Connect with us

Published

on

La Germania travolge l’Italia per 5-2 a Moenchengladbach nel match valido per la quarta giornata del Gruppo 3 di Nations League. I tedeschi dominano dall’inizio alla fine sovrastando la Nazionale del ct Mancini. Gli azzurri, fermi a 5 punti, scivolano al terzo posto in classifica. Al comando a quota 7 c’è la sorprendente Ungheria, che passeggia 4-0 in casa dell’Inghilterra, ultima con 2 punti. La Germania, dopo la cinquina rifilata all’Italia, sale a quota 6.

LA PARTITA
Le due squadre partono col piede sull’acceleratore. L’Italia cerca di innescare il tridente rapido con Raspadori, Politano e Gnonto. La Germania, con Werner terminale offensivo, prova a macinare calcio sin dalla prima azione e va a caccia di spazi.

La prima chance capita a Sané, che al 7′ controlla e spara dal limite: rasoterra impreciso, palla larga. L’Italia risponde con l’iniziativa di Politano che crossa e innesca Raspadori: tocco ravvicinato, miracolo di Neuer. Al 10′ la Germania sfonda. Cross da sinistra, la difesa azzurra si fa bucare. Kimmich può controllare e calciare dal cuore dell’area: 1-0.

Il gol regala ulteriore fiducia e tranquillità ai padroni di casa, che palleggiano in scioltezza mentre gli azzurri faticano a riprendere il filo del gioco. Al 32′ azione tedesca da manuale. Neuer avvia la manovra, in 4 passaggio la Germania arriva al tiro: Hoffmann spara, Donnarumma rimedia. Al 40′ Sané guida la ripartenza, Werner prova da posizione defilata e il portiere del Psg devia in corner.

Prima dell’intervallo, meritato raddoppio della Germania. Bastoni atterra Hoffmann, rigore evidente. Gundogan non sbaglia dal dischetto, 2-0 al riposo. Mancini getta nella mischia anche Scalvini e Caprari, garantendo l’esordio anche gli ultimi 2 debuttanti del gruppo. Al 51′ la Mannschaft cala il tris. Ennesima percussione a sinistra, la difesa dell’Italia balbetta ancora. Mueller può battere a rete, Donnarumma preso in contropiede: 3-0. L’Italia accusa il colpo e sparisce dal campo. La Germania continua a giocare e cala il poker. Ennesima azione perfetta, Werner la conclude con un tocco ravvicinato: 4-0 al 67′.

Passano 2 minuti e arriva la cinquina. Donnarumma commette un errore in disimpegno, palla regalata ai tedeschi: troppo facile per Werner, 5-0 al 69′. Al 78′, tracce d’Italia. Neuer non è preciso, Gnonto sfrutta l’incertezza del portiere tedesco e firma il 5-1 diventando il marcatore più giovane nella storia della Nazionale all’età di 18 anni, 7 mesi e 16 giorni. Prima dello scadere, gloria anche per Bastoni. Corner, colpo di testa e gol: 5-2, sipario.

Quali sono le sconfitte da record?

1910 – UNGHERIA-ITALIA 6-1 – In amichevole a Budapest i magiari travolgono la Nazionale, che salva parzialmente l’onore nell’amichevole allo stadio Millenaris Sporttelep grazie alla rete di Rizzi.

1912 – AUSTRIA-ITALIA 5-1 – Lezione agli azzurri nella sfida valida per le Olimpiadi 2012. La sconfitta pesante fa da prologo all’eliminazione dalla competizione a cinque cerchi.

1923 – CECOSLOVACCHIA – ITALIA 5-1 – A Praga, in amichevole, la Nazionale incassa una cinquina. Peculiarità del match: l’Italia non ha un commissario tecnico, a guidare la squadra è una commissione. I risultati sono rivedibili.

1924 – UNGHERIA-ITALIA 7-1 – Ancora Ungheria, ancora pioggia di gol. La Nazionale di Pozzo viene travolta a Budapest. L’Italia scende in campo con una formazione rimaneggiata: molti club non concedono i propri giocatori e la selezione non è competitiva. Arriva la peggior sconfitta della storia azzurra.

1947 – AUSTRIA-ITALIA 5-1 – Un’altra cinquina, ancora in amichevole. Al Prater di Vienna scendono in campo campioni come Piola, Mazzola. La loro presenza non evita la lezione.

1948 – ITALIA-INGHILTERRA 0-4 – Un anno dopo arriva un pesante passo falso casalingo. L’Inghilterra detta legge a Torino: il modulo ‘wm’ degli inglesi funziona alla grande contro il ‘sistema’ azzurro. Nazionale mai in partita, poker degli ospiti in amichevole.

1955 – ITALIA-JUGOSLAVIA 0-4 – Nel 1955 si gioca la Coppa Internazionale. A Torino la Nazionale del ct Foni dura un tempo. Dopo lo 0-0 all’intervallo, gli azzurri praticamente non tornano in campo e incassano 4 reti nella ripresa.

1957 JUGOSLAVIA – ITALIA 6-1 – Ancora Coppa Internazionale, ancora Jugoslavia. E ancora una lezione. Finisce 6-1, ma stavolta il copione è chiaro già nel primo tempo che termina 3-0.

2012 – SPAGNA-ITALIA 4-0 – La finale di Euro 2012 è un monologo delle Furie Rosse. La Nazionale del ct Prandelli non riesce ad arginare la Spagna, che gioca il secondo tempo in superiorità numerica per l’infortunio di Thiago Motta, che penalizza l’Italia dopo le sostituzioni già effettuate.

2022 – GERMANIA-ITALIA 5-2 – L’Italia di Mancini viene asfaltata dalla Germania, che vola sul 5-0 e poi tira i remi in barca, consentendo agli azzurri di limitare il passivo.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Meloni sospende il redditometro: “Voglio valutare meglio la norma”
Al Festival dell'Economia di Trento, la premier annuncia una revisione del provvedimento, sottolineando l'importanza di un fisco giusto e mirato...
Read More
Sanità, nuove misure per ridurre le liste di attesa: visite anche nel weekend
Il decreto del ministro Schillaci prevede l'estensione degli orari, un sistema unico di prenotazione, e sanzioni per le liste bloccate...
Read More
Esplosione bombola di GPL a Conselve: gravi ustioni per madre e figlia
Una donna di 32 anni e la sua bambina di 3 anni ricoverate in condizioni critiche dopo l'esplosione che ha...
Read More
Morta l’anziana ferita da un proiettile vagante sulla Prenestina
La donna di 81 anni, colpita ieri pomeriggio a Roma, non ce l'ha fatta. Gli investigatori sono sulle tracce dei...
Read More
La Corte dell’Aja Ordina a Israele di Fermare l’Offensiva a Rafah
La Corte internazionale di giustizia interviene per migliorare la situazione umanitaria a Rafah, chiedendo un cessate il fuoco e l'apertura...
Read More
Ondata di calore in India: temperature record e problemi di approvvigionamento
L'ondata di calore soffocante continua a colpire il nord dell'India, con temperature percepite oltre i 50 gradi e gravi disagi...
Read More
Decreto “Salva Casa”: Semplificazione e Liberalizzazione del Settore Edilizio
Un nuovo decreto per rendere il mercato immobiliare più accessibile e snellire le procedure burocratiche L’obiettivo del decreto "salva casa"...
Read More
Toti difende se stesso e ‘modello Genova’, presto richiesta revoca domiciliari
Giovanni Toti si difende dalle accuse di corruzione e voto di scambio. Presto sarà presentata richiesta di revocare gli arresti...
Read More

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza