LiberoReporter

Astrazeneca: Viola,”Seconda dose non va fatta, usare vaccini mRna”




“Questa volta non mi tengo dentro, la seconda dose” di AstraZeneca “non va fatta”. L’immunologa Antonella Viola è categorica dopo la morte di una 18enne, Camilla Canepa, per una trombosi che si è verificata dopo la somministrazione della prima dose di AstraZeneca. “Si dice che abbiamo un numero di casi” di trombosi “inferiori nelle seconde dosi ma questo dipende dal fatto che abbiamo fatto poche seconde dosi, non abbiamo dati a sufficienza per escludere che ci sia un rischio. Si sono verificati eventi trombotici anche a seguito delle seconde dosi. Quindi, per favore, non ripetiamo l’errore e muoviamoci verso una seconda dose diversa per i giovani, soprattutto per le donne giovani”, dice Viola a Otto e mezzo.

“Sono contraria al richiamo con AstraZeneca, ci vuole un’azione di coraggio: decidiamo una fascia di età, i 50 anni potrebbero essere corretti. Sotto questa soglia, si fa il richiamo con un vaccino a mRna. Non sottoponiamo a rischi inutili le persone, ci vuole un atto di forza per dire che la seconda dose va fatta con vaccini a mRna”, aggiunge. “Da mesi -ricorda- dico e scrivo che questo vaccino non è adatto alle donne giovani. E’ stato commesso un errore, l’Ema non avrebbe dovuto dire che è consigliabile” l’uso del vaccino per gli over 60. “Avrebbe dovuto dire che andava usato solo sopra i 60 anni e l’Aifa avrebbe dovuto fare la stessa cosa. C’è stata una linea troppo morbida, c’era fretta di vaccinare un gran numero di persone e di dire ‘stiamo correndo’. Si è trascurato un fattore determinante: non siamo tutti uguali e i vaccini non sono tutti uguali, questo dato lo avevamo e sapevamo che il rischio nelle donne giovani supera i benefici. Nonostante ciò le regioni hanno deciso di fare questi Open Day ignorando la raccomandazione dell’Aifa e qualcuno ne ha pagato le conseguenze”.

I vaccini a mRna vanno utilizzati come seconda dose per chi ha ricevuto la prima somministrazione di AstraZeneca e non vanno associati alla necessità di una terza dose. “Dobbiamo anche stare molto attenti ad una campagna commerciale. Non c’è nessuna ragione in questo momento per ritenere che avremo bisogno di una terza dose. Le prime persone vaccinate, sono vaccinate da 9 mesi e sono ancora tutte protette. Non significa che dal decimo mese non saremo protetti, non abbiamo dati dal decimo mese. E’ molto probabile che vedremo che la protezione un anno, due anni o forse di più. Se il virus dovesse cambiare tanto e dovessimo vedere che le persone vaccinate si contagiano e si ammalano, a quel punto dovremmo pensare ad una terza dose ma con un vaccino diverso. Al momento non c’è nessun motivo per dire che serve una terza dose”, conclude.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Covid oggi Brasile, commissione accusa Bolsonaro di crimini contro umanità


Coronavirus in Brasile, la commissione di inchiesta parlamentare che indaga sulla gestione della pandemia da Covid-19 ha approvato il rapporto...
Read More
Covid oggi Brasile, commissione accusa Bolsonaro di crimini contro umanità

Omicidio Murazzi: confermati 30 anni per Said Mechaquat, killer di Stefano Leo


La Corte d'Assise d'Appello di Torino ha confermato poco fa la sentenza di primo e ha condannato a 30 anni...
Read More
Omicidio Murazzi: confermati 30 anni per Said Mechaquat, killer di Stefano Leo

Covid, lapide no vax al cimitero: bufera in Israele


"Assassinata nel reparto covid dell'ospedale Beilinson", possa "Dio vendicare il suo sangue". L'epitaffio, scritto sulla tomba dell'anziana signora israeliana Rachel...
Read More

Cambiamento climatico, per 88% italiani contrasto sfida principale del secolo


L’88% degli italiani ritiene che il contrasto dei cambiamenti climatici e delle loro conseguenze sia la sfida principale del XXI...
Read More

Fedeli (Pd), ‘anche Letta assicurava su numeri, va aperta riflessione’**


"Sono sconvolta. Ovviamente non credo che fosse previsto questo andare a un voto al buio. Mi si diceva sempre che...
Read More
Fedeli (Pd), ‘anche Letta assicurava su numeri, va aperta riflessione’**

Ddl Zan: mons. Suetta, “Stop oggi al Senato è sussulto di umanità”


Con lo stop in Senato al ddl Zan per arginare l’omotransfobia è prevalso "un sussulto buon di umanità. E una...
Read More
Ddl Zan: mons. Suetta, “Stop oggi al Senato è sussulto di umanità”

“Obiettivi Ue per i rifiuto al 2035 lontani, fabbisogno impianti di 5,8 mln t”


"Per conseguire gli obiettivi fissati dal pacchetto europeo sull’economia circolare al 2035, servono nel nostro Paese almeno 30 impianti per...
Read More

Da rifiuto a pallet, riciclare Tetra Pak diventa un progetto industriale


Raccolta, riciclo, riutilizzo. Un progetto di 'simbiosi industriale' che vede protagonista i contenitori per bevande tipo Tetra Pak, dal granulo...
Read More
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends