LiberoReporter

Disabilità, Zoccano (M5S): Con decreto inclusione scuola italiana cambia passo

Roma – Un passo dopo l’altro verso l’inclusione dei disabili, una vittoria per la società. “Il decreto inclusione appena approvato in consiglio dei ministri afferma un importante principio di civiltà: la disabilità non riguarda la singola persona, ma coinvolge il contesto familiare e sociale in cui ogni persona vive e studia. Siamo di fronte a un cambiamento culturale importante: la scuola è la prima istituzione in cui viene data attuazione ai principi della convenzione delle Nazioni Unite”. Lo afferma il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega a Famiglia e Disabilità, Vincenzo Zoccano, a margine della conferenza stampa di presentazione del decreto sull’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.“Il riferimento, introdotto nel decreto, al principio di ‘accomodamento ragionevole’ sancito dall’articolo 2 della Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità, rappresenta un importante progresso – anche sotto il profilo dell’adeguamento normativo – per integrare, recepire e rendere affettivi i principi della Convenzione Onu che, è bene ricordarlo, deve orientare le Istituzioni, ciascuna nel proprio ambito, che sono chiamate a garantire l’effettività delle dell’inclusione delle persone con disabilità, nello specifico di questo provvedimento, l’effettività dell’inclusione scolastica” conclude il sottosegretario.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends