LiberoReporter

Coronavirus: 3.097 morti in Cina, ancora trend in calo. 233 i deceduti in Italia

Aggiornamento 8 marzo 2020 – Il ministero della Salute cinese ha aggiornato a 3.097 il numero di morti nel Paese a causa del coronavirus, il numero degli infetti è salito a 80.695. Le autorità sanitarie cinesi hanno specificato che 44 nuovi casi di coronavirus e 27 morti sono stati confermati tutti nella provincia di Hubei, dove si trova la città di Wuhan, il centro del focolaio. Inoltre, sono stati registrati 84 nuovi soggetti sospettati di avere il virus, mentre 1.661 pazienti sono stati dimessi dopo averlo superato. Il numero di casi gravi è diminuito a 225 da 5.264.

Delle 80.695 persone infette da Covid-19 fino a sabato, 20.533 sono in cura e 57.065 sono state dimesse dopo aver superato l’infezione, secondo il ministero della Salute cinese. In totale, 458 persone sono sospettate di essere infette e le autorità hanno esaminato 23.074 persone che hanno mantenuto uno stretto contatto con i pazienti con il virus. Di questi, 4.021 hanno concluso la loro osservazione medica questo sabato.

In Italia sono 5.883 le persone che hanno contratto il coronavirus virus Sars-CoV-2 (su questi 567 sono ricoverati in terapia intensiva), e rispetto a venerdì sono ben 1.247 risultate positive nella sola giornata di ieri. Su meno di 6000 persone contagiate, al momento i morti sono 233 e le persone che sono guarite sono 589.


7 marzo 2020 – Salgono a 3.070 le persone che hanno perso la vita a causa dell’epidemia di Coronavirus in Cina, mentre i contagi sono 80.651, un ritmo comunque che è in calo rispetto ai picchi delle settimane scorse. Nella sola giornata di ieri sono stati dimessi dai nosocomi dopo aver sconfitto Covid-19, 1.678 pazienti.

Situazione diversa in Corea del Sud, che dopo la Cina è il paese con il maggior tasso di contagiati, dove il trend è ancora in salita, segno che non si è raggiunto il picco: 7.041 i casi, 274 quelli registrati in meno di sedici ore nella giornata di ieri. Le vittime sono 44 e come in quasi tutto il mondo, riguardano quasi sempre persone anziane con almeno due o tre patologie pregresse.


6 marzo – Ci sono ben oltre 53 mila persone guarite in Cina, dopo aver contratto il Coronavirus. Covid-19 ha contagiato 80.552 cittadini e di questi al momento sono decedute 3.042 persone mentre ancora si trovano in ospedale ricoverati 23.784 pazienti

Sono ormai 3.042 i morti in Cina a causa dell’epidemia di nuovo coronavirus. Nel gigante asiatico, come confermato dalle autorità sanitarie di Pechino, i casi di infezione sono in totale 80.552 (23.784 pazienti ancora ricoverati, 53.726 dimessi dagli ospedali e guariti più le vittime).

Gli ultimi dati della Commissione nazionale per la salute relativi alla giornata di giovedì parlano di 143 nuovi casi confermati e di altre 30 vittime, una nella provincia insulare di Hainan e 29 nella provincia di Hubei, la più colpita dall’epidemia. Ieri 1.681 persone sono state dimesse dagli ospedali della Repubblica Popolare.

Al 5 marzo la Cina segnala 36 casi “importati” in totale: 11 nella provincia di Gansu, quattro a Pechino e uno a Shanghai.

(fonte AdnKronos)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends