LiberoReporter

Roberto Formigoni lascia carcere Bollate: sì ai domiciliari da Tribunale sorveglianza

Cinque mesi di carcere per Roberto Formigoni possono bastare. Il tribunale di Sorveglianza di Milano, ha valutato positivamente la richiesta fatta come misura alternativa alla detenzione in cella, ed ha concesso i domiciliari all’ex presidente della Regione Lombardia, che sconterà il resto della pena a casa di un amico medico, che si è offerto di ospitarlo. Formigoni era entrato nel carcere di Bollate in provincia di Milano, lo scorso 22 febbraio, per una condanna a 5 anni e 10 mesi, in quanto ritenuto colpevole dell’accusa di corruzione, nell’ambito dell’inchiesta e del successivo processo nel caso Maugeri-San Raffaele (sanità in regione Lombardia), dopo che la Cassazione aveva confermato la condanna, rendendola così definitiva.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends