Connect with us

Published

on

Il senso di responsabilità ambientale dell’azienda, il rispetto per i diritti dei lavoratori e quello per gli animali determinano le scelte di chi acquista. E’ quanto emerge da una nuova indagine di Trustpilot, piattaforma di recensioni online, che ha indagato tra gli shopper nostrani per comprendere quali posizioni aziendali siano incompatibili con il proprio modo di pensare e per capire quali fattori etici influenzano le esperienze di acquisto.

Trustpilot ha chiesto quali aspetti relativi all’operato dell’azienda vorrebbero valutare quando acquistano un prodotto. Ne emerge che l’elemento principale è il senso di responsabilità ambientale dell’azienda, che include l’utilizzo di materiali sostenibili nelle proprie produzioni, aspetto essenziale per l’87,3% degli intervistati. Segue il rispetto per i diritti umani e dei lavoratori all’87% ed il rispetto degli animali all’85%. Un gradino più in basso c’è invece l’attenzione che l’azienda riserva alla protezione dei dati dei clienti all’83,8% ed una presa di posizione netta del brand sul tema delle libertà civili (79,4%). Importante resta la regolarità fiscale dell’azienda per il 75,9%, fare commercio in modo equo e solidale per il 74,8% e promuovere diversità e inclusione per il 73%.

Oltre la metà degli intervistati (53,5%) rivela di non essere intenzionata a comperare da aziende prive di etica, per il 30,6% la questione è irrilevante ai fini del proprio acquisto, mentre il resto degli intervistati si dice indifferente alla cosa. Non solo, il 44% degli intervistati è incentivato a comprare da chi tratta con rispetto i propri dipendenti e tutte le altre persone, il 42,4% è invogliato a scegliere un brand quando comunica in modo trasparente le azioni che intraprende e il loro impatto sul pianeta e sulla società, il 27,9% favorisce le aziende che prendono posizioni decise su questioni sociali, politiche e ambientali invece di evitare di esporsi e il 25,5% dà credito ai marchi che implementano strategie ambiziose dall’impatto concreto e duraturo per creare un futuro migliore.

L’importanza dell’etica aziendale all’interno del customer journey rappresenta un discorso valido in ogni ambito ma riveste una particolare valenza nel settore moda. Secondo una recente indagine di Trustpilot con London Research, quattro consumatori su cinque smetterebbero di acquistare da un brand fashion che si è rivelato privo di standard etici. L’Italia dimostra di essere il paese più attento in questo senso: a fronte di una media dell’82%, in Italia è il 92% degli intervistati che smetterebbe di comprare da un brand o da un rivenditore di moda se scoprisse che non rispetta tali standard.

“L’etica di un brand è essenziale e ha un ruolo fondamentale nella fidelizzazione del cliente o nel suo allontanamento – commenta Claudio Ciccarelli, Country Manager di Trustpilot in Italia – Al giorno d’oggi viene premiato chi si mostra vicino al consumatore, chi lo ascolta e dimostra trasparenza nei suoi confronti, verso i dipendenti e verso l’ambiente, mettendo in atto concretamente ciò che dice a parole. I brand sono sotto osservazione più che mai e solo chi si dimostrerà sincero nel suo impegno sociale e ambientale potrà godere della fiducia dei suoi acquirenti”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Putin minaccia la NATO e l’Europa: avvertimenti sul conflitto in Ucraina


Il presidente russo Vladimir Putin mette in guardia l'Occidente riguardo alle implicazioni di un coinvolgimento più profondo in Ucraina Vladimir...
Read More
Putin minaccia la NATO e l’Europa: avvertimenti sul conflitto in Ucraina

Tre condanne per violenza sessuale di gruppo su Campionessa Olimpionica


Il gup di Roma infligge pene di 5 anni e 4 mesi a tre calciatori sardi per l'aggressione avvenuta nel...
Read More
Tre condanne per violenza sessuale di gruppo su Campionessa Olimpionica

Borrell (Ue): “Ucraina Ha Diritto di Difendersi Colpendo la Russia”


L'Alto Rappresentante dell'Ue sostiene l'uso di armi europee sul territorio russo, suscitando reazioni contrastanti in Italia L'Ucraina ha il "diritto...
Read More
Borrell (Ue): “Ucraina Ha Diritto di Difendersi Colpendo la Russia”

Pronto soccorso 2023: attesa media “mostruosa”, tempo permanenza 31 ore


I dati dell'Osservatorio Simeu rivelano un aumento del 25% dei tempi di attesa in pronto soccorso rispetto al 2019 e...
Read More
Pronto soccorso 2023: attesa media “mostruosa”, tempo permanenza 31 ore

Gallo di Petriano (PU): operaio muore schiacciato da un macchinario


In un'azienda di componenti per mobili, un giovane di 33 anni perde la vita in un tragico incidente. indagini in...
Read More
Gallo di Petriano (PU): operaio muore schiacciato da un macchinario

Meloni inaugura centro sportivo Delphinia a Caivano


Il premier visita il luogo simbolo delle violenze sui minori, accompagnata da don Patriciello e dal vescovo Spinillo Parole chiave:...
Read More
Meloni inaugura centro sportivo Delphinia a Caivano

Torino, fermato 29enne marocchino per terrorismo: è membro dell’ISIS


Elmandi Halili, già noto per la propaganda jihadista in italiano, è stato fermato dalla polizia dopo un'indagine della Digos torinese...
Read More
Torino, fermato 29enne marocchino per terrorismo: è membro dell’ISIS

Nuove Regole per gli Autovelox: Decreto del MIT Diventa Legge


Stop agli Autovelox Selvaggi: misure più severe per prevenire abusi e garantire la sicurezza stradale. Il decreto non sana la...
Read More
Nuove Regole per gli Autovelox: Decreto del MIT Diventa Legge

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza