LiberoReporter

Stop sci, Zaia: "Ristori non bastano, ora si paghino i danni"




“Le Regioni che avrebbero riaperto oggi, Lombardia e Piemonte, hanno saputo del nuovo stop quattro ore, dico quattro ore, prima della riapertura possibile degli impianti. Dietro alla montagna invernale ci sono sì gli impianti di risalita, i grossi operatori. Ma c’è anche una nuvola densa di piccole attività, dalla ristorazione ai maestri di sci, che non è codificata ma è imponente. Ci sono gli stagionali … Il danno è colossale”. Così Luca Zaia al Corriere della Sera. E aggiunge che con il nuovo improvviso stop alla riapertura degli impianti sciistici “ora non si può parlare solo di ristori. In questo caso ci vorranno degli indennizzi”.

Sono necessari dei risarcimenti, afferma il governatore del Veneto, “perché in questo caso, nella prospettiva di riaprire a breve, gli operatori avevano già battuto le piste e messo le indicazioni, bar, ristoranti e rifugi avevano fatto magazzino, gli stagionali si erano diretti in montagna … A tutte queste persone dici di no il giorno prima? Dopo investimenti particolarmente gravosi, dopo una stagione come quella che è stata? Non ci sono parole per descrivere la rabbia, motivata, dei nostri operatori. E’ una decina di giorni che assistiamo a un crescendo di dichiarazioni da parte di tecnici e scienziati sull’apertura o meno degli impianti. Un maggior anticipo ci poteva stare … Io avevo fatto l’ordinanza proprio per tener fuori il Carnevale, ma il punto è un altro: mi rifiuto di pensare che occorrano i dati del venerdì per decidere che bisogna tenere chiuso il lunedì. Lo dico proprio per il rispetto che porto agli scienziati”.

“In Veneto la montagna invernale non è una cosa su cui scherzare – spiega Zaia – Lo testimoniano i Mondiali di sci in corso e i giochi olimpici invernali per i quali siamo stati scelti. Le Dolomiti stanno al Veneto come Venezia. Il turismo è la prima industria del Veneto. Rappresenta 18 miliardi su 160 miliardi di Pil. Sono 70 milioni di turisti all’anno, di cui quelli che vanno a Venezia sono 14 milioni. Il 66% dei nostri turisti, due su tre, viene dall’estero. Significa che il Veneto oggi è in ginocchio. Nonostante il blocco dei licenziamenti, ha già perso 65 mila posti di lavoro, di cui 35 mila nel turismo. La salute viene prima di qualunque altra cosa, dubbi non ce ne sono. E mi rendo conto che per la politica le ultime settimane sono state difficili. Ma è pur vero che gli operatori avevano letto un Dpcm che consentiva di riaprire il 15 febbraio”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Enermanagement, le nuove frontiere dell’energy management


Sostenibilità, tecnologie efficienti, generazione distribuita e molto altro. Durante la seconda edizione 2021 di Enermanagement, sono state affrontate queste evoluzioni...
Read More

La tecnologia al servizio della silver generation


Il crescente processo di invecchiamento della popolazione e le conseguenze che derivano da un trend sempre più evidente: questo il...
Read More

Estate e caldo, 7 consigli per risparmiare sulla bolletta


Dall'aria condizionata al frigorifero, sono diversi gli elettrodomestici che con l'arrivo del caldo rischiano di aumentare esponenzialmente i propri consumi....
Read More

Summit Ue, sul tavolo la spinosa questione dei migranti


Summit dei capi di Stato e di governo dell'Ue oggi e domani a Bruxelles. Il Consiglio Europeo di giugno inizierà...
Read More
Summit Ue, sul tavolo la spinosa questione dei migranti

Haiti, liberato ingegnere italiano rapito il 1 giugno


Giovanni Calì, libero dopo 22 giorni, era stato prelevato dal cantiere dove lavorava da un gruppo criminale locale È stato...
Read More
Haiti, liberato ingegnere italiano rapito il 1 giugno

Canada, scoperta nuova fossa con resti bambini nativi americani


I resti di centinaia di bambini nativi americani sono stati ritrovati nei pressi di un'altra ex scuola cattolica in Canada,...
Read More
Canada, scoperta nuova fossa con resti bambini nativi americani

Ivanka e Jared prendono le distanze da Trump


A scriverlo è la Cnn, che cita 12 fonti tra ex funzionari della Casa Bianca, amici di famiglia, conoscenti e...
Read More
Ivanka e Jared prendono le distanze da Trump

Meteo: ancora caldo africano, fine settimana 26-27 giugno di fuoco


Il caldo africano non darà tregua all'Italia fino all'inizio di luglio. Il meteo dei prossimi giorni sarà caratterizzato da temporanee...
Read More
Meteo: ancora caldo africano, fine settimana 26-27 giugno di fuoco
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends