Connect with us

Published

on

Nei prossimi anni l’idrogeno verde dovrebbe avere un forte sviluppo come fonte di energia green alternativa alle fonti fossili e come acceleratore la decarbonizzazione dell’industria, specie dei settori hard to abate. Ad oggi, però, gran parte del potenziale dell’idrogeno verde rimane ancora inespresso a causa di diversi fattori, primo fra tutti gli elevati costi di produzione, ma anche la domanda ancora debole anche per mancanza di incentivi. Nonostante ciò, in materia di idrogeno verde avanzano progetti di ampio respiro e di grande impatto, anche e soprattutto in Italia. In particolare, il progetto Puglia Green Hydrogen Valley, promosso da Edison, Saipem e Sosteneo (società del Gruppo Generali per le rinnovabili e la transizione energetica), è stato selezionato per un finanziamento pari a 370 milioni di euro dell’Unione Europea, nell’ambito di Ipcei, Importanti progetti di interesse comune europeo. L’iniziativa rappresenta il primo grande capitolo per lo sviluppo su larga scala dell’idrogeno verde nel Vecchio Continente e comprende la realizzazione di due diversi impianti in Puglia, uno a Brindisi e uno a Taranto, per una capacità di elettrolisi complessiva di 160 Mw.

I dettagli del progetto

L’importante finanziamento da parte dell’UE per la realizzazione di Puglia Green Hydrogen Valley sottolinea il ruolo centrale e strategico del progetto nello sviluppo della produzione e distribuzione di idrogeno verde. Infatti, una volta a pieno regime gli impianti pugliesi potranno produrre circa 250 milioni di metri cubi di idrogeno verde l’anno. Il progetto rientra nell’ambito del prestigioso finanziamento Ipcei Hy2Infra che complessivamente comprende 33 progetti di 32 aziende di 7 diversi Stati membri, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovacchia. Puglia Green Hydrogen Valley è uno dei tre progetti italiani ad essersi aggiudicato il finanziamento. Per lo sviluppo complessivo del piano Hy2Infra i Paesi membri dell’Unione Europea forniranno fino a 6,9 miliardi di euro di investimenti pubblici, che, sommati a 5,4 miliardi di investimenti privati dovrebbero portare oltre 12 miliardi di euro per lo sviluppo dell’idrogeno verde quale fonte green in grado di accelerare la transizione energetica. La produzione di Puglia Green Hydrogen Valley potrà inoltre sfruttare la nuova infrastruttura di trasporto di gas che Snam realizzerà in Puglia, anch’essa realizzabile grazie ai fondi IPCEI Hy2Infra.

LE ULTIME NOTIZIE

Chiusa la galleria Principe Amedeo di Savoia Aosta a Roma
Il sottopasso tra il Gianicolo e il Vaticano è interdetto al traffico per distacco di una ventola della turbina di...
Read More
Emergenza gastroenterite al Passo del Tonale: sospetto Norovirus
Tracce del virus nell'acquedotto locale: vietato l'uso dell'acqua a scopo alimentare nella zona tra Lombardia e Trentino alto Adige. Cosa...
Read More
Elly Schlein: Europee, “Ho chiesto a Bonaccini di candidarsi per il Nord Est”
La segretaria del Pd annuncia la candidatura di Stefano Bonaccini alla lista del Nord Est, sottolineando l'importanza della sua esperienza...
Read More
Regno Unito respinge proposta UE per mobilità giovanile: “Libertà movimento finita dopo Brexit”
Il governo britannico rigetta l'idea di aderire al programma di mobilità giovanile dell'UE, sottolineando che la libertà di movimento non...
Read More
Tajani si candida alle elezioni europee: “30 anni di esperienza in Ue al servizio del Paese”
Il segretario di Forza Italia annuncia la sua candidatura alle elezioni europee durante il Consiglio nazionale del partito a Roma...
Read More
Sbiancamento globale dei coralli: WWF lancia allarme su gravi conseguenze ambientali
L'evento di sbiancamento dei coralli mette a rischio gli oceani e le comunità costiere, secondo il WWF, che sottolinea l'urgenza...
Read More
Compilazione modello 730: processo meno “lunare” ma non privo di complessità
L'Ufficio studi della Cgia mette in evidenza le sfide nella compilazione del modello 730 nonostante il processo semplificato, sottolineando l'incremento...
Read More
Agricoltura, nasce sistema Agreed: droni e satelliti per prevenire malattie ortofrutta
Una piattaforma tecnologica che raccoglie i dati inviati da droni, satelliti, radar e sensori di campo per prevenire le malattie...
Read More

(AdnKronos)

I libri più venduti su Amazon

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza