Connect with us

Published

on

L’eritritolo fa male? Il comune dolcificante artificiale è associato a un rischio aumentato di infarto e ictus, secondo uno studio della Cleveland Clinic americana pubblicato su ‘Nature Medicine’. I ricercatori hanno esaminato dati relativi a oltre 4mila persone tra Usa ed Europa, rilevando che “quelle con livelli più elevati di eritritolo nel sangue mostravano un rischio alto di gravi eventi cardiaci avversi come” appunto “infarto, ictus o morte”. Gli autori hanno inoltre analizzato gli effetti dell’aggiunta di eritritolo al sangue intero o alle piastrine isolate, osservando che l’eritritolo favoriva l’attivazione delle piastrine che dà origine a coaguli. Anche studi preclinici hanno confermato che l’ingestione di eritritolo aumenta la formazione di coaguli.

Gli scienziati sottolineano l’importanza di studi di follow-up per confermare questi risultati nella popolazione generale. Il lavoro pubblicato presenta infatti diversi limiti, precisano, tra cui il fatto che “gli studi di osservazione clinica – tengono a puntualizzare – dimostrano l’associazione e non la causalità”. Indicano cioè il legame fra due eventi (in questo caso alti livelli ematici di eritritolo e un maggior rischio di infarti o ictus potenzialmente mortali), ma non il rapporto causa-effetto.

I ricercatori suggeriscono di discutere con il proprio medico o con un dietologo certificato, per informarsi sulle scelte alimentari sane e ricevere consigli personalizzati.

“La popolarità degli edulcoranti come l’eritritolo è cresciuta rapidamente negli ultimi anni, ma è necessaria una ricerca più approfondita sui loro effetti a lungo termine – afferma l’autore senior dello studio Stanley Hazen, presidente del Dipartimento di Scienze cardiovascolari e metaboliche presso il Lerner Research Institute e co-responsabile di Cardiologia preventiva alla Cleveland Clinic – Le malattie cardiovascolari aumentano e rappresentano la prima causa di morte a livello globale. Dobbiamo assicurarci che i cibi che mangiamo non vi contribuiscano”.

I prodotti dolcificati con eritritolo – riferiscono gli scienziati – vengono spesso raccomandati alle persone che soffrono di obesità, diabete o sindrome metabolica, pazienti a maggior rischio di attacchi cardiovascolari come infarto e ictus. L’eritritolo ha una dolcezza pari a circa il 70% di quella dello zucchero e viene prodotto attraverso la fermentazione del mais. Dopo l’ingestione viene scarsamente metabolizzato dall’organismo, entra nel sangue e si elimina principalmente attraverso l’urina. Il corpo umano produce per vie naturali basse quantità di eritritolo, quindi qualsiasi consumo aggiuntivo può accumularsi. L’eritritolo è generalmente riconosciuto come sicuro dalla Food and Drug Administration americana, il che significa – rimarcano i ricercatori – che non sono richiesti studi sulla sicurezza a lungo termine.

“Il nostro studio – riporta Hazen – indica che, quando i partecipanti hanno consumato una bevanda zuccherata artificialmente con una quantità di eritritolo presente in molti alimenti trasformati, hanno mostrato livelli” della sostanza “notevolmente elevati nel sangue per giorni”. Livelli “ben superiori” a quelli che, in base a osservazioni, sono risultati in grado di aumentare i rischi di coagulazione. “E’ importante che vengano condotti ulteriori studi sulla sicurezza – esorta l’autore – per esaminare gli effetti a lungo termine dei dolcificanti artificiali in generale, e dell’eritritolo in particolare, sul pericolo di infarto e ictus, specie nelle persone più a rischio di malattie cardiovascolari”.

LE ULTIME NOTIZIE

Draghi: “Serve nuova visione per Europa nell’era della competizione globale”

L'ex presidente della BCE richiama alla necessità di un'Unione Europea più unita e ambiziosa per affrontare sfide globali Mario Draghi,...
Read More
Draghi: “Serve nuova visione per Europa nell’era della competizione globale”

Violati principi di sicurezza alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: avvertimento dell’AIEA

Il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica avverte che gli attacchi recenti mettono a rischio la sicurezza nucleare Il...
Read More
Violati principi di sicurezza alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: avvertimento dell’AIEA

Violento incendio alla Borsa di Copenaghen: crolla la guglia del 17mo secolo

Le fiamme devastano l'edificio storico, mentre i soccorritori cercano di salvare le opere d'arte all'interno Un violento incendio ha colpito...
Read More
Violento incendio alla Borsa di Copenaghen: crolla la guglia del 17mo secolo

Arresti domiciliari per corruzione nell’Agenzia delle Entrate di Roma

Tre funzionari dell'Agenzia delle Entrate accusati di corruzione e accesso abusivo a sistema informatico Tre funzionari dell'Agenzia delle Entrate di...
Read More
Arresti domiciliari per corruzione nell’Agenzia delle Entrate di Roma

Per Israele la vendetta è un piatto che va servito freddo… O forse no

Israele si prepara a rispondere all’attacco iraniano, navigando tra la pressione interna e la complessità dei luoghi eventuali da colpire...
Read More
Per Israele la vendetta è un piatto che va servito freddo… O forse no

Revisione processo Strage di Erba: difesa cerca di smontare verdetto storico

La difesa di Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati per la strage di Erba, cerca di ribaltare il verdetto storico...
Read More
Revisione processo Strage di Erba: difesa cerca di smontare verdetto storico

Nuove scosse ai Campi Flegrei: monitoraggio e esercitazioni in programma

Tre scosse di terremoto si sono verificate oggi nella zona dei Campi Flegrei, seguite da un programma di monitoraggio e...
Read More
Nuove scosse ai Campi Flegrei: monitoraggio e esercitazioni in programma

Pareggi in Serie A: Fiorentina-Genoa 1-1 e Atalanta-Verona 2-2

La Fiorentina pareggia con il Genoa mentre l'Atalanta impatta contro il Verona nella 32esima giornata di Serie A La Fiorentina...
Read More
Pareggi in Serie A: Fiorentina-Genoa 1-1 e Atalanta-Verona 2-2

(AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza