LiberoReporter

Patrick Zaki: Senato discute mozione cittadinanza giovane studente egiziano




In corso al Senato la discussione sulla mozione che chiede di concedere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki, attualmente detenuto in Egitto. In Aula c’è anche la senatrice a vita Liliana Segre. La sua presenza in Senato è stata ricordata dal senatore Gianluca Ferrara del M5S, parole che hanno registrato un applauso dell’Aula. Nel frattempo le due mozioni presentate sono state ritirate, lasciando in campo un ordine del giorno unitario.

La mozione per la cittadinanza italiana a Patrick Zaki è arrivata ieri in Senato. Pochi giorni fa, l’ennesima udienza che non ha modificato la drammatica situazione del giovane e che ha prolungato ulteriormente la detenzione. La mozione, a prima firma Pd, è sostenuta anche da esponenti di altre forze politiche: a favore alcuni membri del Movimento 5 Stelle, Italia viva, +Europa, Lega e Misto.

Intanto lunedì Zaki ha ricevuto la visita della fidanzata come ha reso noto la pagina Facebook del gruppo ‘Patrick libero’. Secondo il post, Zaki “sembrava stare bene in generale”. Lui le ha dato una copia del libro “Cento anni di solitudine”, con un biglietto all’interno scritto in italiano in cui diceva: “Resisto, grazie per il sostegno di tutti”.

Il post su Facebook ha riferito che Zaki “era confuso” su ciò che è successo nell’ultima udienza in tribunale, “sapeva che la sua detenzione era stata rinnovata per altri 45 giorni, ma non era a conoscenza dello stato dell’appello presentato dai suoi avvocati per cambiare la corte che si occupa del suo caso. Ha anche detto che appena è entrato nell’aula dell’ultima sessione, il giudice stava dicendo agli avvocati di andarsene. La sua ragazza gli ha detto che l’appello era stato respinto e che il suo processo sarebbe continuato davanti allo stesso giudice”.

“Purtroppo – si legge ancora – quando la sua ragazza ha cercato di confortarlo dicendogli che si spera che tutto questo finisca presto, lui ha fatto una risata sarcastica e disperata, dicendo che sta cercando di adattarsi a stare in prigione, in un modo che indica che ha perso la speranza di essere presto libero e sta rimanendo forte per coloro che ama”.

Patrick ha anche raccontato che mentre stava lasciando il carcere per recarsi in tribunale, “il direttore della prigione lo ha fermato e gli ha detto che non gli permetterà di entrare di nuovo finché non si sarà tagliato i capelli, mentre rideva con gli altri agenti di polizia intorno a lui”. Secondo gli attivisti di Patrick Libero, “questo è stato a dir poco ingiusto, anche i piccoli dettagli sono controllati, il suo corpo e il suo aspetto sono soggetti alla loro opinione”. “Continuiamo ad aggrapparci alla speranza che sia presto libero e che domani ci porti notizie migliori”, concludono gli attivisti, chiedendo che Patrick sia “immediatamente rilasciato”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Roma, uomo sgozzato trovato a piazzale Appio


Il cadavere di un uomo, con la gola tagliata, è stato trovato in strada a piazzale Appio a Roma. Sono...
Read More
Roma, uomo sgozzato trovato a piazzale Appio

Mascherine all’aperto dal 28 giugno: quando l’obbligo rimane e quando no


Cade l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto a partire da lunedì prossimo, 28 giugno. L'ufficializzazione delle nuove disposizioni arriva con...
Read More
Mascherine all’aperto dal 28 giugno: quando l’obbligo rimane e quando no

La terra trema in Perù: sisma di 5,8 gradi a 100 km da Lima


Un terremoto di magnitudo 5,8 è stato registrato in Perù, con l'epicentro nelle cittadina costiera di Mala, a circa 100...
Read More
La terra trema in Perù: sisma di 5,8 gradi a 100 km da Lima

Ancora nessuna traccia del bimbo scomparso in Mugello


Sono andate avanti per tutta la notte le ricerche di Nicola Tanturli, il bimbo di nemmeno 2 anni scomparso la...
Read More
Ancora nessuna traccia del bimbo scomparso in Mugello

Covid, 45mila operatori sanitari non ancora vaccinati: scattano le sospensioni


Scattano le prime sospensioni per gli operatori sanitari che ancora non si sono vaccinati contro il coronavirus. Secondo gli ultimi...
Read More
Covid, 45mila operatori sanitari non ancora vaccinati: scattano le sospensioni

Unaitalia, oltre 50 mln investiti in sostenibilità da settore avicolo in 5 anni


Oltre cinquanta milioni di euro di investimenti green negli ultimi 5 anni. È il bilancio dell’avicoltura italiana 2020 verso gli...
Read More

Unaitalia, Antonio Forlini confermato alla presidenza


Antonio Forlini è stato confermato oggi alla presidenza di Unaitalia per il triennio 2021-2024. Il rinnovo del mandato di presidenza...
Read More

Omicidio Ciatti, scarcerato il principale indagato per scadenza termini detenzione


E' stato scarcerato il 17 giugno scorso Rassoul Bissoultanov, il ceceno indagato per l'omicidio del 22enne fiorentino Niccolò Ciatti, pestato...
Read More
Omicidio Ciatti, scarcerato il principale indagato per scadenza termini detenzione
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends