LiberoReporter

ecco il contributo del Gruppo Hera

Complessivamente, sono circa 3.500 i nuovi alberi destinati a contesti urbani, piantati dal 2014 a oggi grazie alle iniziative promosse dal Gruppo Hera per sensibilizzare i clienti all’adesione alla bolletta elettronica (“Elimina la bolletta, regala un albero”) e al maggiore ricorso alle stazioni ecologiche. Dietro ogni nuova pianta, quindi, c’è la decisione di aderire a un progetto vantaggioso per l’ambiente. Lo ricorda il gruppo Hera in occasione della Giornata Mondiale della Terra del 22 aprile.


Anche nel 2020, ad esempio, in diversi comuni è proseguita l’iniziativa “Più alberi in città”, svolta in collaborazione con alcune amministrazioni, per avviare un progetto di forestazione urbana legata ai conferimenti in stazione ecologica. Hera ha così donato un albero ogni 50 nuovi utenti domestici che hanno portato i propri rifiuti a questi impianti. “Più alberi in città” incentiva i cittadini all’utilizzo delle stazioni ecologiche, aiuta a ridurre il fenomeno dell’abbandono di rifiuti e offre anche un vantaggio economico alle utenze domestiche poiché i Comuni possono prevedere sconti in bolletta secondo i rifiuti conferiti in queste strutture.

Inoltre, grazie a questo progetto, i parchi cittadini possono tornare a popolarsi di verde, con benefici sulla biodiversità e sul miglioramento della qualità dell’aria, contribuendo a mitigare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici e del riscaldamento delle città. Ogni albero è in grado di catturare annualmente circa 100 kg di CO2. Complessivamente, quindi, i 3.500 ‘alberi Hera’ catturano annualmente circa 350 tonnellate di CO2.

Il progetto “Più alberi in città”, infine, contribuisce al raggiungimento di due dei 17 obiettivi dell’Agenda Onu 2030: ‘Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili’ e ‘Garantire modelli di consumo e produzione sostenibili’. Per la mitigazione degli effetti causati dai cambiamenti climatici, l’Agenda Onu 2030 promuove l’approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili.

Fondamentale, anche in questo, è il contributo del Gruppo Hera, tra le prime multiutility italiane a puntare sull’energia rinnovabile. Tutte le attività di Hera, AcegasApsAmga e Marche Multiservizi sono già alimentate al 100% da energia elettrica pulita. Nel 2020 i consumi di energia elettrica complessivi del Gruppo sono stati coperti per l’83% da energia proveniente da fonti rinnovabili certificate. Entro il 2023 si prevede di giungere all’uso di energia elettrica rinnovabile per il 100% dei consumi.

La scelta di energia ‘verde’ è il primo passo di un percorso di cambiamento anche da parte del singolo cittadino, che dimostra, pure in questo modo, la propria attenzione alla sostenibilità ambientale. Per questo motivo le società di vendita del Gruppo supportano i clienti in tale direzione, proponendo offerte 100% “verdi”. Anche nel 2020, la multiutility ha acquistato energia elettrica da fonte rinnovabile in quantità tale da coprire integralmente i consumi di tutte le famiglie clienti a mercato libero.

Importante è il contributo della multiutility alla salvaguardia e tutela del suolo. Fin dalle analisi preliminari, nella progettazione di opere, il Gruppo Hera individua soluzioni tecniche che contemplino il riutilizzo di aree già urbanizzate e la conservazione del contesto naturale delle superfici su cui si interviene, in linea con gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030.

In continuità con il percorso di sostenibilità avviato, nel 2020 le opere di rete e di impianti concluse hanno previsto un utilizzo di suolo per oltre 320 mila mq, di cui circa l’87% ha riguardato suolo già occupato da infrastrutture esistenti (circa 278 mila mq). Da oggi al 2024, si perseguirà l’obiettivo di riutilizzo suolo attraverso interventi di adeguamento e potenziamento delle infrastrutture esistenti. Si stima di riutilizzare circa 256 mila mq di suolo nella progettazione di infrastrutture, ovvero il 66% del suolo totale coinvolto da nuove progettazioni.

Le sfide in cui anche Hera è impegnata hanno bisogno del contributo di tutti. I numerosi progetti concreti, come quelli legati alla riforestazione urbana, attraverso i quali la multiutility collabora con i cittadini sono rendicontati nel report ‘Costruire insieme il futuro’, pubblicato annualmente e consultabile sul sito www.gruppohera.it/report .

LE ULTIME NOTIZIE

Vaccino Covid e certificati di esenzione, c’è la proroga: ecco a chi spetta


Proroga fino al 30 novembre 2021 della validità delle certificazioni di esenzione alla vaccinazione anti-Covid-19. E' quanto deciso da una...
Read More
Vaccino Covid e certificati di esenzione, c’è la proroga: ecco a chi spetta

Viterbo, ancora femminicidio: uccide la moglie e si suicida davanti alla figlia


Un uomo di 65 anni ha ucciso la moglie con un colpo di fucile e poi si è suicidato davanti...
Read More
Viterbo, ancora femminicidio: uccide la moglie e si suicida davanti alla figlia

Berlusconi: “Non rimarremo in un governo che tassa proprietà immobiliare”


"Vi sono alcuni punti fermi che caratterizzano la nostra partecipazione a questo governo, proprio nell’ottica di favorire la ripartenza. Uno...
Read More
Berlusconi: “Non rimarremo in un governo che tassa proprietà immobiliare”

Svizzera, matrimoni gay? Dal referendum arriva il sì degli elvetici


In Svizzera vincono i sì al referendum sui matrimoni gay. Secondo le proiezioni diffusa dalla Srr, il 'Matrimonio per tutti',...
Read More
Svizzera, matrimoni gay? Dal referendum arriva il sì degli elvetici

Covid Italia, Terza dose vaccino: via libera Cts, ecco chi deve farla


Mentre l'Italia registra un aumento significativo delle prime dosi di vaccino anti-Covid, dal Cts arriva il via libera alla terza...
Read More
Covid Italia, Terza dose vaccino: via libera Cts, ecco chi deve farla

Condono fiscale 2021: nero su bianco come funziona, a chi spetta e scadenze


Il condono fiscale 2021 varato dal Governo Draghi è diventato realtà. Una nuova circolare dell’Agenzia delle Entrate mette nero su...
Read More
Condono fiscale 2021: nero su bianco come funziona, a chi spetta e scadenze

Laura Ziliani: ipotesi sulla morte, probabilmente soffocata


Laura Ziliani, l’ex vigilessa uccisa a Temù (Brescia) è stata stordita con un composto di benzodiazepine - trovato nel suo...
Read More
Laura Ziliani: ipotesi sulla morte, probabilmente soffocata

Serie A: Juve-Sampdoria 3-2, bianconeri soffrendo prendono tre punti importanti


La Juventus vince soffrendo la sua seconda partita di fila battendo allo Stadium la Sampdoria. Dybala segna il primo gol...
Read More
Serie A: Juve-Sampdoria 3-2, bianconeri soffrendo prendono tre punti importanti
Tagged with: , , , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends