

“Questo torneo lo porterò per sempre nel cuore: ho vissuto tre settimane incredibili, e oggi uno dei giorni più emozionanti della mia carriera. E’ incredibile pensare che solo 45 giorni fa pensavo di dover smettere”, le parole di Nadal dopo la vittoria. “Prima di cominciare il torneo avrei detto che questo sarebbe stato il mio ultimo Australian Open: oggi non lo penso, dico solo che farò del mio meglio per tornare anche il prossimo anno”, aggiunge il 35enne spagnolo durante la cerimonia di premiazione.

LA PARTITA – Avvio con grande equilibrio, come previsto. Nadal salva da campione due palle break nel terzo game e si porta avanti 2-1 dopo 20′ di lotta. Nei due turni successivi però lo spagnolo cede a zero la battuta, lasciando a Medvedev i primi break del match e il set (6-2). Nel secondo parziale, il mancino di Manacor con una magia piazza un improvviso break che lo lancia 3-1. Il russo se lo riprende nel settimo gioco, cede ancora la battuta, annulla un set-point e trascina il rivale al tie-break. Qui Medvedev compie un capolavoro: sempre sotto per tutto il set sfrutta il primo vantaggio per chiudere e portarsi avanti due a zero.

Nel terzo parziale, Nadal salva tre palle break consecutive e resta attaccato al match, prima delle zampata che lo manda a servire per il set: non sbaglia, chiude 6-4 e manda in delirio la Rod Laver Arena. Lo spagnolo salva subito due palle break, poi si avventa su un Medvedev acciaccato e nervoso per piazzare il break in apertura di quarto set.

Il russo lo recupera immediatamente, ma va ancora in difficoltà in battuta: Nadal bissa il 6-4 e trascina il match al 5° set. Lo spagnolo strappa la battuta nel quinto game del set decisivo, ma quando va a servire per il titolo trema (5-5). Medvedev gli regala un’altra possibilità perdendo ancora la battuta e Nadal non sbaglia più: vince al 5° set dopo oltre 5 ore di lotta il suo 21° Slam, il secondo a Melbourne dopo 13 anni.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Prima notte in carcere per Giacomo Bozzoli


Giacomo Bozzoli, condannato all'ergastolo per l'omicidio dello zio Mario e la distruzione del suo cadavere nel forno della fonderia di...
Read More
Prima notte in carcere per Giacomo Bozzoli

Locanda Dorica: non una semplice cena ma un viaggio tra i sapori


Velletri è una città che fa parte del comprensorio dei Castelli Romani, una delle meno appariscenti, che riserva però alcune...
Read More
Locanda Dorica: non una semplice cena ma un viaggio tra i sapori

Tragedia in un impianto di smaltimento rifiuti a Cagliari: morto un 42enne


Ennesimo incidente mortale sul lavoro nella zona industriale di Macchiareddu, Cagliari. Un uomo di Iglesias è stato travolto da un...
Read More
Tragedia in un impianto di smaltimento rifiuti a Cagliari: morto un 42enne

Allerta Meteo: Temporali al Nord, Caldo Africano al Centro-Sud


Il passaggio di un fronte freddo scatena temporali e grandinate al Nord, mentre il Centro-Sud affronta temperature roventi Il passaggio...
Read More
Allerta Meteo: Temporali al Nord, Caldo Africano al Centro-Sud

Volla: accoltellamento tra minorenni, 15enne ferito gravemente


Movida violenta alle porte di Napoli, un 16enne arrestato per tentato omicidio Un grave episodio di violenza tra minorenni a...
Read More
Volla: accoltellamento tra minorenni, 15enne ferito gravemente

Italia sotto la morsa del caldo africano: temperature roventi fino a fine luglio


Gli esperti meteo prevedono un’ondata di calore senza precedenti con picchi fino a 40°C, afa insopportabile e stabilità atmosferica prolungata...
Read More
Italia sotto la morsa del caldo africano: temperature roventi fino a fine luglio

Storica svolta in Fabbrica di San Pietro: due donne entrano tra i sampietrini


Lisa e Miriana, con studi artistici alle spalle, sono le prime donne ad essere ammesse tra i manutentori della Basilica...
Read More
Storica svolta in Fabbrica di San Pietro: due donne entrano tra i sampietrini

Allerta meteo arancione Lombardia e Alto Adige: rischio temporali e grandinate


Il Dipartimento della Protezione Civile avvisa su forti temporali con rischio idrogeologico nelle regioni settentrionali Domani, 12 luglio, è prevista...
Read More
Allerta meteo arancione Lombardia e Alto Adige: rischio temporali e grandinate

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza