Connect with us

Published

on

Ad oggi sono 1.767 i medici e odontoiatri sospesi perché senza vaccino anti Covid-19 su un totale di 468mila iscritti agli albi. Le sospensioni in totale sono 2.365, delle quali 598 revocate per avvenuta vaccinazione. In pratica uno su quattro ci ha ripensato, si è vaccinato ed è tornato a esercitare la professione. A comunicarlo, la Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, che riceve via via il flusso di dati dagli Ordini provinciali. Su 106 totali, sono 84 gli Ordini che hanno comunicato almeno una sospensione.

“Il quadro si va via via completando, e aumentano, sia in valore assoluto sia in percentuale rispetto al totale dei sospesi, i colleghi per i quali la sospensione dagli Albi è servita in qualche modo da ‘pungolo’ – osserva il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli -. All’appello mancano 22 Ordini, che non hanno ancora ricevuto i nominativi degli iscritti sospesi. Altri Ordini ne hanno ricevuto solo una parte. È facile pensare che, con molta probabilità, questi professionisti stiano ancora esercitando la professione. L’invito è quindi a concludere al più presto l’iter per la sospensione e la comunicazione dei nominativi agli Ordini per gli opportuni adempimenti”.

“Questa pandemia, che ci tiene ancora in grande apprensione per lo sviluppo della quarta ondata, soprattutto in Europa, mostra come il virus che causa Covid non sia domato e come le terribili conseguenze, nel nostro Paese, siano contenute solo grazie all’alta adesione alla campagna vaccinale”, aggiunge il presidente Fnomceo. “Per i sanitari, questa vaccinazione è oramai considerata un requisito essenziale per l’esercizio della professione, così come definito dalla legge: non può esserci medico che non crede all’efficacia del vaccino. Per questo – torna a ribadire Anelli – servono norme chiare e adeguate, di facile e uniforme attuazione, in modo tale che il messaggio sulla validità del vaccino parta proprio dai professionisti della salute, testimoni della sua straordinaria efficacia”.

“I dati elaborati oggi dalla Fiaso ci dicono che il 42% degli operatori sanitari ha già ricevuto la dose booster, per un totale di circa 600mila operatori su 1 milione e 400mila unità – conclude Anelli -. Dobbiamo accelerare per metterli in sicurezza e per proteggere, nel contempo, i pazienti. E dobbiamo far sì che i medici che, senza motivi clinici, non si vaccinano non possano esercitare la professione. Per questo serve un sistema semplice e chiaro per individuarli, in modo da poter intervenire”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Prima notte in carcere per Giacomo Bozzoli


Giacomo Bozzoli, condannato all'ergastolo per l'omicidio dello zio Mario e la distruzione del suo cadavere nel forno della fonderia di...
Read More
Prima notte in carcere per Giacomo Bozzoli

Locanda Dorica: non una semplice cena ma un viaggio tra i sapori


Velletri è una città che fa parte del comprensorio dei Castelli Romani, una delle meno appariscenti, che riserva però alcune...
Read More
Locanda Dorica: non una semplice cena ma un viaggio tra i sapori

Tragedia in un impianto di smaltimento rifiuti a Cagliari: morto un 42enne


Ennesimo incidente mortale sul lavoro nella zona industriale di Macchiareddu, Cagliari. Un uomo di Iglesias è stato travolto da un...
Read More
Tragedia in un impianto di smaltimento rifiuti a Cagliari: morto un 42enne

Allerta Meteo: Temporali al Nord, Caldo Africano al Centro-Sud


Il passaggio di un fronte freddo scatena temporali e grandinate al Nord, mentre il Centro-Sud affronta temperature roventi Il passaggio...
Read More
Allerta Meteo: Temporali al Nord, Caldo Africano al Centro-Sud

Volla: accoltellamento tra minorenni, 15enne ferito gravemente


Movida violenta alle porte di Napoli, un 16enne arrestato per tentato omicidio Un grave episodio di violenza tra minorenni a...
Read More
Volla: accoltellamento tra minorenni, 15enne ferito gravemente

Italia sotto la morsa del caldo africano: temperature roventi fino a fine luglio


Gli esperti meteo prevedono un’ondata di calore senza precedenti con picchi fino a 40°C, afa insopportabile e stabilità atmosferica prolungata...
Read More
Italia sotto la morsa del caldo africano: temperature roventi fino a fine luglio

Storica svolta in Fabbrica di San Pietro: due donne entrano tra i sampietrini


Lisa e Miriana, con studi artistici alle spalle, sono le prime donne ad essere ammesse tra i manutentori della Basilica...
Read More
Storica svolta in Fabbrica di San Pietro: due donne entrano tra i sampietrini

Allerta meteo arancione Lombardia e Alto Adige: rischio temporali e grandinate


Il Dipartimento della Protezione Civile avvisa su forti temporali con rischio idrogeologico nelle regioni settentrionali Domani, 12 luglio, è prevista...
Read More
Allerta meteo arancione Lombardia e Alto Adige: rischio temporali e grandinate

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza