LiberoReporter

Meteo: venti siberiani Burian portano neve a bassa quota: ecco dove e quando




Tra meno di 48 ore l’Italia verrà raggiunta da una poderosa irruzione di venti siberiani in arrivo direttamente dai monti Urali: il Burian. Il repentino crollo delle temperature sarà accompagnato sia dall’arrivo di una perturbazione e sia dalla formazione di un vortice ciclonico che porteranno maltempo con neve che cadrà fin su coste e pianure del Centro-Sud, ma inizialmente anche su alcune zone del Nord. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che i primi segnali di un cambio radicale della circolazione atmosferica si faranno vedere già giovedì pomeriggio quando i venti freddi, dalle lontane steppe russe-siberiane, inizieranno ad affluire sul medio e alto Adriatico coprendo il cielo.

Sarà però da venerdì che il Burian dilagherà gradualmente su tutta Italia. Un fronte instabile scorrerà dal Nordovest verso il Centro-Sud con fiocchi di neve in pianura dapprima sul Piemonte, sul pavese e sull’Emilia occidentale, ma entro sera anche su molte città della Toscana come Firenze, Lucca, Pistoia, Arezzo, Siena, Grosseto, Livorno. In tarda serata il maltempo raggiungerà anche il Sud e il resto del Centro con nevicate possibili fin sulle coste adriatiche e sopra i 2-300 metri sulle regioni meridionali peninsulari. Sabato l’irruzione del Burian darà vita a un vortice ciclonico sul basso Mar Tirreno: temporali saranno possibili sul medio Adriatico e su tutto il Sud con la neve che scenderà gradualmente fin sulle coste adriatiche dall’Abruzzo alla Puglia, in Campania fino a Napoli e Salerno, su tutta la Basilicata e in Calabria sopra i 200-400 metri circa. Sul resto delle regioni sarà il gelo a far parlare di sé con temperature che di giorno a stento saliranno sopra lo zero e di notte scenderanno diffusamente sotto di esso. Domenica l’Italia sarà sferzata dal vento siberiano e da un freddo tagliente, ma il sole sarà prevalente su gran parte delle regioni, la neve potrà ancora scendere sulle regioni adriatiche centrali e fin sulle coste e inoltre in Sicilia su palermitano e messinese con quote prossime alle coste e in Calabria, specie sul crotonese.

NEL DETTAGLIO

Mercoledì 10. Al nord: maltempo diffuso, neve copiosa sulle Alpi. Al centro: intenso maltempo su regioni Tirreniche, Umbria e Sardegna, neve a 1200m. Al Sud: entro sera peggiora fortemente su Campania e Calabria tirreniche con nubifragi.

Giovedì 11. Al nord: molte nubi al Nordest, sole altrove. Al Centro: bel tempo prevalente. Al sud: ultimi piovaschi, poi migliora.

Venerdì 12. Al nord: peggiora su Piemonte ed Emilia con neve in pianura. Al centro: peggiora su tutte le regioni peninsulari con neve in pianura entro sera. Al sud: peggiora in tarda serata con neve in collina.

Da sabato maltempo con neve su pianure e coste del Centro-Sud.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Serie A: Inter di forza al Franchi, 1-3 in rimonta alla Fiorentina


L'Inter vince 3-1 sul campo della Fiorentina nell'anticipo della quinta giornata della Serie A e con 13 punti sale al...
Read More
Serie A: Inter di forza al Franchi, 1-3 in rimonta alla Fiorentina

Roma, aggredisce autista Atac e rompe vetro bug a sassate


Prima ha aggredito il conducente del bus della linea 016 dell'Atac e poi, una volta in strada, ha rotto a...
Read More
Roma, aggredisce autista Atac e rompe vetro bug a sassate

Canada, liberali di Trudeau vincono elezioni ma niente maggioranza seggi


Il Partito liberale del premier canadese Justin Trudeau ha vinto le elezioni anticipate, secondo le proiezioni di Cbc e Ctv...
Read More
Canada, liberali di Trudeau vincono elezioni ma niente maggioranza seggi

Genova, turista muore precipitando da terrazza hotel


Un turista americano è morto precipitando dalla terrazza di un hotel a Paraggi, a Santa Margherita Ligure in provincia di...
Read More
Genova, turista muore precipitando da terrazza hotel

Obiettivo neutralità climatica, nessuna Regione in linea ma sei guidano la corsa


Nessuna Regione italiana è in linea con gli obiettivi intermedi fissati al 2030 a livello europeo per il clima (con...
Read More

Etna: nuova colonna di fumo di 4,5 km


Nuova eruzione dell’Etna. Dopo 20 giorni di pausa, il vulcano torna a farsi sentire con un nuovo parossismo nel cratere...
Read More
Etna: nuova colonna di fumo di 4,5 km

Philip Morris: ‘Eliminare le sigarette tradizionali il prima possibile’


"Il nostro obiettivo come Philip Morris, a livello globale, è quello di eliminare le sigarette tradizionali al più presto possibile....
Read More
Philip Morris: ‘Eliminare le sigarette tradizionali il prima possibile’

9% di api e farfalle a rischio estinzione


Il 9% circa delle specie di api e farfalle è a rischio di estinzione e con essi anche i contributi...
Read More
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends