Connect with us

Published

on

Quattro sospettati dell’attacco terroristico a Mosca sono in custodia cautelare. Mentre la Russia piange le vittime, emergono dettagli sui sospetti

I quattro sospettati dell’attacco terroristico alla sala da concerto di Crocus City a Mosca sono stati messi in custodia cautelare fino al 22 maggio. Sono accusati di aver commesso un atto terroristico, secondo quanto riferito dal tribunale Basmanny di Mosca. Tre degli imputati si sono dichiarati colpevoli di tutte le accuse. Tutti e quattro provengono dal Tagikistan, un’ex repubblica sovietica, ed erano in Russia con visti temporanei o scaduti.

L’attacco di venerdì, il più grave della Russia negli ultimi due decenni, è stato rivendicato dallo Stato Islamico (ISIS) ed ha causato la morte di almeno 137 persone, mentre altre 182 sono rimaste ferite.

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato una giornata di lutto nazionale. Le procedure per identificare le vittime dell’attacco sono iniziate, secondo il Dipartimento della Sanità della città. Il comitato investigativo russo ha affermato che finora sono stati identificati 62 corpi.

Più di cinquemila persone sono state evacuate dal Crocus City Hall durante l’attacco di venerdì. I vigili del fuoco hanno salvato altre 100 persone dal seminterrato e dal tetto durante l’estinzione dell’incendio.

Ciascuno dei quattro imputati è stato portato individualmente davanti al tribunale di Mosca domenica. Sono accusati di aver commesso un reato ai sensi della parte 3, disposizione “b” dell’articolo 205 del Codice penale russo (atto terroristico).  Ecco i nomi:

Dalerdzhon Mirzoyev, 32enne del Tagikistan, era registrato temporaneamente per tre mesi nella città di Novosibirsk, nel sud della Russia, in Siberia, ma la sua registrazione è scaduta.

Saidakrami Rachabalizoda, nato nel 1994, ha detto alla corte che aveva i documenti di registrazione russi ma non riusciva a ricordare dove fossero.

Shamsidin Fariduni, nato nel 1998 in Tagikistan, era ufficialmente impiegato in una fabbrica nella città russa di Podolsk ed era registrato nella città di Krasnogorsk.

Muhammadsober Faizov, temporaneamente disoccupato, prima lavorava in un negozio di barbiere a Ivanovo, una città a nord-est di Mosca, ed è registrato in quella città. Secondo quanto riferito, è nato nel 2004.

LE ULTIME NOTIZIE

Misteriosa morte di Angelo Onorato: Proseguono le Indagini a Palermo
L'imprenditore, marito dell'Eurodeputata Francesca Donato, è stato trovato morto con una fascetta al collo. La famiglia nega il suicidio e...
Read More
Raid russo su Ipermercato a Kharkiv: 11 morti e 40 feriti
Cresce il bilancio delle vittime dell'attacco a Kharkiv, accusa russa uso scudi umani Il numero delle vittime del raid russo...
Read More
Via agli incentivi auto 2024: pubblicato DPCM, cosa contiene
Attiva dal 3 giugno la nuova piattaforma Ecobonus per la prenotazione dei contributi. Risorse complessive per un miliardo di euro...
Read More
Moto Gp: Catalunya, Bagnaia cada all’ultimo giro, vince Aleix Espargaro
La caduta di Bagnaia all'ultimo giro nella gara Sprint del Gran Premio della Catalunya, apre la strada alla vittoria dello...
Read More
Giovane donna di Rovigo sotto osservazione per caso di dengue
Rientro dall'estero e misure di disinfestazione in atto Una giovane donna di Rovigo, rientrata dall'estero, è attualmente sotto osservazione per...
Read More
Chico Forti: fratello della  vittima chiede suo rilascio
Bradley Pike, fratello della vittima, sostiene l'innocenza di Chico Forti e chiede la grazia al governatore della Florida "Chico è...
Read More
Guido Crosetto dimesso dall’ospedale dopo un episodio di pericardite
Il ministro della Difesa ha superato la fase acuta e seguirà ora una terapia antinfiammatoria Il ministro della Difesa, Guido...
Read More
Controversia sui campioni di DNA nel caso Yara: accuse contro PM Ruggeri
Il giudice Scaramuzza dovrà valutare se la conservazione dei campioni di DNA sia stata compromessa intenzionalmente Abbiamo chiesto che non...
Read More

(con fonte AdnKronos)

telefoni ricondizionati

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza