LiberoReporter

Incendi, strage cani in Sardegna: associazioni chiedono ordinanza anti-catena

Si stima che centinaia di cani tenuti a catena siano andati incontro a una morte atroce e ferimenti a causa degli incendi che hanno devastato più di 20.000 ettari di terreno in Sardegna. Per questo, le associazioni Save the Dogs, Green Impact e Animal Law Italia chiedono al presidente della Sardegna Christian Solinas di introdurre un provvedimento regionale urgente e straordinario per vietare l’utilizzo delle catene per cani e prevenire così il ripetersi di situazioni di pericolo.

A marzo scorso, le tre associazioni avevano pubblicato il primo Rapporto italiano e internazionale sulle norme di detenzione di cane a catena che ha generato celermente degli sviluppi positivi in Campania (maggio 2021- introduzione della sanzione mancante alla legge regionale) e nel Lazio (agosto 2021- introduzione di una norma regionale di divieto).

Nell’attesa di una specifica legge regionale sarda, le tre associazioni chiedono quindi al presidente della Sardegna di adottare subito un’ordinanza regionale straordinaria che, sul modello delle leggi della Campania e dell’ Umbria, introduca il divieto di detenzione di cani a catena senza permettere quindi differenze normative tra Comune e Comune: tutti i cani della Regione hanno gli stessi diritti di tutela e nessuno deve essere abbandonato al pericolo o lasciato prigioniero di una catena o di una corda.

Le associazioni ribadiscono inoltre come “la detenzione di cane a catena, spesso aggravata da una situazione di isolamento, è comunque anacronistica e incompatibile con le necessità etologiche dei cani e contraria alla sensibilità collettiva, cosi come spiegato dagli esperti internazionali in etologia che hanno contribuito al Rapporto ‘ Verso il divieto di detenzione di cane a catena’. L’ attuale legge regionale della Sardegna su questo tema rimane una delle peggiori in Italia e necessita comunque di un adeguamento urgente”.

I modelli italiani migliori evidenziati dal Rapporto sono la legge della Campania e dell’Umbria seguite da quella della Lombardia. Anche altre regioni italiane hanno introdotto delle normative di divieto come le Marche e, con alcune deroghe, Veneto, Emilia Romagna, Puglia, Abruzzo e da pochi giorni il Lazio. In tutte le altre Regioni “è necessario introdurre urgentemente delle revisioni sostanziali mentre la Liguria, la Basilicata e la Sicilia sono prive di normativa e dunque potrebbero adottare subito uno dei migliori modelli proposti”, sottolineano le associazioni, ricordando che a livello europeo il miglior modello è la legge dell’Austria seguita da quella della Svezia.

LE ULTIME NOTIZIE

MotoGp, nasce WithU Yamaha Rnf: in sella prossimo anno Dovizioso e Binder


Rnf Racing annuncia ufficialmente la nascita del WithU Yamaha Rnf MotoGp Team che parteciperà al Campionato Mondiale di MotoGp 2022...
Read More
MotoGp, nasce WithU Yamaha Rnf: in sella prossimo anno Dovizioso e Binder

Pubblica amministrazione e smart working, la bozza delle linee guida


Smart working e Pa, "delineare la modalità di svolgimento della prestazione lavorativa cosiddetta agile avendo riguardo al diritto alla disconnessione,...
Read More
Pubblica amministrazione e smart working, la bozza delle linee guida

Rottamazione cartelle, pagamenti, rate: ecco le Faq


Rottamazione cartelle, pagamenti, rate: pubblicate sul sito di Agenzia delle entrate-Riscossione le risposte alle domande più frequenti (Faq) che forniscono...
Read More
Rottamazione cartelle, pagamenti, rate: ecco le Faq

Pagamento pensioni novembre 2021: calendario fornito da Inps


Il pagamento delle pensioni di novembre 2021 comincia da lunedì 25 ottobre, come comunica Poste italiane, ricordando che ''in continuità...
Read More
Pagamento pensioni novembre 2021: calendario fornito da Inps

Open Arms, al via domani il processo a Salvini


Dopo un'udienza lampo subito rinviata, inizierà domani, nell'aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo, il processo a carico dell'ex ministro...
Read More
Open Arms, al via domani il processo a Salvini

Bonus attivi e in scadenza: dal Sisma alla Tv, dalla Prima casa a Moda ecco cosa fare


Dalle terme alle auto usate passando per le bollette di gas e luce e i figli disabili. Sono molti i...
Read More
Bonus attivi e in scadenza: dal Sisma alla Tv, dalla Prima casa a Moda ecco cosa fare

Olimpiadi invernali Pechino 2022, Sofia Goggia portabandiera azzurra


Sarà Sofia Goggia la portabandiera azzurra per le olimpiadi invernali di Pechino 2022. Lo ha annunciato il presidente del Coni,...
Read More
Olimpiadi invernali Pechino 2022, Sofia Goggia portabandiera azzurra

Siria, 24 persone giustiziate per aver provocato incendi


Ventiquattro persone sono state giustiziate in Siria per aver appiccato degli incendi lo scorso anno. Lo ha annunciato il ministero...
Read More
Siria, 24 persone giustiziate per aver provocato incendi
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends