LiberoReporter

Covid: Rasi, “Ci saranno altre varianti, sì al green pass”




L’uso del Green pass, come vincolo per l’accesso a un ventaglio di attività, “è una via obbligata, perché i 25-30 milioni di italiani che alla fine hanno deciso di vaccinarsi hanno tutto il diritto di godere appieno dei benefici di questa scelta. E quindi di avere la possibilità di accedere a qualsiasi attività per loro stessi e la garanzia che chi non può essere vaccinato per motivi validi o sta aspettando il suo turno sia protetto da ambienti in cui c’è certezza di non infettarsi”. A ribadirlo all’Adnkronos Salute è Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell’Agenzia europea del farmaco Ema e consulente del commissario straordinario all’emergenza coronavirus, generale Francesco Paolo Figliuolo, intervenendo sul dibattito in corso in merito al Green pass e alle modalità con cui verrà utilizzato concretamente, che dovrebbero essere definite a giorni dal governo.

“Per i docenti si pone prima di tutto un problema etico: un docente che non si vaccina mi preoccupa anche per quale insegnamento potrà dare ai suoi studenti. L’altra preoccupazione è garantire la sicurezza nelle classi rispetto a varianti” di Sars-CoV-2 “che gireranno. Perché arriveremo all’Omega, e l’alfabeto è lungo. Quindi anche se dovrebbe essere scontato che una persona che fa questo mestiere abbia i mezzi culturali per capire che deve fare il vaccino, se proprio non lo fa che sia obbligatorio. Sperando che così rinsavisca e fornisca un’educazione e un esempio validi ai suoi allievi”, rimarca Rasi.

“Dai 12 anni in su non faremo in tempo a vaccinare tutti – osserva – ammesso che i figli dei 50-60enni che non si sono vaccinati lo faranno fare ai propri ragazzi. Ci aspettiamo infatti che gli adulti che non lo hanno voluto per sé il vaccino, non immunizzino neanche i loro figli. E quindi, di fronte a questo, è il docente stesso che viene esposto a possibili varianti che continueranno a esserci. Davvero, dovrebbe essere scontato volersi vaccinare”.

“Era un destino scritto” che arrivassero focolai Covid legati alle ‘notti azzurre’, alle folle che si sono radunate per guardare le partite degli Europei di calcio e festeggiare la vittoria dell’Italia. “Non sorprendentemente la fascia di infetti è da 10 a 29 anni. Vediamo cosa succede. Nei prossimi 10 giorni sapremo se questo si tradurrà in ospedalizzazioni e di quale severità, oppure no”, spiega ancora Rasi.

Parlando dei primi focolai che sono stati ricondotti a eventi legati agli Europei di calcio – uno per esempio a Roma – Rasi si aspetta sul fronte dell’andamento dell’epidemia nei prossimi giorni “che ci sia un aumento” anche nei ricoveri. “Ma se gli infetti sono solo giovani non vaccinati, l’ospedalizzazione potrebbe non essere massiva – puntualizza – Noi sappiamo che per ogni fascia di 7 anni d’età si sale un gradino in termini di ricoveri e severità di malattia. Speriamo che il fatto che è coinvolta soprattutto la fascia bassa significhi solo più infezioni ma non più ricoveri. I giovani, va però ricordato, sono meno vulnerabili, non invulnerabili”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Tokyo 2020, scherma: Garozzo d’argento nel fioretto


Daniele Garozzo ha vinto la medaglia d'argento nel torneo olimpico di fioretto maschile ai Giochi di Tokyo 2020. Il siciliano...
Read More
Tokyo 2020, scherma: Garozzo d’argento nel fioretto

Ferrero, 12esimo Rapporto di Sostenibilità


Ferrero, 12esimo Rapporto di Sostenibilità LE ULTIME NOTIZIE
Read More

L’astrologia può essere considerata una scienza?


Una delle domande che ci si pone più spesso tra gli appassionati di stelle e previsioni sul futuro è quella...
Read More
L’astrologia può essere considerata una scienza?

Il Covid non ferma l’impegno di Ferrero: grande attenzione ai lavoratori


Materie prime sostenibili, energie rinnovabili, economia circolare, diritti umani. L'impegno di Ferrero, raccontato nel 12esimo Rapporto di Sostenibilità , non...
Read More

Incendi Sardegna, ancora roghi e canadair in volo


Proseguono le operazioni di soccorso a seguito degli incendi boschivi che da alcuni giorni stanno interessando la Sardegna e in...
Read More
Incendi Sardegna, ancora roghi e canadair in volo

Lidl amplia la gamma di prodotti clima neutrali


Il tema della sostenibilità sta assumendo una rilevanza crescente per i clienti della grande distribuzione organizzata, che sono sempre più...
Read More

Rubrica Prometeo del 25 luglio realizzata in collaborazione con CNR MEDIA


  LE ULTIME NOTIZIE
Read More

Tokyo 2020 tiro al volo, Diana Bacosi argento nello skeet


Diana Bacosi ha conquistato la medaglia d'argento nello skeet femminile, specialità del tiro al volo, alle Olimpiadi di Tokyo 2020....
Read More
Tokyo 2020 tiro al volo, Diana Bacosi argento nello skeet
Tagged with: , , , , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends