Connect with us

Primo Piano

Covid, qual è la situazione in Italia della variante Delta? Il punto



L’Italia zona bianca con indice Rt e incidenza in calo torna gradualmente a una (nuova) normalità: da quasi una settimana senza mascherine all’aperto, il Paese affronta l’estate con poche restrizioni, zero coprifuoco, forte degli oltre 19.800.000 vaccinati finora fra gli over 12. Ma l’attenzione resta in ogni caso altissima, a preoccupare è infatti la variante Delta con l’aumento dei contagi sul territorio dovuti alla mutazione che ormai sembra assodato diventerà prevalente. Al momento, spiega l’Iss, l’ex variante indiana è identificata in 16 Regioni e Province autonome, con un range tra lo 0 e il 70,6% e una prevalenza al 22,7%. Meno della variante inglese o Alfa – attualmente al 57,8% della prevalenza -, ma più aggressiva e allarmante. Tanti gli appelli, quindi, alla cautela. Primo fra tutti quello del ministro della Salute Roberto Speranza, che ancora ieri è stato netto: la pandemia, ha detto, “non è finita”.

“Rivendichiamo sicuramente – ha spiegato il ministro – una situazione diversa, che ci ha consentito di fare le aperture graduali. Ma non dobbiamo assolutamente immaginare che la partita sia finita. Abbiamo bisogno di proseguire ancora con attenzione, cautela, gradualità, soprattutto alla luce delle tante varianti che stanno rendendo più difficile questa sfida e rispetto a cui abbiamo bisogno di tenere altissimo il livello di attenzione, di controllo, di verifica. E penso che questa sarà ancora la linea delle prossime settimane”.

Cautela certo, ma anche ottimismo, con il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri che solo qualche giorno fa – ospite di ‘Timeline’ a Sky Tg24 – ha assicurato: “Per la variante Delta non dobbiamo preoccuparci troppo perché sappiamo che non elude i vaccini. Chiunque dica che i vaccini non danno sicurezza per la variante Delta dice una stupidaggine. I vaccini funzionano per la variante Delta. Dobbiamo completare le seconde dosi, andare avanti e vaccinare quanto più possibile la popolazione”. “Vi sarà una recrudescenza con un aumento dei casi – prevede Sileri – perché questa variante è più diffusibile rispetto all’altra, ma numeri che vengono dal Regno Unito, dove purtroppo questa variante ha trovato un habitat importante, mostrano che a parità di casi con quelli della terza ondata non c’è un aumento di ricoveri in terapia intensiva né del numero di morti. Il che significa che la vaccinazione, anche con la prima dose, non darà sicuramente una copertura totale come con la seconda, ma siamo ben difesi”. “Io non penso ad ondate come quelle che abbiamo visto nel mese di ottobre e a gennaio-febbraio. E non vedo nemmeno dei lockdown o delle zone rosse”, ha sottolineato Sileri.

Ma fra gli esperti, la preoccupazione resta alta: “Se come pare la variante Delta ha un R0 tra 8 e 10 bisogna che la politica prenda seriamente e velocemente in considerazione l’obbligo vaccinale per tutti o si rischia grosso. Il virus non è più quello che abbiamo conosciuto, è diventato molto più pericoloso”, il tweet ieri sera di Roberto Burioni virologo dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Tumore alla prostata, scoperto meccanismo che lo favorisce: studio italiano


Scoperto un meccanismo molecolare che favorisce lo sviluppo del cancro della prostata e che, se disinnescato, consente di arrestare la...
Read More
Tumore alla prostata, scoperto meccanismo che lo favorisce: studio italiano

Qatar 2022, Portogallo-Svizzera 6-1: lusitani ai quarti contro Marocco


Dimostrazione di superiorità in tutti i settori per il Portogallo che chiude il primo set con la Svizzera, si impone...
Read More
Qatar 2022, Portogallo-Svizzera 6-1: lusitani ai quarti contro Marocco

La Maddalena, barca contro gli scogli: due morti


Tragedia nelle acque della Maddalena, dove un'imbarcazione da pesca di circa 8 metri è finita sugli scogli: due uomini sono...
Read More
La Maddalena, barca contro gli scogli: due morti

Pelé in ospedale, ecco quali sono le condizioni de “O Rei”


"I segni vitali sono stabili, è cosciente e senza nuove complicazioni". Questo quanto ha dichiarato l'ospedale Albert Einstein in un...
Read More
Pelé in ospedale, ecco quali sono le condizioni de “O Rei”

Covid, mix vitamina D e Lattoferrina efficace in prevenzione: lo studio


L’uso combinato di vitamina D e Lattoferrina efficace nella prevenzione e il contrasto all’infezione da Coronavirus. Il risultato emerge da...
Read More
Covid, mix vitamina D e Lattoferrina efficace in prevenzione: lo studio

Frana Ischia, trovato il corpo dell’ultima vittima


E' stata identificata dai familiari la dodicesima vittima ritrovata oggi pomeriggio in via Santa Barbara sotto il fango di Casamicciola...
Read More
Frana Ischia, trovato il corpo dell’ultima vittima

Sport, i progetti vincitori del Csr Award della Fondazione Entain


Fondazione Entain, organizzazione no-profit istituita nel 2019 per coordinare e sostenere le iniziative di CSR del Gruppo Entain, ha annunciato...
Read More

Cuomo (Club Schermistico Partenopeo): “Grazie a CSR Award aumenteremo soci disabili”


"Il progetto 'Un punto oltre le barriere' si prefigge diversi obiettivi, il primo tra i quali è quello di abbattere...
Read More

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza