Connect with us

Published

on

Sentimento Universale
L’ansia del ritardo si insinua nelle menti di due generazioni consapevoli che si avvicinano a una realtà spietata. Punti critici nell’ambiente, considerati irrimediabili, minacciano di scatenare catastrofi imprevedibili.

Monitoraggio e Prevenzione
Per contrastare il peggio, il monitoraggio costante e la prevenzione diventano priorità cruciali. Evitare il panico è essenziale, ma mantenere alta l’attenzione è vitale per prevenire disastri imminenti.

La Sostenibilità come Prassi
Oltre a monitorare, adottare comportamenti sostenibili diventa imprescindibile. Non basta solo proclamare la “sostenibilità”, ma è fondamentale integrarla nel quotidiano, trasformandola in un’azione concreta.

Scopriamo insieme di quali punti si tratta.

Global Tipping Points

Presentato il 6 dicembre alla Cop28, il Global Tipping Points Report è una valutazione autorevole dei rischi e delle opportunità dei punti di svolta sia negativi che positivi nel sistema Terra e nella società.

Secondo il report, cinque importanti punti critici sono già a rischio di essere superati a causa del riscaldamento in questo momento e altri tre sono minacciati nel 2030 mentre il riscaldamento globale supera 1,5 gradi.

Il danno totale causato dai punti di non ritorno negativi sarà di gran lunga maggiore del loro impatto iniziale. Gli effetti si riverseranno sui sistemi sociali ed economici globalizzati e potrebbero superare la capacità di adattamento di alcuni paesi. I punti di non ritorno negativi mostrano che la minaccia posta dalla crisi climatica ed ecologica è molto più grave di quanto comunemente si pensi e ha una portata mai affrontata prima dall’umanità.

Attualmente non esiste una governance globale adeguata alla portata delle minacce poste dai punti di non ritorno negativi. Superare un punto critico, addirittura potrebbe innescarne altri, causando un effetto domino di cambiamento accelerato e ingestibile ai nostri sistemi di supporto vitale. Prevenire ciò – e farlo in modo equo – dovrebbe diventare l’obiettivo principale e la logica di un nuovo quadro di governance globale. La prevenzione è possibile solo se le società e i sistemi economici vengono trasformati per ridurre rapidamente le emissioni e ripristinare la natura.

L’attuale approccio del cambiamento incrementale lineare, favorito da molti decisori, non è più un’opzione. Le istituzioni di governance esistenti e gli approcci decisionali devono adattarsi per facilitare il cambiamento trasformazionale.

Fondamentali per raggiungere questo cambiamento trasformativo sono le opportunità di punti di svolta positivi, in cui i cambiamenti desiderabili nella società diventano auto promotori. Le azioni concertate possono creare le condizioni abilitanti per innescare una trasformazione rapida e su larga scala. La storia umana è ricca di esempi di bruschi cambiamenti sociali e tecnologici. Esempi recenti includono l’aumento esponenziale dell’elettricità rinnovabile, la portata globale dei movimenti per la giustizia ambientale e l’accelerazione della diffusione dei veicoli elettrici. Le minacce di punti di svolta negativi potrebbero essere mitigate se ci fosse un grande sforzo per innescare altre opportunità di punti di svolta positivi.

I punti critici

Se la temperatura globale dovesse superare di 1,5 gradi quella del periodo preindustriale (usata come riferimento negli accordi internazionali come quelli di Parigi) potrebbero verificarsi delle serie criticità: sciogliersi le piattaforme di ghiaccio della Groenlandia e dell’Antartide occidentale, le enormi aree di permafrost nordamericane, cambiare la corrente nel Mare del Labrador e danneggiarsi gran parte delle barriere coralline tropicali. Tra i 2 e 4 gradi di aumento perderemmo altri meccanismi cruciali che regolano il clima, come quelli che generano le piogge torrenziali nel Sahel e in qualche modo limitano la desertificazione a sud del Sahara, mentre oltre i 4 gradi perderemmo definitivamente anche tutti i ghiacci antartici e la corrente Atlantica.

LE ULTIME NOTIZIE

Smentita relazione Ferragni-Trussardi: polemiche online tra le parti
Nessuna relazione o conoscenza speciale lega Chiara Ferragni e Tomaso Trussardi, secondo il team Ferragni. La risposta arriva dopo voci...
Read More
Elezioni Regionali in Sardegna: Inizia lo Spoglio, Affluenza al 52,4%
Questa mattina sono iniziate le operazioni di spoglio delle schede nelle 1.884 sezioni distribuite nei 377 Comuni della Sardegna, in...
Read More
Ipotesi morte Navalny: capo dell’Intelligence ucraina, “Coagulo di Sangue”
Kyrylo Budanov, capo dell'intelligence militare ucraina, aggiunge un'ulteriore ipotesi sulla morte di Alexei Navalny, definendola una "morte naturale" causata da...
Read More
Accademia Crusca: Allarme per progressiva eliminazione italiano da insegnamento universitario
L'Accademia della Crusca esprime profonda preoccupazione per la graduale scomparsa dell'italiano dall'ambito dell'insegnamento universitario, evidenziando rischi per la lingua come...
Read More
Attacco Burkina Faso: almeno 15 morti durante messa chiesa cattolica
Un brutale attacco terroristico ha colpito una chiesa cattolica a Essakane, Burkina Faso, durante la celebrazione della messa, causando almeno...
Read More
Serie A 2023-2024: vittorie per Inter e Juve ok, pareggi per Milan e Napoli
Milan e Atalanta pareggiano 1-1: Leao e Koopmeiners i marcatori Nel match della 26ª giornata della Serie A 2023-2024, Milan...
Read More
Strage in Etiopia: 4 sacerdoti ortodossi uccisi in un attacco barbaro
Il monastero di Zequala, sito a soli 50 km da Addis Abeba, è stato teatro di un violento agguato che...
Read More
Smentita relazione Ferragni-Trussardi: “Nessun Legame, Nemmeno una Conoscenza Particolare”
Team di Chiara Ferragni smentisce voci su una relazione tra l'influencer e Tomaso Trussardi Il team di Chiara Ferragni smentisce...
Read More

(AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza