LiberoReporter

Costituzionalista Guzzetta: “Tra opzioni prima Draghi e poi elezioni, con voto in estate”




L’opzione tra governo ed elezioni non esprime necessariamente un’alternativa secca: governo Draghi ed elezioni si possono combinare anche in modo modulare, cioè prima un esecutivo guidato dall’ex presidente della Banca centrale europea, poi il voto subito dopo l’estate come avverrà in Germania. E se Mattarella sciogliesse le camere prima del semestre bianco, sarebbe il nuovo Parlamento ad eleggere il prossimo presidente della Repubblica. Si potrebbe dunque immaginare una road map in cui durante la prima fase di governo di emergenza si anticipi la data delle elezioni”. A tratteggiare lo scenario è il costituzionalista Giovanni Guzzetta che, conversando con l’Adnkronos del conferimento dell’incarico a Mario Draghi, afferma: “Con il Recovery siamo in una vera e propria ‘fase di costituente’ economica ma manca quella istituzionale”.

“Siamo all’orizzonte estremo di una crisi strutturale del nostro sistema istituzionale in cui tutte le legislature più recenti, si sono contraddistinte per l’assenza di maggioranze solide e per il ripetersi di crisi parlamentari – spiega – L’iniziativa del presidente della Repubblica in questo contesto è dunque la classica iniziativa estrema, spia di una patologia del sistema”. Disfunzione di cui si deve “prendere consapevolezza invece che perdersi, come avviene – chiosa il costituzionalista – in battibecchi con l’occhio puntato allo specchietto retrovisore”. “Siamo in una vera e propria ‘fase costituente’, sia da un punto di vista economico che istituzionale – rimarca – L’impianto costituzionale del 1946 era perfetto allora. Adesso va cambiato perché l’Italia non può permettersi di essere una democrazia zoppa. Quanto sta avvenendo non accade in nessuna democrazia del mondo e la rincorsa al sistema elettorale proporzionale è indice dell’inadeguatezza delle forze politiche rispetto all’abisso nel quale ci troviamo”.

Qual è lo scenario più probabile? “Difficile dirlo, ma qualunque scelta sarà delicatissima. Le forze politiche, il cui sostegno è indispensabile per poter operare, si assumeranno comunque una grande responsabilità”. Secondo il costituzionalista la maggioranza che potenzialmente potrà sostenere questo governo dipenderà infatti da due variabili: “Draghi punterà ad un governo di legislatura o di scopo? Io mi aspetto – conclude – delle evoluzioni nelle posizioni di tutti. Perfino il no dei 5s si è già infranto in un acceso dibattito interno in evoluzione nelle prossime ore”.
(di Roberta Lanzara – AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Tragedia sul lavoro a Torino, operaio cade in cantiere e muore


Infortunio mortale sul lavoro questo pomeriggio a Torino. A perdere la vita un operaio di 43 anni di origine brasiliana...
Read More
Tragedia sul lavoro a Torino, operaio cade in cantiere e muore

Variante Omicron “è all’89%, domina nel mondo: rischio resta molto alto”


E' ormai "predominio Omicron su scala globale". A sancirlo è l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che nel suo bollettino settimanale...
Read More
Variante Omicron “è all’89%, domina nel mondo: rischio resta molto alto”

Covid Italia, 167.026 contagi e 426 morti: i dati per regione 26 gennaio


Sono 167.026 i contagi da coronavirus in Italia oggi, 26 gennaio 2022, secondo i numeri covid - regione per regione...
Read More
Covid Italia, 167.026 contagi e 426 morti: i dati per regione 26 gennaio

Salvini riunisce i suoi e ai cronisti dice: “Nomi di alto profilo, ne faremo altri”


"Lavoro con fiducia, serietà e ottimismo. La soluzione può essere vicina". Il leader della Lega, Matteo Salvini, si esprime così...
Read More
Salvini riunisce i suoi e ai cronisti dice: “Nomi di alto profilo, ne faremo altri”

Licata: movente l’eredità per la strage di oggi, Sindaco: “Lutto cittadino”


Aveva pianificato tutto, fin nei minimi particolari, Angelo Tardino, imprenditore agricolo di Licata di 48 anni. Alle sei di questa...
Read More
Licata: movente l’eredità per la strage di oggi, Sindaco: “Lutto cittadino”

Re-think Circular Economy Forum torna a Milano


Con l’obiettivo di favorire la nascita e la diffusione di attività innovative e imprenditoriali e accelerare la transizione verso un’economia...
Read More

a che punto siamo rispetto all’Agenda 2030


Sviluppo sostenibile: a che punto siamo rispetto all'Agenda 2030Complessivamente sono 17 gli obiettivi stabiliti dall'ONU con l'Agenda 2030 per lo...
Read More

Quirinale, 3° giorno – Ancora una fumata nera. Domani ore 11 quarto voto


Senza ancora una intesa tra i partiti, oggi alle ore 11, sempre alla Camera dei Deputati, partirà il terzo giorno...
Read More
Quirinale, 3° giorno – Ancora una fumata nera. Domani ore 11 quarto voto
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends